Greenstyle Alimentazione Ricette Crema pasticcera vegan fatta in casa: ricetta e varianti

Crema pasticcera vegan fatta in casa: ricetta e varianti

Crema pasticcera vegan fatta in casa: ricetta e varianti

Fonte immagine: Pixabay

Perfetta da gustare da sola e ideale per farcire torte e dolci di tutti i tipi, la crema pasticcera vegan si prepara senza uova e senza latte vaccino e rappresenta una valida alternativa alla versione tradizionale.

Povera di grassi e facile da digerire, è una delle creme vegane più apprezzate: per prepararla è sufficiente avere a disposizione gli ingredienti necessari e una pentola dai bordi alti, possibilmente antiaderente.

Crema pasticcera vegan senza latte e uova

Una deliziosa crema pasticcera vegana aromatizzata al limone si può preparare con vari tipi di latte vegetale, da quello di soia al latte di avena o di mandorle, compreso quello di riso. È possibile consumare la crema vegan come dolce al cucchiaio, ad esempio guarnita con una cialda o con della frutta, oppure utilizzare la crema per farcire una torta o una crostata. La lista della spesa comprende:

  • 500 millilitri di latte vegetale;
  • 80 grammi di zucchero bianco o di canna;
  • 60 grammi di farina (oppure di amido di mais);
  • scorza di limone preferibilmente biologico;
  • curcuma a piacere.

La preparazione della crema di soia, o a base di altri tipi di latte vegetale, inizia versando l’ingrediente liquido all’interno di una pentola, aggiungendo lentamente la farina o la maizena mescolando continuamente. Si procede aggiungendo le scorze di limone e lo zucchero, portando il tutto a ebollizione sempre mescolando accuratamente. Il composto non deve bollire eccessivamente, pena la formazione di grumi.

È anche possibile aggiungere un pizzico di curcuma per conferire il classico colore giallo. Una volta spenta la fiamma, la crema deve essere lasciata raffreddare avendo cura di coprire il contenitore con della pellicola trasparente. In aggiunta al limone è possibile utilizzare anche una bacca di vaniglia per ottenere una profumata e delicata crema alla vaniglia vegan.

Crema chantilly: ricetta vegana

La crema chantilly all’italiana si prepara aggiungendo alla preparazione di base della panna fresca. È possibile ottenerla anche nella versione vegan seguendo la medesima procedura, vale a dire integrando la panna montata a neve ferma arricchita con un paio di cucchiai di zucchero a velo.

Creme dolci vegan: idee e consigli

Oltre alla crema pasticcera vegan e alla chantilly vegetale, buonissima e preziosa in ogni occasione, è possibile sperimentare altre creme vegan semplicemente variando alcuni ingredienti. Un esempio è dato dalla crema vegan al cioccolato, che si prepara integrando alla ricetta standard del cacao in polvere e 50 grammi di cioccolato fondente tritato, da sciogliere nel latte caldo.

Usando il latte di cocco si può ottenere invece una crema dal gusto esotico, mentre utilizzando del succo d’arancia al posto di una parte del latte si prepara una deliziosa salsa intensa e agrumata.

Un’altra protagonista della pasticceria vegan è la crema catalana vegan: si caratterizza per la guarnizione a base di zucchero caramellato, perfetta da servire in monoporzioni. Dopo aver preparato la crema pasticcera vegan e averla lasciata raffreddare per circa quattro ore in frigorifero all’interno di pratiche coppette, si cosparge la superficie con dello zucchero di canna e si fa caramellare utilizzando una piccola fiamma, oppure collocando le monoporzioni in forno sotto il grill per pochi minuti.

Seguici anche sui canali social