Greenstyle Benessere Salute Olio di vaselina: a cosa serve e quali sono gli effetti collaterali

Olio di vaselina: a cosa serve e quali sono gli effetti collaterali

Olio di vaselina: a cosa serve e quali sono gli effetti collaterali

Fonte immagine: Unsplash

L’olio di vaselina rappresenta uno dei ritrovati più comuni per molte necessità quotidiane, sia a livello domestico che per la salute. Questo olio presenta infatti delle ottime proprietà emollienti e lubrificanti e, sin dalla sua prima comparsa sul mercato, è stato impiegato soprattutto per la gestione della stitichezza. Ma quali sono le caratteristiche di questo prodotto, come si usa, quali sono gli effetti collaterali e, soprattutto, può essere davvero considerato un rimedio naturale?

Partiamo subito con la risposta a quest’ultima domanda, una delle più frequenti fra chi desidera utilizzare questo prodotto. L’olio di vaselina non può essere considerato un rimedio naturale, poiché deriva dalla lavorazione di idrocarburi quali il petrolio. Non si tratta quindi di una sostanza che viene ricavata da erbe o piante, bensì di un sottoprodotto di un componente tanto inquinante quanto il greggio.

Olio di vaselina: cosa è

Olio di vaselina

L’olio di vaselina non è altro che la versione liquida del petrolato, noto anche come gel di petrolio. Si tratta di una gelatina che si ricava dalla lavorazione del greggio, usato perlopiù come lubrificante date le sue proprietà oleose.

Il nome vaselina è entrato ormai da decenni nell’immaginario comune, tuttavia si tratta di una definizione commerciale. Questo composto venne infatti ideato dalla Chesebrough Manufacturing verso la fine del 1800 e chiamato, appunto, vaselina. Tale definizione deriva dal tedesco “wasser” – ovvero acqua – e dal greco “elaion”, ovvero olio.

Conosciuta anche come olio di paraffina, la vaselina può presentarsi in varie forme:

  • Semisolida: si tratta di un composto cremoso e gelatinoso, di colore bianco oppure marrone a seconda del grado di raffinazione e dal peso molecolare;
  • Liquida: ossia l’olio.

Gli usi sono pressoché i medesimi, anche se l’olio di paraffina è più comodo poiché liquido e adatto anche ad alcuni impieghi interni all’organismo.

Differenze tra l’olio e la vaselina solida

Come già accennato, l’olio di vaselina non è altro che la versione liquida della più comune vaselina gelatinosa. Questa viene sottoposta a numerose lavorazioni e raffinazioni, affinché mantenga la sua consistenza liquida nel tempo, ed è decisamente più pregiata rispetto al prodotto grezzo.

La grande differenza è, come già ricordato, da rilevarsi negli usi. Mentre la vaselina in crema è perlopiù indirizzata per utilizzi esterni oppure per piccole necessità quotidiane – come la lubrificazione di parti meccaniche – l’olio di vaselina è usato anche per il benessere dell’organismo. Può infatti essere assunto in piccole dose, ad esempio per la gestione della stipsi.

Dove si compra l’olio di vaselina

Erboristeria

Può sembrare una domanda banale, eppure non tutti sanno a chi rivolgersi per acquistare l’olio di vaselina. D’altronde, questo derivato dal petrolio può essere scelto sia per il benessere personale che per altri usi non legati alla salute, di conseguenza è normale che venga reso disponibile in varie formulazioni anche in negozi ben diversi fra di loro.

Per gli impieghi a scopo di salute, il canale di riferimento è ovviamente la farmacia o l’erboristeria, che dispongono di:

  • Vaselina in crema bianca: la più raffinata e pregiata, quindi adatta per il corpo;
  • Olio di vaselina: in varie concentrazioni, a seconda delle necessità dell’acquirente.

A cosa serve l’olio di vaselina

Esercizi di Kegel donne pancia salute

Gli impieghi dell’olio di vaselina sono i più disparati e, come già ricordato, non riguardano unicamente il benessere dell’organismo. Questo ritrovato è infatti adatto come:

  • Lubrificante meccanico: viene scelto soprattutto per parti in ottone e acciaio, poiché tende a lubrificare a lungo nel tempo;
  • Lubrificante per pelle: l’olio di vaselina può essere impiegato anche per lubrificare la pelle, ad esempio per proteggere le pieghe della cute in corrispondenza delle giunture ed evitare irritazioni da sfregamento. Bisogna però prestare attenzione all’uso in ambito intimo, poiché le componenti del prodotto possono deteriorare le barriere in gomma o lattice dei condom;
  • Cosmetico per capelli e unghie: serve a districare, portare lucentezza ed evitare la formazione di nodi, per questo è spesso utilizzato nei prodotti cosmetici di origine commerciale;
  • Cosmetico per labbra: è uno degli ingredienti di punta di rossetti e burro-cacao, per mantenere le labbra morbide ed evitare screpolature;
  • Lassativo: l’olio di vaselina può essere infine impiegato anche come lassativo.

Per uso interno, l’olio di vaselina non può essere riscaldato o cotto, poiché potrebbe rilasciare delle sostanze addirittura considerate cancerogene per l’organismo. Al contempo, deve riportare sempre indicazioni per l’uso farmaceutico: sull’etichetta dovrà quindi essere presente il marchio FU.

Proprietà benefiche dell’olio di paraffina

L’olio di paraffina presenta alcune proprietà benefiche, anche se per i disturbi in cui è impiegato è oggi superato da altre soluzioni – sia farmacologiche sia erboristiche – più sostenibili.

In particolare, ne è stata riconosciuta la proprietà lubrificante, ideale per proteggere le mucose, ridurre le irritazioni ed evitare la contaminazione con agenti esterni quali germi e batteri. Ancora, si tratta di un ritrovato altamente idratante, emolliente e nutriente per unghie e capelli.

Proprio per questi motivi, analizziamone i due usi principali: quello per la pelle e quello per il benessere dell’intestino.

Olio di paraffina per la pelle

Siero

Sulla pelle, il ricorso all’olio di paraffina permette di:

  • Proteggere le aree screpolate;
  • Ridurre le irritazioni;
  • Lenire la cute dopo la depilazione o la rasatura;
  • Proteggere microferite dagli agenti esterni.

Allo stesso modo, è indicato per le labbra per:

  • Trattare le screpolature;
  • Evitare il danneggiamento delle mucose a causa del caldo o del freddo.

Infine, per i capelli questo composto è usato per:

  • Ridurre la secchezza della chioma;
  • Come protezione di tinture, liscianti e permanenti.

Uso lassativo dell’olio di vaselina

Mal di pancia

Il ricorso però forse più riconosciuto dell’olio di vaselina è come lassativo, poiché abbastanza efficace nel risolvere situazioni momentanee di stipsi. Ma quando assumerlo e, soprattutto, come?

Innanzitutto, questo composto non è adatto per il trattamento della stipsi cronica o, ancora, in tutti quei casi in cui si sospetta che l’alterazione del transito sia dovuta ad un pericoloso blocco intestinale. Deve essere scelto per una stitichezza sporadica, che perdura da qualche giorno, giusto per accelerare il naturale processo di evacuazione.

Per le dosi da assumere è necessario fare riferimento al proprio medico curante, anche per vagliare la compatibilità del ritrovato con le proprie condizioni di salute e con eventuali altri farmaci in corso di assunzione. Di norma, se ne possono assumere massimo 60 millilitri al giorno. L’effetto benefico sul transito intestinale non è immediato e può volerci anche una giornata prima che possa funzionare.

Controindicazioni dell’olio di vaselina

L’olio di vaselina può avere controindicazioni all’uso, soprattutto nei soggetti ipersensibili alle sue componenti e allergici. Dovrebbe essere sempre assunto dopo aver vagliato il parere del medico ed avere escluso potenziali rischi per la salute.

Quando scelto come rimedio contro la stitichezza, possono verificarsi effetti collaterali come nausea, vomito, dolore addominale, sensazione di gonfiore e malessere generale. I sintomi non devono essere mai sottovalutati, ma immediatamente riferiti al proprio medico di fiducia.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social