Greenstyle Benessere Rimedi naturali Forfora: rimedi naturali, cause e alimentazione consigliata

Forfora: rimedi naturali, cause e alimentazione consigliata

Forfora: rimedi naturali, cause e alimentazione consigliata

Fonte immagine: Getty Images

La forfora è un disturbo per lo più maschile che interessa il cuoio capelluto. Si manifesta con l’accumulo di cellule epiteliali morte alla base dei capelli, che si desquamano in scaglie e cadono generando il poco gradevole effetto antiestetico. Due le differenti tipologie di disturbo conosciute: forfora secca e forfora grassa, entrambe trattabili con i rimedi naturali.

Come indicato poco sopra, la forfora tende a colpire maggiormente gli uomini, ma non per questo è loro esclusiva. Seppure meno predisposte, anche le donne dovranno prestare attenzione alla comparsa di questo problema, così da intervenire nella maniera più opportuna.

Forfora, i sintomi

Il manifestarsi della forfora avviene in maniera leggermente differente a seconda che si tratti di una problematica “secca” o “grassa”. Vediamo quali sono i sintomi per comprendere la tipologia di problema con cui si ha a che fare.

Forfora secca

  • La forfora secca si caratterizza per la presenza di squame disidratate assai poco spesse e di colore tendente al bianco. In questi casi si accompagna di solito alla manifestazione estetica anche un senso di prurito e un più o meno elevato livello di irritazione del cuoio capelluto.

Forfora grassa

  • L’aspetto della forfora grassa varia rispetto a quella secca in quanto mostra scaglie di pelle desquamata di dimensioni maggiori, più spesse e di colore tendente al giallastro.

Cause

Essendo due problematiche differenti esistono varie cause che possono portare al manifestarsi del disturbo. Si tratta di indicazioni che possono rivelarsi essenziali allo scopo di intervenire nella maniera più opportuna per combattere la forfora.

Forfora secca

  • A generare la forfora secca sono spesso situazioni di ansia o stress, nel qual caso anche le donne risultano soggette, come l’utilizzo di shampoo troppo aggressivi per la cute o delle alterazioni nella funzionalità delle ghiandole sebacee. Alcuni rimedi naturali possono tuttavia fornire un valido aiuto per far fronte a questo inconveniente.

Forfora grassa

  • Quando si parla invece di forfora grassa alla base vi è un’eccessiva produzione di sebo, come anche una possibile infezione in atto nella cute. In alcuni casi si manifesta in conseguenza di una dermatite seborroica, dando origine anche a rossore, prurito e una caduta dei capelli a un ritmo superiore al normale.
  • Stress e squilibri ormonali possono essere responsabili di alcune di queste alterazioni, così come possibile ricondurre il fastidio alla proliferazione di lievito Malassenzia. Nel caso di forfora grassa le scaglie tendono inoltre ad essere appiccicose e non si distaccano con facilità dalla cute come in occasione della variante “secca”.

Combattere la forfora richiede innanzitutto attenzione al particolare tipo di fastidio, onde evitare di accentuare l’eventuale squilibrio di sebo. Opportuno quindi valutare con attenzione i sintomi, così da individuare con chiarezza le cause e la natura del problema.

Rimedi naturali per la forfora secca

In caso di disturbo “secco” si potranno utilizzare i seguenti rimedi naturali. Come ricordiamo è sempre consigliato consultarsi con il proprio medico curante prima di procedere. Questo in quanto alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni o sostanze capaci di provocare reazioni avverse nei soggetti più sensibili.

Olio d'oliva, rimedi naturali forfora

Olio d’oliva

Un rimedio antiforfora consigliato per questo caso è un impacco a base di olio d’oliva e succo di limone, in grado di assicurare da un lato un’azione idratante ed emolliente mentre dall’altro agisce come disinfettante naturale grazie alle sue proprietà antisettiche.

Mescolare insieme due cucchiai di olio extravergine d’oliva insieme con altrettanti di acqua e di limone. Massaggiare con il composto il cuoio capelluto e lasciare agire per 25-30 minuti prima di lavare i capelli con lo shampoo.

Antiforfora naturale, gli altri rimedi

Per la cura dei capelli è bene utilizzare uno shampoo neutro, per non irritare ulteriormente la cute e aggravare il problema. Utili in questi casi sono anche l’olio essenziale di rosmarino, di limone e di tea tree, combinabili insieme per un benefico massaggio del cuoio capelluto. Come nel caso del composto a base di olio d’oliva, limone e acqua si dovrà lasciare agire il tutto per qualche minuto prima di risciacquare, in questo caso però ne basteranno anche solo 2-3.

Oltre che come olio essenziale per un beneficio massaggio, il tea tree oil è utilizzabile contro la forfora secca anche aggiungendone poche gocce al proprio shampoo neutro. Una soluzione che si rivela molto efficace per le sue proprietà antibatteriche e normalizzanti del sebo.

Utilizzato contro la forfora secca anche l’olio di Neem, le cui proprietà normalizzanti del sebo e idratanti del cuoio capelluto rappresentano una valida soluzione al problema. Applicabile la sera sotto forma di impacco, da realizzare mescolandone alcune gocce a un altro tipo di olio come quello di oliva o mandorle.

Dopo l’applicazione coprire con un asciugamano e lasciare agire durante la notte, risciacquandolo al mattino con uno shampoo neutro unito a tre gocce di olio di Neem.

Come combattere la forfora grassa con i rimedi naturali

I rimedi naturali più consigliati per combattere la forfora grassa sono in questo caso differenti rispetto alla forfora secca. Questo in funzione della differente azione che dovranno andare a svolgere per il miglioramento delle condizioni del cuoio capelluto. Esistono tuttavia alcune soluzioni naturali che potranno essere valide in entrambi i casi e sono quelle ad attività normalizzante della produzione di sebo o antibatterica.

Tea tree oil, rimedi naturali forfora

Tea Tree Oil

Una di queste è il tea tree oil, dalle proprietà normalizzanti del sebo e dalle spiccate proprietà antibatteriche. Utilizzabile sia come olio essenziale per massaggiare la cute che ad integrazione del proprio shampoo, che consigliamo sempre di scegliere neutro per non irritare la cute e peggiorare la situazione.

Diversi i possibili modi per applicare il tea tree oil ai capelli. Il primo prevede l’aggiunta di un cucchiaio di estratto a un pentolino di acqua calda (non bollente), da inserire poi all’interno di un nebulizzatore. Con questo si procederà poi all’applicazione sul capo, ricordandosi di agitare bene prima dell’uso per mescolare bene le varie componenti.

Si raccomanda prima di applicarlo di pulire i capelli con uno shampoo neutro e asciugarli per bene prima di bagnarli abbondantemente con il preparato. Una volta applicato andrà tamponato il liquido in eccesso e lasciato agire fino a che si sia asciugato naturalmente. A quel punto lavare di nuovo i capelli con lo shampoo neutro, al quale si potranno aggiungere due o tre gocce di tea tree oil.

Altri rimedi naturali contro la forfora grassa

Rimedio utile per il trattamento della forfora grassa è anche l’olio di Neem, ad azione normalizzante del sebo e reidratante del cuoio capelluto. Possibile impiegarlo come impacco mescolandone alcune gocce all’olio di mandorle, fasciando poi i capelli e lasciando agire durante la notte. Al mattino risciacquare con uno shampoo neutro al quale andranno aggiunte tre gocce di olio di Neem.

Altri rimedi pratici per la risoluzione della forfora grassa sono l’argilla verde, da applicare con impacchi resi pastosi con l’acqua e da lasciare in posa per circa mezz’ora, l’ortica e l’olio essenziale di rosmarino.

L’ortica offre un’azione astringente contro forfora e capelli grassi, mentre il rosmarino garantisce un’azione di regolazione del sebo. Utile infine anche un impacco caldo realizzato con un decotto di corteccia di quercia.

Alimentazione

Molto importante in caso di forfora l’alimentazione, che deve essere quanto più sana ed equilibrata possibile. Vanno ridotti e se possibile eliminati i cibi fritti, grassi, la carne rossa, i prodotti trasformati in generale, le bevande alcoliche e il caffè.

La propria dieta deve comprendere molta frutta e verdura, per garantire all’organismo l’apporto necessario di sali minerali, vitamina A e antiossidanti. Utile anche l’apporto di Omega-3, di cui sono ricchi il pesce, la frutta secca col guscio e l’olio d’oliva.

Un infuso come il può offrire, nelle varianti bianco, giallo e verde, un buon apporto di antiossidanti e sostante benefiche favorevoli a una pronta risoluzione del problema. Da non sottovalutare, nel caso di forfora secca da ansia o stress è il ricorso a tecniche di rilassamento come la meditazione, la respirazione e lo yoga. A tutti gli effetti dei rimedi naturali contro la forfora da stress.

Utile anche il ricorso a tisane calmanti a base di radice di valeriana, melissa o passiflora. In caso di dubbio valutare con il proprio medico curante la possibile presenza di allergie specifiche a uno o più rimedi antiforfora consigliati.

Consigliato per combattere la forfora anche il mantenere cuoio capelluto e capelli ben puliti, discorso valido specialmente per quanto riguarda i soggetti predisposti all’ingrassamento eccessivo della capigliatura.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social