Greenstyle Ambiente Pianeta Terra Giornata mondiale della Terra 2022: storia e iniziative

Giornata mondiale della Terra 2022: storia e iniziative

Giornata mondiale della Terra 2022: storia e iniziative

Fonte immagine: Pixabay

La Giornata Mondiale della Terra 2022 si celebra come ogni anno, dagli anni ’70 ad oggi, il 22 aprile e rappresenta una bella occasione per informarci sui modi per aiutare il Pianeta. Non è un mistero che le tematiche ambientali siano diventate sempre più importanti. E nel mondo sono molte le attività per la difesa del globo contro pratiche quali inquinamento e deforestazione.

Le origini di questa giornata vanno cercate non molto indietro nel tempo, precisamente nel 1969 a San Francisco. Qui una conferenza dell’UNESCO fu la culla di una buona idea. In tale occasione fu l’attivista per la pace John McCornell a proporre questo appuntamento annuale. Ma scelse in principio la data del 21 marzo, primo giorno di primavera dell’emisfero settentrionale.

Fu invece il 22 aprile del 1970 che il senatore democratico degli Stati Uniti, Gaylord Nelson, molto attento alle tematiche green, fece la proposta di un seminario sull’ambiente a livello nazionale. Per coordinare e seguire questo evento chiese aiuto ad un allora giovane attivista, Danis Hayes, oggi grande sostenitore dell’energia solare, che partorì il nome di Giornata della Terra.

Cos’è la giornata mondiale della Terra

Il pianeta Terra è la nostra casa e, come dice da qualche anno Greta Thunberg, non esiste un mondo di riserva. Per cui è importante trattare con le dovute cure quello che abbiamo. Come detto, le tematiche ambientali non sono materia nuova, visto che già negli anni Settanta del 1900 si parlava in modo attento di salvaguardia della natura.

La prima giornata mondiale della Terra aveva più che altro il compito di informare, dare qualche dato sulle condizioni del pianeta. L’obiettivo era sensibilizzare l’opinione pubblica americana. Ma solo un ventennio dopo, l’Earth Day si celebrava in più di 140 paesi del globo, diventando a tutti gli effetti un evento internazionale.

Ogni anno si trova un tema per questo appuntamento globale e per il 2022 la scelta è caduta su Invest in Our Planet, ossia Investi nel Nostro Pianeta. In giro per il mondo si possono seguire tavole rotonde e partecipare ad attività che possono fare la differenza, modi semplici e alla portata di tutti per dare cura alla Terra ed ai suoi abitanti.

Non a caso molti workshop attesi avranno temi quali agricoltura sostenibile, azzeramento delle emissioni di C02, come anche gli effetti nocivi sull’ambiente della guerra. È infatti un sentire comune quello di contestualizzare i fatti e parlare di clima in modo completo.

Il significato della Giornata Mondiale della Terra

Giornata mondiale della Terra 2022
Fonte: Pixabay

La storia, come visto, ha dato al World Heart Day un posto d’onore nella cerchia delle ricorrenze di carattere mondiale. Ci si è arrivati col tempo, da una proposta illuminata di un senatore del Wisconsin, che puntava a scuotere le coscienze dei suoi conterranei, fino ad un appuntamento che smuove le masse del Pianeta.

Ci sono anche una serie di avvenimenti importanti che hanno visto la luce il 22 aprile. Come la ratifica del cosiddetto Accordo di Parigi sul Clima del 2016. E solo un anno dopo, l’Earth Day Network lanciava invece una grande sfida in onore alla Giornata Mondiale della Terra, fissando al 2020 il termine ultimo per completare un processo di alfabetizzazione ambientale e climatica.

Le giornate della Terra hanno infatti da sempre questo obiettivo, far comprendere l’importanza del rispetto per la natura che ci ospita, partendo dalla sensibilizzazione delle persone. Di certo parlare un linguaggio comune, dove la conoscenza sui cambiamenti climatici ha come eco azioni di salvaguardia dell’ambiente che partono dal basso, è fondamentale.

È qui che va ricercato il significato di questa data. Mettere i popoli nella condizione di conoscere la realtà ambientale che li circonda e dare suggerimenti su come diminuire il proprio impatto. Le grandi azioni spettano a chi ha il potere. Ma l’attivismo ecologista ci ha insegnato che le buone pratiche iniziano dalla vita di tutti i giorni, in casa propria.

Perché il World Earth Day è importante

Le giornate mondiali della Terra sono un ottimo promemoria globale per prendere coscienza delle proprie azioni e delle conseguenze, positive o negative, che possono avere. A volte basta poco davvero per fare la differenza. E le buone abitudini di uno, spesso esercitano una reazione a catena virtuosa sugli altri.

Nel corso degli anni, questo, come altri appuntamenti a sfondo verde, ci hanno fatto capire quanto i piccoli gesti siano alla base di un pianeta che torna a respirare. In un mondo di sprechi e di eccessi, ci è stato indicato un modo per essere virtuosi. Ma senza fare grandi cose, piuttosto diventando bravi a non commettere sempre gli stessi errori.

Di seguito le 3 azioni che, anche noi, possiamo fare per l’ambiente e la sua salvaguardia:

  1. Spegnere le luci – In casa c’è spesso un sovraccarico di fonti elettriche. Dagli elettrodomestici, accesi o in standby, fino alle lampadine, il consumo energetico non incide solo sulla bolletta. L’uso moderato dell’elettricità, l’acquisto di elettrodomestici di classe energetica dalla A+ in su, come quello di lampade LED a basso consumo, aiuta a risparmiare e protegge il Pianeta.
  2. Chiudere l’acqua – Il mondo occidentale ha sempre avuto acqua potabile in abbondanza, ma questa è una risorsa limitata che va risparmiata. Se chiudiamo il rubinetto quando laviamo i denti, ricicliamo l’acqua di condensa del condizionatore per il risciacquo dei sanitari, preferiamo la doccia al bagno, mettiamo gli aeratori ai miscelatori per ridurre il consumo, siamo già sulla buona strada.
  3. Fare la raccolta differenziata – Da qualche anno a questa parte le nostre città sono diventate attente allo smaltimento dei rifiuti, grazie alla raccolta differenziata comunale. Tale pratica, se seguita ed eseguita correttamente, permette di smaltire i rifiuti nel modo giusto, risparmiando le risorse e riducendo l’inquinamento.
Giornata mondiale della Terra 2022
Fonte: Pixabay

Gli eventi e le celebrazioni della Giornata Mondiale della Terra 2022 in Italia

Da Leuca a Cantù, come si suol dire, sono molti gli appuntamenti sul suolo italiano per celebrare la Giornata Mondiale della Terra 2022 con tutti gli onori. Le grandi città sono maggiormente interessate dalle iniziative in tal senso. Ma non mancano attività degne di nota anche nei comuni più piccoli.

Roma ospita la Fiera dei 5 sensi, un appuntamento sensoriale per migliorare la consapevolezza dei partecipanti sulla dimensione ambientale, connessa a quella sociale, culturale ed economica. Al Museo delle Mura è allestita invece una mostra di arte contemporanea, fino al 22 maggio, dal titolo Ghe Gaia Terra – Riflessioni sul rapporto tra uomo e ambiente.

A Cormano, in provincia di Milano, è prevista una due giorni dal titolo A Piedi Nudi con la Terra. Ci saranno attività dedicate alla sensibilizzazione sull’importanza della natura e sulla salute del Pianeta. Sono inoltre previsti momenti di convivialità, come il picnic vegetale e senza plastica.

Dal 22 al 24 aprile, anche l’Orto Botanico di Palermo celebra la Giornata Mondiale della Terra. Lo farà con una serie di appuntamenti culturali a sfondo ecologista, tra cui proiezioni, laboratori e visite guidate. E sempre a Palermo, in piazza Politeama, è anche previsto un flash mob della musicista siciliana Floriana Franchina in collaborazione con Legambiente.

Il pianoforte dell’artista è alimentato da energia elettrica derivata dalla pedalata di una bicicletta.

Seguici anche sui canali social