Miele di Sulla: proprietà curative e benefiche

Miele di Sulla: proprietà curative e benefiche

Il miele di Sulla è una qualità tipica della regione mediterranea, dalle molte proprietà curative e benefiche.

Il miele di Sulla deriva il suo nome dalla pianta erbacea da cui le api prendono il polline. Si tratta di una specie particolare tipica dell’area del Mediterraneo ed è presente pressoché in tutte le Regioni del Centro-Sud Italia, a cominciare da Liguria ed Emilia Romagna.

Molto diffusa la presenza in Italia, la Sulla (Hedysarium coronarium) è una pianta appartenente alla famiglia delle leguminose e offre la possibilità di produrre il relativo miele in diverse aree geografiche del Paese, con alcune eccellenze derivate dalla produzione unifloreale in Abruzzo, Molise, Calabria e Sicilia.

 

Miele
Fonte: Honey background with wooden dipper | Shutterstock Honey background with wooden dipper | Shutterstock

Caratteristiche

Il miele di Sulla ha un colorito molto chiaro, che lo differenzia in maniera netta da varietà come quella di Manuka o di Melata, più scure, mentre più simile risulta quello di Lavanda. Quando cristallizza, a distanza tuttavia di alcuni mesi, la sua colorazione già tenue tende a diventare bianca.

Il sapore del miele di Sulla risulta altrettanto delicato, così come il suo profumo, con una nota vegetale che tende a risultare gradevole.

Ape e fiore Sulla
Fonte: Honey bee feeding on sulla flower | Shutterstock Honey bee feeding on sulla flower | Shutterstock

Proprietà curative e benefiche

Il miele di Sulla è una tipologia di prodotto molto ricca in termini di nutrienti e apporto vitaminico. Importante è soprattutto il suo contenuto di vitamine A, B e C, così la caratteristica, comunque anche ad altri mieli, di dolcificare pur contenendo un basso valore di zuccheri semplici.

Al suo interno si trovano inoltre buone quantità di sali minerali e oligoelementi come zinco, ferro, rame, magnesio e manganese. Queste proprietà lo rendono adatto come energizzante naturale, soprattutto per gli sportivi.

Questo miele vanta poi una attività diuretica e lassativa, contribuendo inoltre a regolare l’attività intestinale. Agisce come disintossicante del fegato e rappresenta un ottimo tonico naturale.

Come mangiare il miele di Sulla

Il miele di Sulla può essere gustato da solo lasciandone un cucchiaino alla base della lingua, utile anche per combattere irritazioni alla gola e tosse, oppure in un bicchiere di latte caldo o una tazza di tè. Si consiglia di aggiungerlo non appena le bevande si siano raffreddate a sufficienza da poter essere ingerite, pena la riduzione delle proprietà benefiche in esso contenuto.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Come eliminare la ruggine in modo naturale e veloce