Cosa non mangiare per dimagrire in fretta

Cosa non mangiare per dimagrire in fretta

Fonte immagine: Pixabay

Un’alimentazione sana è alla base di tutte le diete, ma non tutti i cibi sono ammessi se si desidera dimagrire velocemente: ecco la lista di quelli banditi.

Limitare le porzioni, impostare un’alimentazione bilanciata, diminuire la quantità di calorie assunte quotidianamente e aumentare quelle che, invece, vengono bruciate attraverso il movimento e l’attività fisica: per dimagrire velocemente è fondamentale tenere a mente queste linee guida, regole generali da seguire che non devono tuttavia sostituire il consulto con il medico o con un esperto nutrizionista.

Questo passaggio, infatti, è determinante per studiare un programma alimentare che vada incontro alle singole esigenze e alle caratteristiche fisiche individuali. Dimagrire con rapidità non significa, infatti, compromettere la salute evitando di assimilare principi nutritivi importanti. In linea generale, esistono alcuni alimenti che è importante privilegiare quando ci si propone di perdere peso, così come esiste una lista di cibi ritenuti responsabili di far lievitare il peso e il grasso corporeo. Ecco un elenco di quelli che dovrebbero essere “banditi” dalla tavola al fine di ritrovare la forma fisica ottimale in tempi ristretti.

Salse e condimenti

Salse

Burro, margarina, maionese e altre salse usate spesso per rendere più gustosi i piatti caldi e freddi rischiano di compromettere la dieta e rientrano, quindi, nella categoria degli alimenti cui è necessario rinunciare se si desidera dimagrire in fretta. L’unico condimento concesso è l’olio extra vergine di oliva utilizzato nelle quantità consigliate e rigorosamente a crudo, ma non bisogna dimenticare che l’aceto e il limone non nuocciono al peso forma e sono in grado di condire in modo salutare e saporito.

Sale e zucchero

Due elementi spesso ritenuti indispensabili possono, se usati senza limiti, impedire il dimagrimento e soprattutto arrecare danni alla salute. Il sale, infatti, è responsabile di fissare i liquidi e incrementare la ritenzione idrica. Lo zucchero, invece, oltre a far lievitare l’apporto calorico può provocare non pochi danni alla salute e generare sovrappeso, obesità. In alternativa, tuttavia, è possibile usare le spezie per insaporire al posto del sale e optare per un dolcificante ipocalorico di origine naturale, come la stevia e perfino lo sciroppo d’acero. Sono ammessi gli zuccheri naturali della frutta, sebbene con limitazioni e cercando di consumare questi alimenti come spuntino lontano dai pasti.

Insaccati

Nemici della dieta sono sicuramente gli insaccati, come salame, prosciutto non privato del grasso e altri tipi di affettati ricchi di grassi saturi e sale.

Bibite gassate e zuccherate, alcolici

Vino bianco

L’acqua naturale è l’unica bevanda consentita durante la dieta, da assumere in notevoli quantità per favorire l’eliminazione delle tossine e il drenaggio dei liquidi. Al contrario, da mettere al bando per dimagrire rapidamente sono le bevande gassate zuccherate e gli alcolici, spesso sottovalutati dal punto di vista calorico ed energetico.

Alimenti confezionati

Gli alimenti confezionati, precotti e surgelati rappresentano certamente una risorsa per chi ha poco tempo in cucina, tuttavia spesso dietro la comodità si celano un apporto calorico notevole oltre alla presenza di sale in eccesso e zuccheri aggiunti.

Grassi e fritti

Oltre a bandire il fritto dalla tavola, chi cerca di dimagrire ottenendo risultati duraturi in poco tempo deve proprio dimenticarsi dell’esistenza degli alimenti ricchi di grassi, ipercalorici e non certo salutari. Meglio privilegiare il consumo di verdure di stagione, carne e pesce magro, cereali anche integrali consumati con moderazione.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Roberto Pasi – Beeing