Green Movie Film Fest 2020: l’ambiente contro la crisi

Green Movie Film Fest 2020: l’ambiente contro la crisi

Fonte immagine: Green Movie Film Fest 2020

Torna dal 18 dicembre il Green Movie Film Fest, edizione 2020 all'insegna della centralità dell'ambiente come risposta alla crisi globale.

Torna dal 18 al 20 dicembre 2020 il Green Movie Film Fest, rassegna cinematografica che vede l’ambiente quale tema di assoluta centralità. Una chiave per rispondere alla crisi climatica e sanitaria, riflettendo lungo un percorso composto da 12 lungometraggi che analizzano il presente volgendo uno sguardo al futuro.

Prima edizione online per il Green Movie Film Fest, che in questo 2020 si adatta a quelle che sono le esigenze della lotta alla pandemia di Coronavirus. Trasmissioni previste sulla piattaforma OpenDDB (Distribuzioni Dal Basso). A promuovere la manifestazione sono anche quest’anno Pentapolis Onlus ed Eco in Città, realizzata con il contributo della Regione Lazio. Significativa è la presenza di molti under 30 tra i registi autori dei lungometraggi.

Tre giorni di video “on demand” nei quali risulteranno centrali i valori dello sviluppo sostenibile. Deforestazione, inquinamento marino, storie di resilienza provenienti da diverse regioni del mondo e colonialismo ecosociale sono solo alcuni dei temi trattati nei film che partecipano al Green Movie Film Fest 2020.

Presenti, nell’ambito della collaborazione con la Libera Università del Cinema, anche due film che hanno partecipato al bando “Bomboo – la città sostenibile”: “Riciclove” di Xiao Xiang Duan e “L’ottavo colle” di Marcello Radice. La collaborazione con Clorofilla Film Festival ha portato alla presentazione durante Green Movie Film Fest 2020 del documentario “Until the sun dies” (Finché non muore il sole), di Claudio Carbone, sui movimenti di lotta indigeni nel sud del Costa Rica.

Come sottolineato da Massimiliano Pontillo e Marino Midena, rispettivamente presidente e direttore artistico del Green Movie Film Fest 2020:

Il GMFF nasce dalla convinzione che il cinema possa essere un ottimo driver nei cambiamenti socio-culturali, contribuendo alla salvaguardia del Pianeta, verso uno sviluppo coerente al dettato dell’Agenda 2030.

La manifestazione offrirà l’occasione anche per l’assegnazione del Green Movie Award, attribuito al documentario “Controcorrente” di Daniele Giustozzi e Claudia Carotenuto. Come riferiscono gli organizzatori:

L’opera è incentrata sull’uso e consumo della risorsa idrica in Italia, un’opera che ben rappresenta i valori legati alla sostenibilità e che ha il merito di sensibilizzare il pubblico cinematografico sui temi ambientali e di coinvolgere la filiera produttiva, filmakers, produttori e distributori, in pratiche a impatto zero.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle