Greenstyle Ambiente Animali Scottish Fold: carattere, prezzo e colori del gatto scozzese

Scottish Fold: carattere, prezzo e colori del gatto scozzese

Scottish Fold: carattere, prezzo e colori del gatto scozzese

Fonte immagine: Pixabay

Un gatto dall’aspetto molto particolare è lo Scottish Fold. Alcuni soggetti di questa razza, infatti, hanno le orecchie piegate in avanti (da qui il termine fold). Nascono così in quanto affetti da una malattia chiamata osteocondrodisplasia.

Tuttavia nella stessa cucciolata possono nascere anche soggetti con orecchie dritte: questi vengono chiamati Scottish Straight e non vengono esclusi dalla riproduzione. Anzi, due soggetti con orecchie piegate non devono mai essere fatti accoppiare perché l’omozigosi di questa patologia provoca alterazioni letali.

Storia e origini

Scottish Fold tigrato rosso e bianco
Fonte: Pixabay

La storia e le origini dello Scottish Fold sono abbastanza recenti. Tutto inizia nel 1961 quando William Ross, un pastore scozzese, vede per strada un gatto randagio bianco dalle strane orecchie piegate in avanti. Si trattava di una femmina di nome Susie, senza Pedigree e che apparteneva a un suo conoscente. Ross venne a sapere che la madre di Susie aveva le orecchie normali. Innamorandosi della micia, lui e la moglie decisero di prendere uno dei cuccioli di Susie: anche lui aveva quelle curiose orecchie piegate.

Così la coppia decise di provare a creare una nuova razza. Nel corso dei primi tre anni di selezione, nacquero 76 gattini di cui 42 con le orecchie piegate. I due decisero di chiamare la nuova razza Lop-eared, dal nome di un tipo di conigli con le medesime orecchie. Nel 1966 la nuova razza venne registrata dalla Cat Fanciers’ Association, mentre negli anni Settanta venne cambiato il nome in Scottish Fold.

Nel frattempo il Governing Council of the Cat Fancy revocò la registrazione in quanto la piega innaturale delle orecchie provocava otiti e disturbi all’udito in questi mici. Così i Ross spostarono il loro allevamento negli Stati Uniti. Qui il dottor Neil Todd del Carnivore Genetics Research Center scoprì che la mutazione delle orecchie era collegata a uno specifico gene autosomico dominante a penetranza incompleta che, in caso di omozigosi, è letale. Inoltre tale gene è anche collegato a deformità ossee, anomalie della coda e delle articolazioni.

Proprio per evitare i problemi ossei e articolari, ecco che gli Scottish Fold vennero incrociati con British Shorthair, Exotic Shorthair e Shorthair Americani. Non tutti i cuccioli nascevano, però, con le orecchie piegate. Quelli con le orecchie dritte vennero chiamati Straights e non furono scartati dalla riproduzione. Tramite questi incroci la razza potè nuovamente essere allevata in sicurezza, ma assicurandosi di non accoppiare mai due Scottish con le orecchie piegate fra di loro.

E ancora oggi sono autorizzati per tale motivo accoppiamenti con i British Shorthair e con gli American Shorthair. In Europa tale razza non è molto diffusa, a differenza di quanto accade negli Stati Uniti: non è riconosciuta né dalla FIFe né dalla GCCF.

Aspetto e colore del mantello dello Scottish Fold

Scottish Fold blu
Fonte: Pixabay

Lo Scottish Fold è una razza felina di origine scozzese non molto diffusa. È di taglia medio-grossa con pelo corto.

Standard di razza dello Scottish Fold

Questo è lo standard di razza dello Scottish Fold:

  • Corpo: di taglia media, robusto e arrotondato, mai tozzo o pesante
    Testa: arrotondata e larga, guance piene. Occhi grandi e rotondi, naso piccolo e leggero stop. Orecchie piccole e piegate in avanti (tranne negli Straights che hanno le orecchie dritte), con punta arrotondata
  • Collo: corto e muscoloso
  • Arti: corti, ossatura media e piedi rotondi
  • Coda: medio-lunga, dritta, più sottile in punta

Colore del mantello dello Scottish Fold

Il mantello dello Scottish Fold solitamente è corto, soffice, folto e resistente. Come colori di mantello ammessi ci sono:

  • Solid: bianco con occhi blu, rame o impari e tartufo/polpastrelli rosa; blu con occhi rame e tartufo/polpastrelli blu (lo Scottish Fold blu è fra i colori più ricercati); nero con occhi rame e tartufo/polpastrelli neri; crema con occhi rame e tartufo/polpastrelli rosa; rosso con occhi rame e tartufo/polpastrelli mattone
  • Tabby: tigrato, spotted o ticked nei colori blu, crema, rosso, marrone, silver e cameo
  • Tortie (squama di tartaruga): blu e crema o nero, rosso e crema
  • Smoke: colori blu, nero, cameo, silver, shaded o chinchilla

Vietati tutti i colori che indicano ibridazione, come il colorpoint, il chocolate o il lilac, anche se combinati col bianco. Anche se lo Scottish Fold lilac viene molto ricercato su Google, non è un colore in standard di razza.

Taglia: altezza e peso

Lo Scottish Fold è un gatto di media taglia. Se parliamo di peso abbiamo:

  • maschi: 5-6 kg
  • femmine: 4 kg

Difetti

Qualsiasi deviazione dallo standard di razza viene considerato un difetto. Fra quelli più comuni abbiamo:

  • coda piegata o corta
  • coda con vertebre di spessore anomalo
  • qualsiasi evidenza di malattia
  • colori derivanti da ibridazione

Carattere dello Scottish Fold

Scottish Fold, gatto
Fonte: Pixabay

Il carattere dello Scottish Fold è quello di un gatto tranquillo, socievole e di compagnia. Ama condividere vita e spazi sia con le persone che con altri animali. I gattini tendono ad essere più giocherelloni degli adulti. Adattissimi alla vita di appartamento, ma attenzione: sono anche abili cacciatori.

È un gatto che si affeziona tantissimo al suo umano, lo seguirà ovunque e avrà bisogno di coccole e attenzioni. Non adatto, dunque, a chi trascorre troppe ore fuori casa.

È anche estremamente curioso, tende a nascondere tutti i piccoli oggetti che catturano la sua attenzione. Non particolarmente freddoloso.

A chi è adatto?

Vista la socievolezza, lo Scottish Fold potrebbe essere adatto come primo gatto anche per i neofiti (a patto che vengano edotti in merito alle sue possibili problematiche di salute). Ideale per chi vive in appartamento o ha già altri animali. Non adatto, invece, per chi passa molte ore fuori casa.

Alimentazione, salute e malattie

L’alimentazione dello Scottish Fold non di discosta molto da quella delle altre razze feline o dei gatti soriani. Sia nel caso di alimentazione commerciale (crocchette o scatolette) che nel caso di alimentazione casalinga, bisogna optare per alimenti e ingredienti di qualità.

Attenzione a non esagerare con le dosi in quanto è una razza facilmente a rischio obesità.

Per le cure, a parte prestare maggiore attenzione alla pulizia delle orecchie e una spazzolata ogni tanto per togliere il pelo morto, non ha bisogno di grandi accortezze.

Malattie

Oltre alle classiche malattie che tutti i gatti possono manifestare indipendentemente dalla razza, nello Scotish Fold possiamo vedere soprattutto:

  • osteocondrodisplasia
  • malattia policistica
  • cardiomiopatia ipertrofica
  • otiti

Dove trovare uno Scottish Fold

Puoi trovare uno Scottish Fold in vendita da allevamenti professionali, amatoriali o da privati che fanno cucciolate. Per essere sicuri che si tratti di uno Scottish Fold, l’unico modo per accertarlo è che sia venduto corredato di Pedigree.

In alternativa è possibile provare a richiedere al proprio veterinario un test genetico, ma per l’ufficialità è richiesto il Pedigree.

Quanto costa un cucciolo di Scottish Fold

Scottish Fold, gattino
Fonte: Pixabay

Il costo di un cucciolo di Scottish Fold è abbastanza elevato: si parte dagli 800 euro, ma si arriva tranquillamente anche ai 1.500 euro o più. Il prezzo varia molto a seconda della genealogia e al tipo di allevamento.

Curiosità

Ecco alcune piccole curiosità sullo Scottish Fold:

  • Non esiste lo Scottish Fold nano, lo standard prevede un’unica variante. Se nasce uno Scottish Fold con zampe troppo corte, si tratta di un’anomalia genetica o una forma di nanismo (quindi si tratta di un gatto “malato”)
  • Se ti stai chiedendo quanto vive uno Scottish Fold, ebbene, la sua durata di vita media è di 14 anni (non è fra le razze più longeve)
  • È tassativamente vietato accoppiare due Scottish Fold con le orecchie piegate: il gene che causa le orecchie piegate, infatti, è autosomico dominante a penetranza incompleta. In omozigosi si accompagna ad anomalie congenite mortali. Per tale motivo, i soggetti con orecchie piegate vengono fatti accoppiare solo con quelli con orecchie dritte
  • I gattini alla nascita hanno le orecchie come tutti gli altri gatti. Solo intorno alle 2 settimane si vede se avranno la tipica piega o no

Perché prendere uno Scottish Fold

Lo Scottish Fold è un gatto dall’aspetto particolare che cattura subito l’attenzione. È docile e affettuoso, ama la vita in compagnia e adora stare in casa a farsi coccolare. Che sia uno Scottish con orecchie piegate, o che sia uno Scottish con le orecchie dritte, è un gatto adorabile.

Seguici anche sui canali social