Pancake senza zucchero: come realizzarli e quali topping usare

Pancake senza zucchero: come realizzarli e quali topping usare

Fonte immagine: Pexels

Lo zucchero non è indispensabile per ottenere pancake soffici e gustosi: come prepararli a casa e quale topping scegliere per creare una variante light.

Ottimi per una prima colazione nutriente ma anche per allestire un dessert veloce e gustoso, i pancake sono sempre una risorsa in cucina soprattutto per chi non ama passare ore ai fornelli ottenendo comunque risultati di qualità.

La ricetta originale dei pancake, che si caratterizzano per una consistenza soffice e spugnosa, prevede l’uso di uova, latte, farina e zucchero. Quest’ultimo ingrediente, tuttavia, non è indispensabile soprattutto se si desidera preparare dei pancake più leggeri e con un inferiore apporto calorico. Rinunciando allo zucchero e dosando al meglio gli altri componenti, infatti, il risultato sarà comunque dei migliori e si potrà sempre aggiungere un sapore dolce scegliendo il topping giusto.

Ricetta e passaggi

Fonte: Pexels

Per preparare i pancake senza zucchero occorre procurarsi alcuni ingredienti:

  • 2 uova;
  • 250 millilitri di latte;
  • 200 grammi di farina;
  • un cucchiaino di lievito per dolci o mezzo cucchiaino di bicarbonato;
  • limone grattugiato.

È possibile utilizzare il latte vaccino, anche parzialmente scremato, oppure optare per una variante vegetale come il latte di soia o di mandorle. Per quanto riguarda la farina, invece, si può adoperare la variante integrale così come quella bianca: un’ottima soluzione per insaporire l’impasto, inoltre, è data dall’unione tra la farina di mandorle e quella di riso o di quinoa.

Per prima cosa si prepara la pastella lavorando bene le uova con il latte, procedendo poi con l’aggiunta della farina e del lievito, o del bicarbonato, incorporando alla fine la scorza di limone grattugiata per profumare l’impasto. L’obiettivo è ottenere una pastella liscia e uniforme del tutto priva di grumi, pertanto si può anche optare per l’uso di una frusta elettrica anche per velocizzare la preparazione. A questo punto, si fa scaldare poco olio o sciogliere una noce di burro in una padella antiaderente, versando un paio di cucchiai di pastella e attendendo la formazione di piccole bolle d’aria sulla superficie, prima di girare il pancake per completare la cottura.

I pancake, una volta pronti, possono essere consumati subito oppure conservati in frigorifero senza farciture o topping, semplicemente coperti con della pellicola trasparente. Una valida alternativa è anche la conservazione in freezer.

Idee per topping light

Fonte: Pexels

Come accennato sopra, per addolcire i pancake senza zucchero è possibile adoperare una farcitura o un topping particolarmente dolce. Se l’obiettivo è quello di preparare un dessert light e povero di zuccheri, tuttavia, anche la scelta del topping non deve essere lasciata al caso. Lo sciroppo d’agave e lo sciroppo d’acero, entrambi caratterizzati da un indice glicemico inferiore allo zucchero, rappresentano valide alternative. Altre idee sono descritte qui di seguito:

  • crema al cacao amaro: si prepara semplicemente facendo sciogliere un paio di cucchiaini di cacao amaro in poca acqua contenuta in un pentolino posto sul fornello, miscelando bene in modo da ottenere un composto cremoso che può essere dolcificato utilizzando della Stevia o lo sciroppo d’agave;
  • salsa di fragole: per ottenerla è necessario frullare le fragole fresche insieme a poche gocce di limone, aggiungendo un paio di cucchiaini di miele per dolcificare e rendere il composto più cremoso e uniforme. Prima di usare la salsa sui pancake è preferibile lasciarla rapprendere un paio d’ore in frigorifero.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cibi ricchi di vitamina A