Le formiche sono degli operosissimi insetti utili all’ambiente, tuttavia la loro presenza può portare a fastidi di non di poco conto sia in casa che in giardino. Si è già visto in un precedente intervento come limitare la presenza delle formiche negli ambienti domestici, ma come difendere piante, fiori e ortaggi dal loro attacco?

>>Scopri i rimedi naturali contro le formiche in casa

Può capitare spesso di trovare la verdura coltivata nel proprio orto presa d’assalto dalle formiche, così come fiori e piante colonizzate, magari distrutte da una tana sotterranea che ne ha devastato le radici. Senza dover necessariamente ricorrere a pesticidi o altri ritrovati chimici, quest’ultimi rischiosi per il mantenimento del delicato ecosistema dell’orto e anche per la salute qualora si ingerissero alimenti non perfettamente lavati, esistono dei rimedi naturali particolarmente efficaci.

Rimedi a spruzzo

Le formiche sono degli insetti intelligenti e particolarmente selettivi, tanto che non sopportano alcune fragranze indesiderate. Fra queste, vi è innanzitutto l’aceto, sia d’uva che di mele. Si prepari una soluzione – una bottiglietta da 50 ml può bastare – divisa al 50% tra acqua e aceto. La si spruzzi quindi sulle piante e soprattutto sul terreno, a cerchio attorno al fusto di ogni singola pianta: verrà a formarsi una barriera invisibile, un confine che le formiche si guarderanno bene dal valicare. In alternativa, si possono piazzare qua e là nell’orto dei batuffoli di cotone o di stoffa impregnati della stessa sostanza. Risultati simili possono essere raggiunti con il bergamotto, una pianta odiata da quasi tutti gli insetti: si spruzzi la soluzione come spiegato poc’anzi e, qualora se ne avesse la possibilità, si pianti qualche esemplare in giardino.

Menta

Foglie di menta, Ment Tree In Garden via Shutterstock

Rimedi in polvere

La cucina è ricca di spezie, farine e altri ritrovati naturali non graditi dalle formiche. Fra queste il pepe nero, la cannella e i chicchi di caffè. Il loro aroma molto intenso rende diffidenti gli insetti che, temendo per la loro incolumità, stenteranno ad avvicinarsi. Per l’orto, è sufficiente creare delle piccole strisce di granelli di pepe, cannella e caffè da riporre a pochi centimetri dalle piante. Per i fiori in vaso, si provveda invece a creare uno strato sottile di polvere estratta da questi tre elementi, ottenibile frullando o battendo al pesto i già citati ingredienti.

Rimedi killer

Chi volesse sbarazzarsi in modo definitivo delle formiche – un consiglio, questo, non adatto a chi segue una filosofia di vita vegana – può ricorrere innanzitutto alla pastella di mais. Le formiche sono molto golose di mais ma questa sostanza è per loro un vero e proprio serial killer: una volta ingerita, si gonfia nello stomaco data la mancata digestione e uccide così l’insetto. Si prepari allora una pastella di mais, ovvero della farina resa più compatta dall’aggiunta di acqua, e la si distribuisca nell’orto o sui vasi di fiori. Ci vuole qualche giorno prima che il rimedio faccia effetto, ma il risultato è garantito. Se si conosce la provenienza delle formiche, quindi è data sapere la posizione della tana, la tradizione popolare consiglia il ricorso all’acqua bollente, da versare direttamente sulla colonia. Si tratta, questa, di una modalità adatta solo per chi non ha remore morali nell’uccisione degli insetti.

Rimedi d’equilibrio

Senza scomodare troppo la fantasia, una risorsa efficace contro le formiche è aiutare la natura a fare il suo corso. Si possono piantare dei vegetali noti per il loro potere repellente – il già citato bergamotto, a cui si aggiunge la menta – oppure introdurre degli altri insetti naturalmente predatori. Fra i tanti, i ragni sono i più raccomandati: oltre a non intaccare la vegetazione, catturano abilmente molte specie di formiche.

21 luglio 2013
Fonte:
I vostri commenti
Sabrina, venerdì 4 agosto 2017 alle8:20 ha scritto: rispondi »

Le formiche hanno fondato colonie di cocciniglie sulla mimosa: queste già ci stavano, visto il caldo-umido, ma da quando sono comparse le formiche, le cocciniglie si sono decuplicate ed hanno sempre formiche sopra o intorno a loro. All'inizio pensavo che le formiche uccidessero le cocciniglie e basta, ma poi ho realizzato che le allevano. Entrambe si sono dirette anche sul rosmarino e, contemporaneamente, solo le formiche hanno invaso la menta che paiono apprezzare particolarmente, al contrario di quando scritto qui. La vedo dura con l'aceto, ho già provato acqua e alcol e una specie di verderame diluito. Tenterò anche con il bergamotto.

ignazio, domenica 18 giugno 2017 alle17:56 ha scritto: rispondi »

ho fatto l'acqua e aceto su un pero risultato le foglie sono diventate marroni e le formiche continuano il loro picnic

Elisa, domenica 18 giugno 2017 alle9:30 ha scritto: rispondi »

More invase da formiche...ora provero'con l'aceto ..speroam bene

giuseppina, giovedì 15 giugno 2017 alle20:03 ha scritto: rispondi »

io le voglio distruggere il melograno in fiore e gia pieno di formiche le albicoche che stanno maturando a volte penso se potessi avere un centesimo per formica diventerei plurimiliardaria

Rossella, martedì 28 giugno 2016 alle10:54 ha scritto: rispondi »

Ciao, le mie sono nel vaso dell 'oleandro abbastanza sotto... cosa posso fare, possono essere loro la causa dell'ingiallimento delle foglie?? Posso inserire caffè aceto o altro et anche a metà vasp? Nn danneggio la pianta? Grazie

Lascia un commento