Greenstyle Sostenibilità Uffici green e le 8 strategie per rendere più verde la propria attività commerciale

Uffici green e le 8 strategie per rendere più verde la propria attività commerciale

Un ufficio ecologico segue alcune regole per essere a basso impatto ambientale ed alta efficienza energetica. Ma per avere una attività commerciale verde è necessario prestare cura ad alcuni dettagli, specie in fase di transizione. In questo contesto, con 8 strategie efficaci e semplici, possiamo rendere gli ambienti più a misura di standard ambientali ma anche più confortevoli.

Uffici green e le 8 strategie per rendere più verde la propria attività commerciale

Fonte immagine: iStock

In periodo di transizione ecologica, anche le attività commerciali diventano verdi, con gli uffici green che seguono i diktat di basso impatto ambientale. Se infatti le nuove costruzioni residenziali si impegnano dalle basi in ambito di efficienza energetica, per quelle vecchie e non abitative c’è da fare qualche passaggio. Il fine ultimo è essere sostenibili.

Se infatti si vuole adattare il proprio ambiente di lavoro ai nuovi modelli di edilizia verde, non si devono dimenticare quegli accorgimenti in grado di trasformare una realtà impattante in una ecologica. Il budget non è sufficiente per fare modifiche strutturali, come ad esempio il cappotto termico? Si può lo stesso agire in modo più semplice ed economico.

Un ufficio green si dedica infatti non solo all’efficientamento energetico, ma anche e soprattutto alla lotta agli sprechi, curando le strategie legate ai consumi. In poche parole ci si deve muovere su due binari paralleli. In primo luogo, con diverse e meno impattanti abitudini, ma anche con metodi che migliorino la propria impronta ecologica.

Ci sono infatti pratiche da seguire che favoriscono il passaggio verso un modo di lavorare più sostenibile e verde, come richiesto ormai da governi ed opinione pubblica. Il mondo va in direzione di un maggiore rispetto dell’ambiente e delle sue risorse, per questo è importante non trascurare anche i luoghi lavorativi.

Green computing
Fonte: iStock

Le 8 strategie per uffici più green a livello ambientale

Il luogo di lavoro, al pari di una casa, sta cambiando di pari passo con la maggiore richiesta di ecologia e sostenibilità che arriva da ogni parte. Si deve sprecare meno energia, ma anche contenere il consumo di plastica. E in pochi semplici ma essenziali passi si può trasformare il proprio ambiente in un ufficio green a basso impatto ambientale.

Sostituire le lampadine a incandescenza

Può sembrare un gesto minimo, ma la sostituzione delle lampadine a incandescenza con le versioni LED può far risparmiare energia. Il che si traduce in un minore impatto a livello ecologico, ma anche meno spese in bolletta. In un ufficio la componente elettricità non è da sottovalutare, per questo passare a lampade con una migliore efficienza energetica è un metodo da prendere in considerazione.

Applicazione delle pellicole termiche sui vetri

Le pellicole termiche sono un accessorio furbo che sempre più aziende stanno installando nei propri uffici per limitare gli sperperi energetici. Si tratta di fogli adesivi che si attaccano ai vetri e migliorano l’isolamento termico. In inverno aiutano a trattenere il calore, in estate il fresco, riducendo consumi ed impatto ambientale degli ambienti.

Tetti verdi

Se il tetto dell’edificio dove abbiamo la nostra attività commerciale è piatto e liscio, si può anche considerare di installare aiuole e zone verdi con piante. La scelta offre diversi vantaggi, a partire dalla riduzione delle temperature. Ma serve anche a migliorare la qualità dell’aria, recuperare le acque piovane e favorire il passaggio delle api.

Lo stoccaggio corretto dei rifiuti

La gestione dei rifiuti in un ufficio va effettuata nel modo più sostenibile possibile, favorendo la divisione corretta della pattumiera. Si possono installare bidoni per la differenziata in aree apposite, in modo da evitare commistioni. Ma si può anche pensare ad una mini stazione di compostaggio per i rifiuti organici, per fertilizzare le piante col proprio compost.

Piante per la pulizia dell’aria in ufficio

Ci sono piante che purificano l’aria ed eliminano CO2 e sostanze volatili tossiche, che inquinano e mettono a rischio la salute delle nostre vie respiratorie. Se vogliamo rendere il nostro ambiente lavorativo più green e salubre, possiamo installare pareti verdi e zone con esemplari arborei che fanno da spazzini di COV e anidride carbonica.

Ridurre il consumo di carta

I moderni processi tecnologici rendono possibile evitare un consumo eccessivo di carta, salvando le foreste dal taglio degli alberi. L’archiviazione dei documenti può infatti avvenire attraverso piattaforme digitali. Ma se è necessario stampare, si può dare preferenza alla carta riciclata, magari con stampa fronte retro per migliorare l’efficienza e ridurre gli sprechi.

Limitare le materie plastiche

Lo smaltimento della plastica rappresenta un problema globale, che porta a fronteggiare i tristemente noti danni da inquinamento. In ufficio si può ridurre il consumo di questi materiali, eliminando ad esempio le bottigliette monouso e incentivando quelle ricaricabili in acciaio inossidabile o alluminio. Lo stesso vale per i servizi mensa, che dovrebbero rinunciare alle stoviglie usa e getta, a vantaggio di quelle riciclabili o riutilizzabili.

Il risparmio ed efficientamento energetico

La componente energia negli uffici è un dettaglio non trascurabile, per questo, in caso di budget iniziale ampio, pensare di installare il fotovoltaico o l’eolico è una buona soluzione per inquinare di meno. Se non è invece possibile per carenza di risorse economiche, si può almeno chiedere ai dipendenti di non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici. Il risparmio in portafogli va di pari passo con un minore impatto ambientale.

 

Fonti

Seguici anche sui canali social