Greenstyle Sostenibilità Design Green building: 5 progetti di edilizia verde famosi nel mondo

Green building: 5 progetti di edilizia verde famosi nel mondo

I progetti di Green building, o edilizia verde, sono sempre più scelti per coniugare architettura e ambiente. Da qualche anno gli studi più quotati e famosi al mondo si dedicano ad ideare edifici a basse emissioni, ma anche efficienti a livello energetico. E ci sono esempi di bioedilizia che hanno varcato i confini nazionali per diventare vere best practice di sviluppo sostenibile.

Green building: 5 progetti di edilizia verde famosi nel mondo

Fonte immagine: iStock

Il termine Green building fa riferimento ad una scelta di architettura verde e sostenibile a livello ambientale, in grado di limitare le emissioni, ma anche essere efficiente a livello energetico. Se poi anche l’estetica degli edifici riesce ad essere meno di impatto, ancora meglio. E di esempi virtuosi, in tal senso, non ne mancano.

Da qualche anno a questa parte, i migliori studi di architettura hanno deciso di raccogliere la sfida ambientale, progettando una serie di soluzioni per rendere le grandi metropoli più verdi. Ne sono sorti una serie di progetti che hanno fatto il giro del mondo e sono diventati un punto di partenza su cui lavorare.

In questi ultimi anni, da quando i temi legati alla sostenibilità ambientale sono diventati più urgenti, ogni ambito del mondo contemporaneo si è mosso per far loro fronte. Per questo non ci stupisce che, in una prospettiva di sviluppo sostenibile delle città, anche la bioedilizia abbia fatto passi da gigante.

Le scelte dei materiali di costruzione sono diventate più verdi, mentre il risparmio energetico si è trasformato in un aspetto essenziale delle nuove strutture. Da Milano a Melbourne, passando per Canada e Cina, gli esempi di bioedilizia più famosi al mondo.

Edilizia sostenibile materiali
Fonte: iStock

Green building: 5 esempi verdi in giro per il mondo

In un’epoca in cui i cambiamenti climatici fanno da sveglia per migliorare i nostri comportamenti, il Green building sta vivendo il suo momento aureo. Le credenziali verdi di un edificio oggi sono le prime ad essere valutate. E per questo le decisioni riguardo la progettazione, i materiali e le costruzioni non possono prescindere dall’impatto ambientale.

Ma quali sono gli edifici verdi che hanno fatto da pionieri bioedili, o che hanno riscosso il maggiore successo per le innovazioni a livello ambientale?

Bosco Verticale, Milano

Il 10 ottobre 2014 la città di Milano ha accolto uno degli edifici più verdi (in tutti i sensi), ma anche pittoreschi della metropoli meneghina: il Bosco verticale. Da una brillante intuizione dello Studio Boeri, il progetto dei due grattacieli gemelli ha meritato riconoscimenti a livello internazionale.

Ma perché bosco verticale? Non è difficile da capire, in quanto gli edifici sono coperti da circa duemila specie arbustive e floreali in grado di mimetizzare la struttura edilizia, che da lontano appare come una foresta.

Robinson Tower, Singapore

La Robinson Tower di Singapore è un edificio verde inaugurato nel 2019, da un progetto dello studio Kohn Pedersen Fox Associates. Si tratta di una struttura adibita ad uffici e attività commerciali, che soddisfa i rigorosi standard stabiliti dalla Politica di Sostituzione del Paesaggio di Singapore.

Il design, pieno di aree verdi con piante e alberi, massimizza anche la quantità di luce naturale disponibile in ingresso, riducendo i costi di illuminazione artificiale. Il pubblico può anche visitare un giardino recintato sul tetto e un giardino all’aperto sulla sommità degli spazi commerciali dell’edificio.

Pixel Building, Melbourne

Il Pixel Building, un palazzo inaugurato nel 2010 nella metropoli di Melbourne, è stato il primo edificio per uffici a zero emissioni di carbonio in Australia, in grado di generare in modo autonomo energia e acqua. Tra le sue caratteristiche di risparmio energetico ci sono pannelli colorati che forniscono ombra e massimizzano la luce del giorno.

Ma non mancano anche impianti per il trattamento delle acque reflue, come anche un tetto per la raccolta e il recupero dell’acqua piovana e una serie di turbine eoliche verticali per la produzione energetica.

Vancouver Convention Centre West, Vancouver

In Canada la bioedilizia è una cosa seria, tanto che il Vancouver Convention Centre West, del 2009, è stato il il primo edificio del suo genere a ottenere una doppia designazione di platino LEED, o Leadership in Energy and Environmental Design. Ma vediamo quali caratteristiche lo hanno fatto eleggere uno dei centri congressi più green al mondo.

Per cominciare, sono stati alloggiati quattro alveari di api mellifere europee per impollinare le piante e le erbe del tetto, che a loro volta aiutano a ridurre l’accumulo di calore in estate e a trattenerlo in inverno. La forma inclinata favorisce anche il drenaggio dell’acqua e l’irrigazione dei semi.

Shangai Tower, Shangai

La Shangai Tower, con i suoi 2.073 piedi di altezza, è il secondo edificio più alto del mondo, ma oltre ad essere una meraviglia architettonica è anche sostenibile. Una sorta di strato ad effetto seconda pelle, che ruota attorno all’edificio, crea un cuscinetto d’aria che funge da ventilazione naturale, riducendo i costi energetici.

Le luci esterne sono invece alimentate da 270 turbine eoliche incorporate nella facciata, che rendono l’illuminazione a costo zero. Grazie a misure come queste, la torre consuma meno energia rispetto ad altri grattacieli, tanto che si è meritata la certificazione LEED platino.

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Lana di vetro o lana di roccia: quale isolante è il migliore?
Sostenibilità

La lana di vetro e la lana di roccia sono due isolanti termici e acustici comunemente impiegati in edilizia. Vengono scelti sia per aumentare il profilo termico degli edifici, così da ridurre la dispersione del calore, che per attutire i rumori esterni e interni agli ambienti domestici. Presentano diverse caratteristiche in comune, ma anche alcune diverse proprietà, e per questo la scelta fra i due materiali deve essere misurata in base alle proprie esigenze.