Greenstyle Alimentazione Albicocche secche: ricetta per prepararle in casa

Albicocche secche: ricetta per prepararle in casa

Albicocche secche: ricetta per prepararle in casa

Fonte immagine: Pixabay

Le albicocche sono uno dei frutti più amati della stagione estiva. Per poterne apprezzare il gusto tutto l’anno, la soluzione ideale è quella di sottoporle a un procedimento di essiccazione che permette la conservazione a lungo termine di questa prelibatezza. Le albicocche secche possono essere preparate anche in casa, utilizzando un essiccatore elettrico o semplicemente il forno della cucina. In questo modo sarà possibile utilizzarle come spuntino leggero e nutriente, oppure per realizzare diverse ricette in qualsiasi momento. Ecco tutti i passaggi necessari.

Ingredienti e procedura

Per preparare in casa le albicocche secche è indispensabile avere a disposizione molto tempo, infatti la procedura è abbastanza lunga seppure non siano richieste competenze culinarie particolari. È necessario procurarsi:

  • albicocche non eccessivamente mature;
  • acqua naturale (circa due litri per ogni chilogrammo di frutta);
  • bicarbonato di sodio.

Il primo step da compiere è quello di lavare accuratamente la frutta. Senza sbucciare o tagliare le albicocche, si mettono in una pentola riempita d’acqua aggiungendo un cucchiaio di bicarbonato di sodio. È necessario portare a ebollizione facendo cuocere per pochissimo tempo, circa un minuto. A questo punto si procede scolando la frutta e lasciandola asciugare sopra un panno pulito.

Ciascuna albicocca deve poi essere tagliata a metà e privata del nocciolo, poggiandola sulla griglia del forno riscaldato a 90 gradi circa, con la polpa rivolta verso il basso. La prima cottura delle albicocche deve durare circa cinque ore, tuttavia per ottenere una completa disidratazione è utile ripetere la stessa procedura per tre giorni consecutivi. Per raggiungere un risultato davvero ottimale, inoltre, è preferibile esporre le albicocche anche al calore del sole per cinque giorni, avendo cura di coprire la frutta con un panno asciutto e di portarla in casa in assenza di illuminazione. In alternativa al forno è anche possibile utilizzare un essiccatore elettrico, che riduce notevolmente i tempi di cottura e che permette di ottenere delle ottime albicocche secche in circa trentasei ore.

Conservazione, calorie e utilizzi

Per fare in modo che le albicocche secche si preservino intatte anche per alcuni mesi, è importante non solo effettuare la procedura di essiccazione in modo corretto ma anche conservarle al meglio. A questo proposito si rivelano utili dei contenitori dotati di chiusura ermetica. Le albicocche secche non sono eccessivamente caloriche, soprattutto se confrontate con la maggior parte della frutta secca. Cento grammi di prodotto contengono circa 240 calorie. Naturalmente ricche di pectina e composti vitaminici, come la vitamina C, la B1, la B2 e la B3, le albicocche secche sono un concentrato di sali minerali preziosi come il potassio, il magnesio e lo zinco. Contengono anche ferro e vantano un apporto proteico superiore agli altri frutti sottoposti a processo di essiccazione.

Le albicocche secche possono essere utilizzate per la preparazione di torte, crostate, muffin, strudel e molte altre preparazioni dolci ma non solo. Si rivelano molto utili, ad esempio, per realizzare diversi piatti salati che richiedano un gusto agrodolce: dalle zuppe alle salse, dai risotti ai secondi piatti.

Seguici anche sui canali social