Mobilità sostenibile: crescono auto elettriche e condivisione

Mobilità sostenibile: crescono auto elettriche e condivisione

Fonte immagine: microgen via iStock

I risultati del rapporto Repower sulla mobilità sostenibile in Europa e nel mondo, i dati di gennaio 2020.

Vendita di auto elettriche in crescita e aumento del ricorso alle auto condivise. Questo il bilancio tracciato da Repower nel rapporto “La mobilità sostenibile e veicoli elettrici“, al cui interno si trovano i dati relativi all’andamento del mercato automobilistico e della mobilità sostenibile a gennaio 2020. Un’ultima occhiata a quello che era il percorso dei vari comparti prima della pandemia di Coronavirus.

Le auto elettriche al 100% hanno fatto registrare un +586,6% rispetto a gennaio 2019, con la vendita di 1943 veicoli in Italia (283 nello stesso mese dell’anno precedente, 4496 nell’intero 2018). Molto positivo anche il bilancio delle auto ibride, che hanno registrato nel primo mese del 2020 un incoraggiante +82%. Netto il calo delle vetture diesel, che cedono il 23%. Più contenute le perdite del comparto benzina (-3%). A incidere su tutti anche il crollo della domanda per quanto riguarda gli acquisti dei privati, scesi del 13,9%.

A livello globale veicoli elettrici per il trasporto persone hanno superato quota 5 milioni, con circa 2 milioni venduti solo nell’ultimo anno. Il 96% di questi ultimi fa riferimento a Cina, Europa, USA e Giappone. In Europa è in prima fila la Germania per quanto riguarda il numero totale (34.297), mentre in termini di percentuale di crescita (+97%) segue i Paesi Bassi (+182,4%).

Passando ai punti di ricarica per auto elettriche in Italia si contano 8200 colonnine. In aumento la disponibilità di auto, bici e scooter in condivisione (car sharing, bike sharing, ma anche scooter sharing e car pooling), con oltre 5 milioni di utenti italiani registrati. Fabio Bocchiola, AD Repower Italia:

Con la quarta edizione del White Paper abbiamo cercato come ogni anno di fare il punto sul settore con una prospettiva globale, riportando i dati, analizzando gli scenari e mettendo in evidenza i casi di maggior successo registrati negli ultimi mesi.

Si tratta di una fotografia scattata poco prima dell’emergenza, utile come termine di paragone rispetto alla situazione attuale, ma soprattutto piena di spunti su come l’innovazione tecnologica e culturale di questo settore possano rappresentare un driver essenziale per uscire prima e meglio da questa crisi. Abbiamo quindi deciso di pubblicarlo ora proprio per dare un contributo concreto al dibattito che oggi si è fatto ancora più forte su cosa vorrà dire muoversi e su come bisognerà focalizzarsi sulla mobilità elettrica.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle