Un consumo moderato di alcolici può fare bene al cuore, riducendo il rischio di infarto e di insufficienza cardiaca. A sostenerlo è Imre Janszky, docente di medicina sociale presso la Norwegian University of Science and Technology. Janszky ha firmato due studi che indagano sulla relazione tra il consumo di alcolici e la salute cardiovascolare della popolazione norvegese. Le ricerche sono state pubblicate sull’International Journal of Cardiology e sul Journal of Internal Medicine.

Il primo studio ha coinvolto un campione di 60.665 persone. Al secondo hanno partecipato 58.827 persone. Secondo l’esperto sono sufficienti dai 3 ai 5 bicchieri di vino, birra o altre bevande alcoliche alla settimana per ottenere benefici per il cuore:

L’alcol incrementa il colesterolo buono, ma può anche aumentare i valori della pressione sanguigna. Per questo è meglio consumarlo più spesso, ma in dosi inferiori.

I due studi hanno confermato i risultati di numerose ricerche pubblicate negli anni scorsi: un consumo moderato di alcolici è positivo per il cuore. Le persone che consumano dalle 3 alle 5 bevande alcoliche alla settimana hanno il 33% di probabilità in meno di soffrire di insufficienza cardiaca rispetto agli astemi o a chi beve raramente alcolici. Il rischio di infarto si riduce del 28% a ogni ulteriore drink, fino a un massimo di 5 alla settimana.

I ricercatori norvegesi si affrettano a precisare che non occorre bere alcolici per avere un cuore sano. Janszky spiega che questi studi non intendono affatto incoraggiare la popolazione a consumare più alcol:

Non vogliamo spingere le persone a bere. Ci preme semplicemente sottolineare che consumare piccole dosi di alcool ogni giorno può essere salutare per il cuore.

Dai dati raccolti nei due studi è emerso che nessuno dei partecipanti consumava grosse quantità di alcolici. Un consumo eccessivo di alcol non ha alcun effetto protettivo per il cuore.

Gli scienziati norvegesi ricordano che l’abuso di alcolici può causare numerose malattie e problemi sociali. Il rischio di morire di malattie cardiovascolari aumenta consumando oltre 5 drink alla settimana. L’abuso di alcolici è inoltre stato associato a un incremento del rischio di mortalità per malattie del fegato.

19 febbraio 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento