Bulgur e quinoa: differenze e ricette per cucinarli insieme

Bulgur e quinoa: differenze e ricette per cucinarli insieme

Fonte immagine: Pixabay

Il bulgur (o bulghur) è un grano duro germogliato integrale, la quinoa è un alimento ipocalorico privo di glutine, utile per la salute di cuore e muscoli.

Il bulgur  o “grano spezzato” è un alimento costituito da grano duro integrale germogliato, che subisce un particolare processo di lavorazione; la quinoa, invece, è una pianta appartenente alla famiglia delle Chenopidacee. Priva di glutine, è ricca di proteine, carboidrati e fibra alimentare. Spesso confusi perché si somigliano molto, sono in realtà molto diversi. Per i nutrienti di cui è composto, il Bulgur ha effetti benefici sulle funzionalità intestinali; inoltre, per l’alta concentrazione di ferro è un ottimo alimento per soggetti anemici e per donne in gravidanza ed in allattamento; infine per le poche calorie e per il potere saziante è un alimento amico per i soggetti che seguono diete dimagranti. Stesso discorso per la quinoa che spesso diventa un sostituto dei carboidrati all’interno dei regimi alimentari dietetici.

Bulgur e quinoa: come cucinarli?

Bulgur e quinoa: come cucinarli?
Fonte: Pixabay

La quinoa ha in comune con il bulgur la cottura: vanno entrambi sciacquati prima di procedere alla cottura. Quest’operazione serve per rimuovere il rivestimento esterno, chiamato saponina, nel caso della quinoa, che può lasciare un sapore amarognolo e di sapone appunto. Per cucinare la quinoa ricopritela con acqua salata o brodo vegetale e portatela a bollore. Lasciatela bollire nel suo liquido per 15 minuti, scolatela e lasciatela in una pentola tiepida per 10 minuti. Poi separate i grani con una forchetta per renderla morbida. Come si cucina invece il bulgur? Facendo bollire dell’acqua, aggiungendo il sale e versandola sul bulgur, in una ciotola, all’interno della quale dovrà riposare per circa 20 minuti e comunque, fino a quando avrà assorbito tutta l’ acqua. A quel punto, sarà pronto per esser sgranato e condito come si preferisce. Se andate di fretta, potreste anche cuocere il bulgur al microonde ma non avrà lo stesso sapore, è bene saperlo. Ora proponiamo una ricetta che combini insieme questi due straordinari cibi.

Bulgur e quinoa: la ricetta

Ingredienti

  • 100 gr di bulgur;
  • 70 gr di quinoa;
  • 2 carote bollite;
  • pomodoro;
  • basilico fresco;
  • tonno al naturale o all’olio d’oliva;
  • Olio, sale e pepe.

Iniziate lavando bene le verdure e disinfettandole; portate una pentola con dell’acqua all’ebollizione e inserite le carote. In un’altra pentola con l’acqua che bolle aggiungete sale, bulgur e quinoa insieme, se hanno il medesimo tempo di cottura. Per averne la certezza controllate le scatole degli ingredienti. Nell’attesa che tutto sia cotto preparate una grande ciotola nella quale aggiungerete i pomodorini tagliati a metà e poi sminuzzati con una mezza luna. Aggiungete il basilico tagliato grossolanamente e il tonno in scatola sgocciolato. Non appena bulgur, quinoa e carote saranno cotti, non vi resta che scolarli ed eliminare tutta l’acqua in eccesso. Sciacquate bene sotto acqua corrente, per raffreddare. Unite al resto degli ingredienti. Aggiungete, olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Mescolate bene e godetevi la vostra insalata di bulgur e quinoa! Per creare una variante del piatto, potresti anche scegliere una varietà di quinoa diversa dal solito o aggiungere altre verdure come la melanzana e la zucchina, anch’esse bollite e sminuzzate. Le varianti sono davvero tantissime (c’è anche chi al posto del tonno preferisce il merluzzo) ma il risultato leggero e gustoso è assicurato.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cibi ricchi di vitamina A