Greenstyle Sostenibilità Fa’ la cosa giusta!, la 20esima edizione a Milano dal 22 al 24 marzo

Fa’ la cosa giusta!, la 20esima edizione a Milano dal 22 al 24 marzo

Torna per la 20esima edizione la fiera dedicata al consumo consapevole e critico e alla sostenibilità Fa’ la cosa giusta! A Milano dal 22 al 24 marzo 2024 si svolgeranno tantissimi eventi per grandi e piccini, alcuni anche dedicati agli studenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado, ai loro insegnanti e ai loro genitori. Il biglietto in cassa ha un costo lievemente maggiore rispetto all'acquisto fatto online. I bambini sotto i 2 anni non pagano

Fa’ la cosa giusta!, la 20esima edizione a Milano dal 22 al 24 marzo

Giunta alla 20esima edizione, la manifestazione Fa’ la cosa giusta! 2024 si terrà presso il Centro Congressi Allianz MiCo di Milano dal 22 al 24 marzo 2024. Saranno tre giornate di eventi, di incontri, di workshop e di appuntamenti per grandi e piccini per parlare di sostenibilità e di consumo critico. La consapevolezza è fondamentale ed eventi come questo sono importantissimi per sviluppare una nuova cultura dell’ecologia.

Rendere visibile l’essenziale” è il tema dell’edizione 2024 della Fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, organizzata dalla casa editrice Terre di mezzo nei padiglioni di Allianz MiCo dal 22 al 24 marzo 2024. Un evento che si ispira al passo del Piccolo Principe, quando incontra la volpe. Non mancheranno anche eventi culturali per poter parlare a 360 gradi di sostenibilità.

Fa’ la cosa giusta! La 20esima edizione

Dal 22 al 24 marzo 2024 si terrà a Milano l’evento dedicato alla sostenibilità. Il Piccolo Principe e la celebre frase “l’essenziale è invisibile agli occhi” è il leit motiv di questa nuova edizione, la numero 20. Previsti un glossario di parole essenziali per comprendere il cambiamento che c’è stato dal 2004 a oggi, senza tralasciare eventi prettamente culturali. Le immagini della fiera sono tratte dalla edizione italiana del di Saint-Exupéry e sono state realizzate dall’illustratrice Valeria Docampo per Terre di mezzo Editore.

La manifestazione si compone di otto sezioni tematiche, suddivise due padiglioni per un totale di 32mila quadri con 475 realtà espositive:

  1. Turismo consapevole, grandi cammini e outdoor
  2. Critical fashion
  3. Mangia come parli
  4. Abitare green
  5. Il pianeta dei piccoli
  6. Cosmesi naturale
  7. Area vegan
  8. Pace e partecipazione

Il programma di incontri

Oltre alle iniziative espositive, c’è anche un programma culturale con tantissimi incontri, laboratori, mostre fotografiche, degustazioni, spettacoli. In tutto 350 appuntamenti. La lunga lista di eventi sarà aperta venerdì 22 marzo, alle ore 11, dall’arrivo di Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna e presidente della Conferenza Episcopale Italiana, inviato speciale del Papa per la pace in Ucraina.

Il venerdì, invece, spazio agli studenti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado. Per i loro insegnanti è previsto, invece, il palinsesto di “SFIDE – La scuola di tutti”, con più di 70 appuntamenti aperti anche ai genitori. “Presenti! Insegnare insieme” è il titolo dell’edizione di quest’anno. Molto interessante anche la “Fiera dei Grandi Cammini“, per parlare di turismo sostenibile. Venerdì 22 alle 12 interverrà la ministra del Turismo Daniela Santanchè, ma saranno presenti anche numerose Regioni promotrici del viaggiare lento.

Non mancheranno i Social Cohesion Days, mentre grande attesa per Giovanni Storti, attore comico che online è molto attivo con video e contenuti dedicati proprio all’ecologia. Diverse le mostre proposte, come “100 Afriche” e “Wild City. Storie di natura urbana”. Infine, ci sarà anche uno spazio dedicato appositamente ai bambini e alla loro naturale curiosità.

Fa’ la cosa giusta! a Milano

Come visitare la fiera

Fa’ la cosa giusta! si terrà dal 22 al 24 marzo, all’Allianz MiCo di Milano (Pad. 3 e 4) in viale Scarampo angolo via Colleoni. La fiera è aperta tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 20. Alle casse della fiera i biglietti hanno un costo di 9 euro per gli adulti, mentre se si compra online costa 7 euro più prevendita. I bambini fino a 2 anni non pagano, mentre dai 3 ai 14 anni pagano un euro. Ci sono biglietti previsti per le famiglie e anche abbonamenti, mentre chi entra solo nel pomeriggio si paga un ingresso ridotto. Le persone con disabilità e i loro accompagnatori entrano gratuitamente: il biglietto omaggio si ritira alla casa presentando il certificato di disabilità o invalidità. I cani non possono entrare.

Per chi arriva con i mezzi pubblici, la fermata della metro più vicina è quella di Portello sulla Linea Lilla (M5), mentre a meno di 10 minuti a piedi c’è la fermata Lotto Fiera sulla Linea Rossa (M1). In Via Colleoni c’è anche la fermata degli autobus 78 e 48.

Fonti:

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Come fare la spesa a Km 0: 3 consigli
Alimentazione

Il concetto di Km 0 è un orgoglio made in Italy che ha conquistato il mondo per ragioni di varia natura. Se infatti scegliamo cibi o manufatti locali, valorizziamo le produzioni del luogo e spesso riusciamo anche a risparmiare sui costi. Ma non solo, visto che a livello ambientale, la scelta di prodotti del territorio permette di ridurre le emissioni di CO2 che provengono dai trasporti.