Greenstyle Casa & Giardino Casa Riciclo Lavoretti di Pasqua: 15 idee di riciclo creativo

Lavoretti di Pasqua: 15 idee di riciclo creativo

Lavoretti di Pasqua: 15 idee di riciclo creativo

Fonte immagine: Pexels

Gli immancabili lavoretti di Pasqua rappresentano l’occasione ideale per sperimentare con il riciclo creativo, recuperando così tanti materiali disponibili in casa, altrimenti destinati alla discarica. Sono moltissime le idee che si possono mettere in pratica per abbellire la casa o la tavola in vista del periodo pasquale e, quasi sempre, è possibile coinvolgere anche i bambini in questa attività. Ma quali sono le 15 idee di riciclo creativo più facili da realizzare?

Uova, coniglietti, fiori e cestini, sono questi gli immancabili della decorazione durante il periodo pasquale. E i materiali disponibili in casa sono i più variegati, carta, cartone, stoffa, polistirolo, plastica, feltro, gomma eva e tanto altro ancora. Bisogna solo armarsi di pazienza, tanta creatività, forbici e colla. Di seguito, qualche utile consiglio.

Lavoretti di Pasqua: il cestino di mollette

Mollette di legno

È uno dei classici lavoretti di Pasqua per bambini, non a caso è anche uno dei preferiti all’asilo o alle scuole elementari. Realizzare un cestino di mollette, rigorosamente in legno, permette non solo di dar sfogo alla creatività dei più piccoli, ma anche di recuperare alcuni utili materiali.

Per farlo, bisogna innanzitutto procurarsi circa una quarantina di mollette di legno, da dividere in due porzioni rimuovendo l’apposita molla centrale. Meglio recuperare mollette danneggiate o non più utilizzabili, per ridurre il proprio impatto sull’ambiente. Si otterranno così circa 80 pezzi.

Con l’aiuto della colla vinilica, si crea la base del cestino, adagiando su una superficie piana – come un foglio di cartone – 10 parti di molletta allineate. Quando la colla sarà asciutta, sul profilo della base si fisseranno delle mollette in verticale fino a chiudere il perimetro della base. Con le rimanenti, invece, si realizzano i manici. Quando la colla sarà completamente asciutta, si potrà dipingere il cestino con le tempere di propria preferenza.

Il coniglietto di feltro per Pasqua

Lavorare con il feltro è sempre un’attività di riciclo creativo che offre grandi soddisfazioni, poiché può bastare semplicemente la colla a caldo per unire i vari scampoli: la soluzione ideale, quindi, per chi non è pratico con il taglio e il cucito.

Realizzare un coniglietto decorativo di feltro è molto semplice. Si parte tracciando la sagoma di un coniglietto su un cartoncino di recupero, ritagliandola in modo preciso. La silhouette ottenuta servirà come guida per il taglio del feltro e, per chi ha dimestichezza con cucito e uncinetto, si potrà anche tracciare un profilo in cotone, magari tono su tono.

A questo punto, si ritagliano dal feltro di altro gli occhi, il naso e la bocca del coniglietto, da applicare poi sulla silhouette con della semplice colla a caldo.

Lavoretti pasquali: il nido di rametti

Pasqua

Il nido è uno dei simboli della Pasqua, un perfetto centrotavola dove posizionare le uova dipinte – vere oppure di recupero – per rallegrare il pranzo tutti insieme. E realizzarlo è facile con il riciclo creativo: basta solo recuperare dei rametti secchi di circa 20-30 centimetri di lunghezza, di diametro non maggiore ai 5 millimetri.

Si parte prendendo tre rametti di stessa lunghezza, legati fra di loro con dello spago o del sottile filo di ferro o di rame, e li si piega fino a ottenere un cerchio. Si procede allo stesso modo realizzando più cerchi, crescendo di diametro affinché, una volta sovrapposti, questi cerchi assumano una forma a vaso, tipica del nido. Infine, si fissano tutti i cerchi di rametto realizzati con del nastro di raso rosso oppure della rafia di recupero.

Lavoretti di pasqua: idee all’uncinetto

Cosa c’è di più tradizionale di un bel centrotavola all’uncinetto? Perché allora non approfittare di questa antica arte, adattandola al periodo pasquale?

Le idee che si possono realizzare sono le più variegate, da piccoli centrotavola colorati, a fiorellini, coniglietti e uova, da usare come segnaposto per i propri invitati. L’importante è usare filati di recupero, ad esempio ricavati da vecchi maglioni in cotone, basta poi armarsi di ferri e pazienza.

Borse di carta: riciclo creativo per Pasqua

Borse di carta

Un’idea simpatica, perfetta per coinvolgere i più piccoli, è quella di riciclare le borse di carta – le classiche shopper – per realizzare dei bellissimi pacchi regalo. Si potranno poi usare per conservare piccole uova di cioccolato e regalini.

L’idea è quella di trasformare la borsetta nelle fattezze di una simpatica gallina. Come primo passaggio, si dipinga la borsa con della tempera bianca, così da coprire scritte e loghi dei negozi. Aspettando che la tempera si asciughi, ritagliamo becco e occhi recuperando del cartoncino colorato, per poi incollarli sulla borsetta.

Con del feltro, oppure degli scampoli di stoffa, realizziamo una morbida cresta, da fissare alla borsetta – all’altezza dei manici – con pochi punti di pinzatrice.

Lavoretti pasquali: i gusci delle uova

I gusci delle uova possono essere recuperati per moltissimi lavori di Pasqua, anche particolarmente creativi. Ad esempio, si possono frantumare in piccoli pezzi e fissarli su del cartoncino con della colla vinilica, per ottenere un’insolita carta regalo. Una volta che la colla sarà asciutta, si potranno dipingere i gusci del colore a tempera preferito.

Ancora, si possono realizzare dei mini-vasetti, con tanto di fiorellino. Con un cucchiaio si picchietta una delle calotte dell’uovo, fino a ottenere una piccola apertura. Si toglie l’albume e il tuorlo, si riempie il guscio con la terra e si pianta un piccolo fiorellino da offrire agli invitati. Questo potrà poi essere piantato in giardino direttamente con il guscio, che fornirà alla pianta nutrienti e altre sostanze fertilizzanti.

Lavoretti di Pasqua: il ramage decorativo

Piante di Pasqua, ramageAlberi decorati

? Non solo a Natale. Per Pasqua, ultimamente è molto di moda il ramage decorativo: dei rametti su cui appendere uova di cartone o polistirolo, cioccolatini e da illuminare con delle economiche strisce LED.

Bisogna solo recuperare dei rami secchi, meglio se d’altezza importante, fissarli in un vaso ricolmo di terra abbastanza compatta, affinché non si muovano. Si procede quindi alla decorazione secondo le proprie preferenze.

Uova per Pasqua: recuperare il polistirolo

In casa il polistirolo non manca mai, anche perché è il materiale prediletto per gli imballaggi: ogni volta che si compra un mobile, un dispositivo elettronico o un oggetto fragile, se ne trova in grande quantità. A Pasqua è però molto facile riciclarlo.

Ad esempio, si possono intagliare dal polistirolo delle uova decorative, sia bidimensionali che tridimensionali a seconda dello spessore del materiale a propria disposizione. Possono poi essere colorate con dei pennarelli oppure le tempere, quindi impiegati come segnaposto oppure per il ramage decorativo.

Lavoretti pasquali: nidi con le bottiglie di plastica

Decorare bottiglia di plastica

La plastica purtroppo ci invade quotidianamente ed è molto dannosa per l’ambiente. Perché allora non approfittare della Pasqua per riciclarla in modo creativo? Ad esempio, possiamo realizzare dei simpatici nidi.

Basta tagliare il fondo di una bottiglia di plastica, ottenendo così un vasetto, da dipingere poi con tempere o colori acritici e riempire con della paglia, dove adagiare le uova colorate. In alternativa, si può riempire il vaso con del terriccio e piantare dei fiorellini da donare ai propri ospiti.

Lavoretti di Pasqua: narcisi di carta velina

Il narciso è uno dei fiori simbolo della Pasqua: nella tradizione cristiana è infatti associato alla Passione di Cristo. Questo poiché la festività cade spesso nel mese d’aprile, quando questi splendidi fiori gialli raggiungono la loro massima fioritura.

Anziché reciderli dai giardini, è possibile ricrearli con dei materiali di recupero. Come? Con della carta velina colorata. Arrotoliamo un foglio verde in un piccolo cono, magari aiutandosi con una matita per le dimensioni, e fissiamo le estremità con della colla vinilica, per fare il fusto del fiore. Dopodiché, ritagliamo dei petali dalla carta velina gialla e sovrapponiamoli l’uno sull’altro sempre con della colla, così da ottenere la colonna. Infine, realizziamo un piccolo imbuto di carta per la campana centrale del fiore.

Coniglietti di cartone dai rotoli di carta igienica

Rotoli carta igienica, lavoretti di Pasqua

I rotoli di cartone della carta igienica possono essere utilizzati per vari progetti e, durante il periodo pasquale, è facile trasformarli in simpatici coniglietti.

Si parte chiudendo con del cartoncino una delle estremità del rotolo, quindi dipingendolo interamente con il colore di propria preferenza. Nel frattempo, da un foglio di cartoncino si ritagliano occhi, orecchie, naso e bocca del coniglietto, da fissare sul rotolo – disposto in verticale con il lato aperto verso l’alto – con della colla vinilica. Quando la colla sarà asciutta, il rotolo potrà essere riempito con cioccolatini e caramelle.

Lavoretti pasquali: il centrotavola in tappi di sughero

Il sughero è un materiale molto versatile e spesso ne conserviamo buone quantità in casa, ad esempio con i tappi di vino e spumante che difficilmente riusciamo a smaltire. Perché non approfittarne con il riciclo creativo, realizzando un simpatico centrotavola?

Si ritaglia da un foglio di cartoncino la forma desiderata – un uovo, un fiore, un animaletto – e la si cosparge di colla vinilica. A questo punto, si fissano sul foglio i tappi in sughero, in verticale o in orizzontale a seconda del disegno e della consistenza desiderata. Infine, si dipinge a piacere con i colori a tempera preferiti.

Lavoretti di Pasqua: fiori di stoffa

fiori di stoffa

Chi non conserva in casa moltissimi scampoli di stoffa, magari recuperati da vecchi indumenti? A Pasqua possono essere utilizzati per creare dei bellissimi e duraturi fiorellini.

Si parte ritagliano dalla stoffa dei petali di varie forme e lunghezze, a seconda delle proprie preferenze. Dopodiché, si recupera dal feltro un cerchio, che rappresenterà la corona centrale del fiore. Con ago e filo si fissano quindi i petali attorno alla corona, anche su più livelli se lo si vuole, poi si fissa il fiorellino ottenuto con della colla su un rametto di legno secco.

Lavoretti pasquali: il cestino di gomma eva

La gomma eva è un materiale particolare e molto malleabile che viene ottenuta dalla resina termoplastica. È spesso scelta per i lavoretti delle festività, poiché facile da tagliare e mantiene forma e dimensioni nel tempo.

A Pasqua si può realizzare un simpatico cestino, da riutilizzare anche gli anni successivi. È sufficiente recuperare un foglio di gomma eva e avvolgerlo attorno a un vaso di terracotta, che servirà come stampo per la forma. Con l’aiuto del phon o del ferro da stiro, si riscalda quindi la gomma affinché mantenga la posizione voluta.

In pochi minuti si otterrà il proprio cestino pasquale.

Barattoli illuminati per Pasqua

Barattolo illuminato, lavoretti di Pasqua

Per chi sta progettando una cena di Pasqua, magari da vivere a luci soffuse, un progetto molto suggestivo riguarda i barattoli. Quelli in vetro possono essere infatti facilmente recuperati per realizzare degli splendidi punti luce.

È sufficiente decorare l’esterno del vasetto con dei colori per vetro, secondo la propria fantasia. Delle greche, delle uova, dei simpatici animaletti pasquali. All’interno si posiziona circa un centimetro di sabbia o di ghiaia e, a questo punto, si adagia un piccolo lumino. In alternativa, si possono usare delle strisce LED a batteria, di solito in vendita a pochissimi euro.

Se poi vogliamo dare un tocco decorativo extra, con la pasta di sale o il DAS, materiali malleabili adatti ad ogni età, possiamo fare piccole decorazioni a forma di ovetto o pulcino, belli per i vasetti e come segnaposto per la tavola.

Seguici anche sui canali social

Altri articoli su Pasqua 2022