Greenstyle Ambiente Animali Come tagliare le unghie del cane

Come tagliare le unghie del cane

Come tagliare le unghie al cane? Prima di tutto bisogna dotarsi delle apposite tronchesine. E poi bisogna avere un cane mediamente collaborativo, che non si agiti molto e che non morda durante l'operazione. È importante non tagliare troppo corta l'unghia per evitare che sanguini. Ricordati anche di tagliare lo sperone prima che si incarni nel polpastrello.

Come tagliare le unghie del cane

Nella toelettatura normale del proprio cane, oltre a pulire regolarmente occhi, orecchie e muso, oltre a lavare i denti per rimuovere placca e tartaro, è importante anche prendersi cura delle unghie. Già, ma come tagliare le unghie al cane? La prima cosa da capire è che bisogna avere un cane mediamente collaborativo.

Meglio se il cane è stato abituato fin da cucciolo a farsi tagliare le unghie. Ma se ho un cane di 60 kg, magari mordace, a cui non riesco neanche a mettere il guinzaglio senza che morda, io come proprietario devo essere consapevole del problema e ammettere che tagliare le unghie a quel cane sia pura utopia.

Perché bisogna tagliare le unghie al cane?

Come tagliare le unghie al cane con le tronchesine

Le unghie del cane vanno tagliate solo se ce n’è davvero bisogno. Fondamentalmente i cani che vivono sempre in casa o che camminano solo sull’erba, consumano poco le unghie che tendono a crescere. Il rischio è che le unghie poi si spezzino o, nel caso dello sperone, che finiscano col girarsi su stesse e perforare il polpastrello.

La maggior parte dei proprietari chiede che vengano tagliate le unghie al cane perché non vogliono essere graffiati, dimenticandosi che hanno un cane e non un gatto e che i cani non hanno le unghie retrattili come i gatti, o perché non vogliono che il pavimento venga rovinato. Ma in realtà dovrebbero pensare al taglio delle unghie come a una routine di benessere del cane.

Come tagliare le unghie al cane senza fargli male?

Ci sono molti video su YouTube che spiegano come tagliare le unghie al cane. Qui di seguito vedremo qualche tecnica e qualche consiglio particolari.

Come tagliare le unghie al cane con le tronchesine?

Se vuoi tagliare le unghie del cane, devi prima procurarti le tronchesine per cani. Si tratta di forbicine apposite per tagliare le unghie del cane, visto che le comuni forbicine non sono adatte. Noi infatti abbiamo le unghie piatte dorso-ventralmente, mentre i cani le hanno piatte latero-lateralmente.

Questo vuol dire che necessitano di tronchesine differenti. È anche importante prendere le tronchesine della giusta misura delle unghie. Tagliare le unghie a un cane Pinscher, Barboncino, Maltese o Bassotto è uguale a tagliare le unghie al cane Labrador o Terranova, ma i primi necessitano di tronchesine più piccole, mentre i secondi hanno unghie talmente spesse e grosse che una tronchesina da Pinscher non riesce neanche a scalfire.

Per quanto riguarda la tecnica, premi delicatamente il polpastrello del cane per estendere l’unghia. A questo punto taglia solo la punta bianca, non andando oltre l’arco. Se hai un cane con le unghie bianche è facile vedere dove finisce il vaso sanguigno.

Il problema sono i cani con le unghie nere. In questi cani non puoi vedere dove finisce il vaso, quindi meglio non tagliare troppo corto per evitare sanguinamenti.

Come tagliare le unghie al cane senza tagliaunghie?

Se non hai il tagliaunghie, semplicemente non puoi tagliare le unghie al cane. Quello che al massimo puoi fare è limarle se ha una lima per le unghie. In questo modo potrai almeno arrotondare la punta dell’unghia in modo che graffi di meno.

Come tagliare le unghie al cane che non vuole?

Se il cane non vuole farsi tagliare le unghie, c’è poco che puoi fare. Più lo forzerai, più lui si ribellerà. In questo caso puoi avanzare per gradi e provare a insegnargli gradualmente a farsi tagliare le unghie seguendo la stessa procedura che si usa coi cuccioli. Anche se non è detto che ci si riesca con un cane adulto.

Come tagliare le unghie al cane che morde?

Se proprio devi tagliare le unghie a un cane che morde, non hai alternative: devi mettergli la museruola. E questo anche se fai tagliare le unghie dal toelettatore o dal veterinario. Non è che il cane morde di meno se le unghie gliele taglia un toelettatore o un veterinario: se morde te, figurati uno sconosciuto.

Come tagliare le unghie ai cani che hanno paura?

Come visto sopra, se hai un cane molto pauroso e fobico, per evitare di stressarlo troppo, bisognerebbe lavorare gradualmente e non insistere troppo nel taglio unghie se non è strettamente necessario. In questo caso meglio dare la priorità a risolvere l’ansia e le fobie del cane prima di incaponirsi sul taglio unghie.

Come tagliare le unghie al cane cucciolo?

Se hai un cucciolo, puoi insegnargli a farsi tagliare le unghie in maniera soft. Come prima cosa, fagli vedere le tronchesine e lascia che ci giochi e le annusi. Giorno dopo giorno, sfiora delicatamente le unghie e i polpastrelli con le tronchesine, in modo che si abitui. La prima volta sfioralo una volta, poi due volte e via dicendo.

Quando lo vedi tranquillo, fai scattare le tronchesine in modo che si abitui al rumore. Ogni volta che lo sfiori o che sente il rumore e sta tranquillo, premialo e lodalo. Solo quando sarà molto tranquillo, potrai cominciare a tagliare un’unghia per volta. Il tutto condito da molti premietti golosi.

Chi taglia le unghie ai cani?

Puoi tagliare tu stesso le unghie ai cani. Se non sei capace, chiedi al tuo toelettatore o al tuo veterinario. Per il costo, ogni toelettatore e veterinario ha la sua tariffa.

Quanto si devono tagliare le unghie al cane?

Premiare cane

Non devi tagliare le unghie dei cani troppo corte, altrimenti tagli il vaso e l’unghia sanguina. Il problema non è tanto il sanguinamento, anche se a volte non è facile fermare il sanguinamento del vaso dell’unghia, ma è che il cane prova dolore come quando tu ti rompi un’unghia. Provando dolore, la volta dopo avrà paura e si agiterà così tanto che sarà sempre più difficile tagliare le unghie.

Se l’unghia è bianca è facile vedere dove finisce il vaso, è la parte rosa: tu dovrai tagliare solo la punta bianca. Con i cani con le unghie nere, invece, non c’è modo di vedere dove finisce il vaso, quindi limitati alla punta.

C’è però una complicazione. Cani che consumano molto le unghie, come i cani che vanno tanto su pietre e asfalto, non solo presentano unghie molto corte, quasi rase, ma visto che consumano tanto le unghie, ecco che anche il vaso si accorcia di conseguenza.

Al contrario, cani che camminano tanto sul pavimento di casa o sull’erba non riescono a consumare le unghie che continuano a crescere. Solo che anche il vaso si allunga e arriva fino in punta. Quindi se vedi un cane con unghie nere molto lunghe, che vive molto in casa, non esagerare nel tagliare: probabilmente il vaso è decisamente più lungo della media.

Cosa succede se non si tagliano le unghie al cane?

Se non tagliamo le unghie al cane quando ce n’è bisogno, possono crescere troppo e spezzarsi più facilmente perché rimangono impigliate ovunque e in caso di rottura, sanguinano e provocano dolore al cane. Il problema è particolarmente evidente con gli speroni, le unghie laterali.

Non toccando terra, infatti, non si consumano e tendono a crescere più delle altre, arrotolandosi su stesse e finendo con l’incarnarsi nei polpastrelli, provocando dolore e zoppia.

Attenzione ai cani con le unghie che crescono troppo. Potrebbe trattarsi di onicogrifosi, uno dei sintomi tipici della Leishmaniosi. Altre patologie che potrebbero colpire le unghie sono le micosi. In questo caso si parla di onicomicosi, ma non sono molto frequenti nei nostri cani.

 

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Razze di cani da guardia: quali sono adatte come cani da compagnia?
Animali

Spesso ci si chiede se le razze di cani da guardia (e da difesa) possano essere anche cani da compagnia. La risposta è assolutamente positiva. Anzi: molte persone prendono determinate razze di cani come cani da compagnia senza sapere o ricordarsi che hanno anche una spiccata attitudine per la guardia e/o la difesa. E queste razze di cani da guardia e da compagnia le troviamo sia nei cani di grossa taglia che in quelli di piccola taglia.