Come riciclare vecchi centrini in modo creativo

Come riciclare vecchi centrini in modo creativo

Fonte immagine: Pixabay

I vecchi centrini possono essere facilmente riciclati all'interno della casa: ecco qualche idea per donare loro una nuova vita.

I centrini hanno rappresentato per decenni una delle creazioni immancabili all’interno della casa. Presenza irrinunciabile al centro della tavola o per la copertura dei piani dei mobili, questi merletti sono simbolo del sapere e della manualità tradizionale. Realizzati all’uncinetto, sono la più viva testimonianza dell’abilità di mamme e nonne nel creare un decoro grazioso ma dalle forme geometriche più complesse. I trend dell’arredamento moderno hanno tuttavia perso di vista i centrini e, per questa ragione, molte persone potrebbero conservarne in casa decine di esemplari senza ben sapere come impiegarli. Perché non approfittarne, allora, per qualche progetto di riciclo creativo?

Tutti i centrini si prestano perfettamente a idee di riutilizzo, poiché facili da maneggiare, morbidi e molto versatile. Se molto vecchi, e quindi ingialliti dal tempo, è consigliato procedere con un lavaggio sbiancante a base di ossigeno attivo o, se il filato lo consente, di un leggero candeggiante. Naturalmente, è bene verificare la resistenza del merletto prima di procedere a ogni ciclo di pulizia aggressivo. Di seguito qualche utile idea.

Vasi e vasetti

Vasetto e centrino

Il modo più semplice per riciclare vecchi centrini è, come facile intuire, quello di riutilizzarli come copertura e decoro di vasi e vasetti. Un modo per rendere più originali degli oggetti di uso quotidiano all’interno della casa, mantenendo al contempo un ricordo del duro lavoro all’uncinetto operato da mamme e nonne.

L’operazione per i vasetti di vetro, magari di recupero e utilizzati per conservare spezie o cibi secchi, è decisamente semplice. Basta recuperare un merletto di dimensioni non troppo vistose e avvolgere lo stesso contenitore, partendo dal vaso. Lungo la filettatura per il coperchio, si fissa il centrino con del cordoncino colorato oppure dello spago. Non servirà altro: in questo modo, si potrà rimuovere facilmente il merletto quando si vorrà lavarlo.

Per i vasi in ceramica o in terracotta, come i classici per piante e fiori, l’operazione è leggermente più complessa, ma comunque alla portata di tutti. I centrini possono essere impiegati per ricoprire l’intero vaso o, ancora, per decorarlo con delle forme geometriche in vero e proprio stile stencil. Il primo passo è quello di ritagliare le porzioni del merletto esistente secondo le proprie esigente, rifinendo poi i bordi sfilacciati con un passaggio all’uncinetto. Dopodiché, si stende della colla trasparente per ceramiche sul vaso e si applica il centrino, lasciando quindi asciugare. L’oggetto finale può essere lasciato così o, ancora, si possono ricoprire i merletti stessi con della vernice fissante sempre trasparente.

Cuscini, anche per le fedi

Cuscino delle fedi

Le federe dei cuscini spesso risultano anonime, soprattutto quelle monocolore impiegate per abbellire poltrone e divani. Fortunatamente, recuperando un vecchio centrino si potrà donare nuova vita anche a questi oggetti.

Farlo è molto semplice. Dopo aver rimosso la federa dal cuscino, e averla sottoposta eventualmente a un ciclo di lavaggio, si adagia il merletto nella posizione desiderata. Dopodiché, basterà armarsi di ago e filo – e anche di buona pazienza – per fissare il merletto alla federa stessa con qualche punto di cucito. Sarà più che sufficiente ripassare il bordo del centrino, affinché rimanga saldamente legato alla stoffa e pronto anche per lavaggi intensi. Lo stesso procedimento può essere usato anche per realizzare degli originalissimi cuscinetti per le fedi da matrimonio.

Quadri

Centrino e cornice

Come accennato in apertura, i centrini oggi non rappresentano un elemento di decoro e arredamento molto diffuso nei trend di design moderni. Tuttavia, per molti conservano un elevato valore affettivo, poiché ricordo di un familiare o delle ore passate in compagnia della mamma o della nonna per realizzarli.

Perché allora non trasformarli in quadri grazie al riciclo creativo, per avere questo ricordo sempre davanti agli occhi? Basta stenderli all’interno di una cornice con protezione in vetro, come quella che normalmente si usa per le fotografie. Il risultato sarà elegante, grazie anche alle deliziose forme geometriche proprio dei merletti.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle