Eolico e fotovoltaico presto più economici del carbone

Eolico e fotovoltaico presto più economici del carbone

Impianti fotovoltaici ed eolici più economici delle centrali a carbone entro il 2030 secondo Carbon Tracker Initiative.

Costruire centrali per l’eolico e il fotovoltaico è in molti casi più economico rispetto agli impianti a carbone. Questa l’indicazione arrivata dal “ThinkTank” Carbon Tracker Initiative, secondo il quale tutti i maggiori mercati del mondo sono già al punto in cui le strutture per la produzione di energie rinnovabili costerebbero meno di nuovi impianti a carbone.

Secondo le stime di Carbon Tracker Initiative entro il 2030 l’elettricità da fotovoltaico ed eolico sarà più economica di quella prodotta dalle centrali a carbone esistenti. Già ad oggi, stando a quanto riferito, tali fonti rinnovabili risulterebbero più economiche di almeno il 60% degli impianti a carbone.

Ciò non vuol dire, spiegano i ricercatori, che il carbone verrà automaticamente estromesso dal mercato energetico entro 10 anni. Secondo Carbon Tracker Initiative il carbone resiste soltanto per gli incentivi forniti da alcuni governi e per il sovrapprezzo che generano sulle bollette dei consumatori: se i prezzi fossero equi, prosegue lo studio, l’energia “nera” avrebbe più di una difficoltà a resistere alla concorrenza delle fonti pulite.

Secondo Matt Gray, co-autore dello studio, ancora troppo elevati risultano i fondi stanziati dai governi all’industria del carbone:

Il mercato sta andando verso la transizione energetica a fonti a ridotte emissioni di carbonio, ma i governi non stanno ascoltando. Questo dovrebbe portare il senso economico dei governi a cancellare immediatamente i nuovi progetti di centrali a carbone e progressivamente dismettere quelle già esistenti.

Fonte: The Guardian

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

SMA Sunny Boy Storage 2.5: caratteristiche e funzionalità