Greenstyle Alimentazione Alimenti Spesa di maggio: frutta e verdura di stagione

Spesa di maggio: frutta e verdura di stagione

Spesa di maggio: frutta e verdura di stagione

Fonte immagine: Foto di candoyi da Pixabay

La spesa di maggio porta con sé alcuni graditi ritorni e qualche conferma. La primavera sta entrando nel vivo, portando anche a tavola colori vivaci e profumi intensi. Frutta e verdura di stagione arricchiscono il menu settimanale, anche grazie a vere e proprie “delizie” come le ciliegie.

Fare la spesa a maggio vuol dire non soltanto ciliegie, ma anche fare il pieno di vitamine, sali minerali e antiossidanti. Avvicinandoci al periodo estivo e alle giornate di sole intenso i nutrienti che troveremo all’interno di frutta e verdura tenderanno ad esempio a favorire sempre più la difesa della pelle dai raggi UV.

Gli alimenti di stagione a maggio aiuteranno anche a difendersi dall’invecchiamento e contro i cali di energia. Senza dimenticare gli effetti detox e la possibilità di sgonfiare la pancia.

Carciofi

Spesa di maggio: verdura di stagione

Quando si parla di verdura di stagione, la spesa di maggio riserva ancora qualche gradita conferma rispetto ai mesi scorsi. Parliamo delle carote, ma anche di patate, aglio, cipolla, cipollotto e ceci. Ancora presenti nel “cestello” del mese anche barbabietole e valerianella, radicchio, bieta, rapa, scorzonera, scorzobianca, cime di rapa, sedano, topinambur, lenticchie, tarassaco. Tornano sulle tavole di maggio anche broccoli, cavoletti di Bruxelles, cardo, finocchi, fagiolini, rucola, asparagi, piselli, rapanelli e agretti.

Quattro le grandi novità nella spesa di maggio: fave fresche, ortica, carciofi e zucchine. Sul fronte delle piante aromatiche un benvenuto a timo, melissa, menta, capperi, salvia, rosmarino, prezzemolo e basilico.

Tra i protagonisti assoluti della spesa di maggio figurano i carciofi. Questi alimenti sono ottimi per chi vuole seguire un’alimentazione sana e depurativa. Il loro basso apporto di calorie e la presenza di fibre alimentari permettono di assicurare un buon funzionamento dell’apparato digerente, di tenere sotto controllo il colesterolo e di mantenere più a lungo il senso di sazietà.

I carciofi sono ricchi di ferro, potassio e antiossidanti/flavonoidi come beta-carotene, luteina (benefica per la vista) e zeaxanthina. Al loro interno anche la cinarina, che dona a questa verdura, oltre al suo sapore amarognolo, anche la capacità di controllare i livelli di colesterolo e di favorire la diuresi. Possono essere consumati sia freschi che cotti, magari saltandoli in padella con aglio e peperoncino. Gustosi, anche se poco adatti a chi sta seguendo una dieta dimagrante, nella versione fritta.

Pianta comune e spesso poco amata, l’ortica è in realtà una delle protagoniste della spesa di maggio insieme a carciofi, fave fresche e zucchine. Molto utilizzata nel campo dei rimedi naturali, è ricca di acido folico, ferro, silicio, fosforo, magnesio, calcio, manganese e potassio. Presenti anche le vitamine A, C e K.

1

L’ortica ha un’azione depurativa, ma è ritenuta utile anche come rimedio detox, contro l’anemia e i reumatismi. Sotto forma di infuso viene considerata un toccasana per la digestione. Possibile anche utilizzarla per un’insalata: lasciare le foglie in ammollo per eliminare l’effetto urticante, quindi tritare e consumare fresca.

Nespole
Fonte: Foto di Ulrike Leone da Pixabay

Frutta di maggio

Le grandi protagoniste della frutta di maggio sono le ciliegie. Non soltanto per il loro inconfondibile sapore, ma anche per i vari effetti benefici che le contraddistinguono. A fare compagnia a questi frutti anche nespole, mele, limone, pompelmo e diversi tipi di frutta secca col guscio.

Le ciliegie sono considerate efficaci per depurare l’organismo, per rimuovere le tossine e stimolare la diuresi. A questa frutta vengono associate anche proprietà curative per il cuore e il fegato, oltre che per il benessere di chi soffre di diabete. Da consumare sia fresche, con il “rischio” che “una tiri l’altra”, oppure all’interno di una macedonia aromatizzata con menta fresca, timo e limone. Da non dimenticare anche la possibilità di utilizzarle per una torta o crostata vegan.

Seguici anche sui canali social