Greenstyle Benessere Rimedi naturali Insolazione: sintomi e rimedi naturali per trattarla

Insolazione: sintomi e rimedi naturali per trattarla

Insolazione: sintomi e rimedi naturali per trattarla

Fonte immagine: Pixabay

Le lunghe giornate di caldo e sole che stiamo vivendo ci portano a prestare particolare attenzione al rischio di insolazione. Anche nota come “colpo di sole”, l’insolazione è una condizione che può interessare chiunque, e che si verifica quando il corpo è esposto ai raggi UVA e UVB in maniera eccessiva e prolungata.

A correre rischi maggiori sono generalmente i bambini e le persone anziane, ma tutti possono andare incontro a una brutta insolazione, specialmente quando si trascorre molto tempo sotto al sole, con temperature elevate come quelle che stiamo sperimentando nelle ultime settimane.

Ma quali sono i sintomi da riconoscere e i rimedi per l’insolazione? Vediamo cosa bisogna sapere in merito a questo fenomeno, ma anche come affrontare un colpo di sole.

Le cause dell’insolazione

Fonte: Pixabay

La principale causa dell’insolazione è rappresentata dall’esposizione prolungata ai raggi solari. A questo fattore scatenante, si aggiungono anche ulteriori elementi, come una temperatura esterna molto alta, il tasso di umidità superiore al 70%, una scarsa ventilazione e un’insufficiente assunzione di liquidi, che può portare a uno stato di disidratazione.

I fattori che abbiamo appena visto, possono determinare un aumento della temperatura corporea, innescato da una minore capacità di termoregolazione da parte del corpo.

Un problema non solo estivo

È bene ricordare che l’insolazione non è un problema che può verificarsi solo ed esclusivamente in estate. Un colpo di sole, infatti, potrebbe verificarsi anche durante la stagione fredda, ad esempio durante una soleggiata giornata invernale trascorsa in montagna a sciare.

Sintomi del colpo di sole

Generalmente, un colpo di sole si manifesta con un iniziale senso di disagio e di malessere. I sintomi dell’insolazione più comuni sono:

  • Pelle calda al tatto
  • Scottature
  • Eritema e irritazione della pelle
  • Mal di testa, che può essere localizzato soprattutto sulla fronte e sulle tempie
  • Agitazione, specialmente nei bambini
  • Pressione bassa
  • Diarrea da insolazione
  • Confusione e stordimento
  • Disidratazione
  • Vertigini
  • Febbre da insolazione, che può essere accompagnata da brividi di freddo.

Insolazione nei bambini

I sintomi che abbiamo appena visto, possono manifestarsi sia negli adulti che nei bambini. Questi ultimi, corrono un maggior rischio di insolazione, in quanto i loro meccanismi di termoregolazione non sono ancora del tutto sviluppati. Oltre ai sintomi già elencati, i bambini potrebbero presentare anche ulteriori disturbi, come ad esempio sonnolenza e un maggior senso di debolezza.

Quanto dura un’insolazione?

Quanto durano i sintomi del colpo di sole? E quanto dura la febbre da insolazione? In realtà i tempi di guarigione dipendono dalla tempestività con cui vengono intrapresi i primi trattamenti.

Alcuni sintomi dell’insolazione dovrebbero alleviarsi per poi sparire nell’arco di 30 minuti, mentre altri, come ad esempio la febbre, potrebbero durare anche per delle ore.

Le manifestazioni cutanee, infine, potrebbero richiedere un tempo maggiore, anche alcuni giorni, prima di poter guarire completamente.

Cosa fare quando si ha un’insolazione?

Fonte: Pixabay

In caso di insolazione o altri eventi, come ad esempio il colpo di calore, la tempestività del trattamento è determinante. In situazioni del genere è fondamentale contattare i soccorsi, specialmente se il soggetto si presenta in stato confusionale o manifesta sintomi più gravi.

Mentre attendi l’arrivo del soccorso medico, la persona interessata dovrà essere spostata in una zona ombreggiata e al fresco. Conduci dunque il soggetto in un luogo al chiuso ma ben ventilato, fallo sdraiare a pancia in su, in una posizione comoda e con le gambe sollevate.

Quindi, bisognerà rinfrescare il corpo.

Per farlo, applica un panno inumidito con dell’acqua che non sia troppo fredda, meglio se a temperatura ambiente, da posizionare soprattutto sul collo, sui polsi, sulle tempie, sull’inguine e intorno alle ascelle.

In alternativa, nebulizza la pelle usando uno spruzzino.

Una persona colpita da insolazione avrà inoltre bisogno di reintegrare i liquidi, per cui sarà necessario farle bere dei piccoli sorsi di acqua, evitando quella fredda o ghiacciata.

Insolazione: rimedi naturali

Nei giorni dopo l’insolazione, potresti fare ricorso ad alcuni rimedi naturali utili per reidratare il corpo e riparare i danni cutanei causati dal sole.

Vediamo quindi quali sono i migliori rimedi naturali contro le insolazioni.

Patate contro le bruciature

Per lenire la pelle arrossata e attenuare le bruciature, puoi applicare una fettina di patata cruda sulla zona interessata. In questo modo eviterai la comparsa di fastidiose e dolorose bollicine sulla pelle.

Per curare la pelle e alleviare le irritazioni, puoi applicare anche del gel di aloe vera estratto direttamente dalla pianta o acquistato in farmacia o in erboristeria.

Succhi green per reintegrare i liquidi

Un succo di pomodoro e cetriolo può aiutarti a reintegrare i liquidi e reidratare il corpo in modo naturale. In più, questi due ingredienti ti aiuteranno a fare il pieno di minerali e vitamine, fornendo nutrimento e benefici extra al tuo corpo.

In generale, per prevenire un colpo di sole, o per idratare il corpo dopo un’insolazione, sarà importante assumere delle bevande ricche di sali minerali, come della semplice acqua con succo di limone. Evita invece le bevande contenenti caffeina o alcol, in quanto potrebbero influenzare i meccanismi di termoregolazione del corpo.

Frutta e verdura

Fonte: Pixabay

Con le temperature che superano i 35 gradi, come quelle che stiamo osservando proprio in questi ultimi giorni, l’alimentazione conta più di quanto potresti pensare. E quindi, cosa mangiare quando si ha un’insolazione?

In seguito a un evento di questo tipo, il corpo ha più bisogno che mai di sali minerali e acqua. Per questo motivo, ti consigliamo di portare in tavola frutta fresca e verdura di stagione, prediligendo alimenti ricchi di nutrienti, come le banane, il cocco, l’avocado e gli agrumi.

Come prevenire il colpo di sole

Durante l’estate è importante proteggere la salute di adulti e bambini, e scongiurare i rischi legati al sole e al caldo eccessivi. Prevenire un’insolazione è possibile, ma richiede un pizzico di preparazione. Ecco quindi 5 regole per evitare un colpo di sole:

  1. Esci sempre nelle ore meno calde e soleggiate della giornata
  2. Porta con te una bottiglia d’acqua, in modo da mantenerti idratato in ogni momento
  3. Se devi uscire durante le ore più calde, indossa un cappello e occhiali da sole per proteggerti dal caldo eccessivo
  4. Indossa abiti freschi, larghi e chiari, in modo che assorbano meno il calore
  5. Segui una dieta nutriente ed equilibrata, che comprenda alimenti ricchi di minerali (specialmente potassio e magnesio), vitamine e altre sostanze essenziali per la salute.

Se tu o una persona colpita da insolazione doveste manifestare sintomi come febbre molto alta, mancanza di respiro o perdita di coscienza, o qualora i sintomi del colpo di sole non dovessero migliorare entro i primi 30 minuti, non esitate a contattare immediatamente i soccorsi.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare