Come cucinare le patate dolci: ricette e idee

Come cucinare le patate dolci: ricette e idee

Fonte immagine: Pixabay

Le patate americane sono una vera e propria risorsa in cucina: consigli e ricette per cucinarle preservandone tutti i valori nutritivi.

Spesso note come patate americane o batatas, le patate dolci sono radici tuberose della Ipomoea batatas, una pianta della famiglia delle Convolvulaceae originaria dell’America Centrale e Meridionale molto diversa da quella che comprende le patate comuni. In Italia sono presenti diverse coltivazioni di patate dolci, specialmente in Puglia, Lazio, Veneto e Sicilia: si caratterizzano per una forma allungata e affusolata, oltre che per il colore che vira tra l’arancione, il rosso, il marrone e il viola.

Le patate americane appartengono alla lista dei cosiddetti “super food”, cibi ricchissimi di qualità nutritive e di elementi benefici per la salute. Non eccessivamente caloriche e povere di grassi, queste patate vantano un indice glicemico inferiore alle patate comuni e un elevato apporto vitaminico (soprattutto vitamina A e vitamina C), nonché un contenuto di antiossidanti notevole soprattutto grazie alla buccia ricca di carotenoidi, flavonoidi e antociani. Quest’ultima, inoltre, si caratterizza anche per l’apporto di Sali minerali preziosi, come ferro, magnesio e potassio.

Come usarle in cucina

Patate dolci

Le patate dolci sono una vera e propria risorsa in cucina, infatti è possibile prepararle in tanti modi diversi e realizzare pietanze dolci e salate. Come vedremo, rendono bene se cotte al forno, al vapore o fritte ma anche consumate crude in modo da preservare tutti i nutrienti principali: ad esempio, sono ottime tagliate a julienne e condite con olio, sale e limone, oppure grattugiate o affettate sottilmente per aggiungerle alle insalate. Sono ideali anche come componenti di frullati vegetali.

Prima di proporre alcune possibili ricette, è bene mettere nero su bianco alcuni consigli basilari:

  • scegliere le patate americane con la buccia integra e compatta;
  • conservarle a casa in un luogo fresco e asciutto ma non in frigorifero;
  • lavare e raschiare bene la buccia, per eliminare qualsiasi residuo di terra;
  • per ottenere una cottura omogenea, preferire patate della medesima dimensione.

Patate dolci al cartoccio o al forno

Patate dolci

Semplice da preparare, il contorno a base di patate dolci al cartoccio o al forno permette di utilizzarle rispettivamente con la buccia e sbucciate, a seconda delle preferenze. Dopo aver lavato bene le patate, è necessario inciderle in più punti usando una forchetta e avvolgere ciascuna patata con un foglio di carta alluminio, evitando di stringere eccessivamente. Le patate devono essere collocate su una placca da forno e fatte cuocere a 180 gradi per circa 50 minuti, accertandosi del grado di cottura semplicemente usando uno stecchino di legno. Le patate possono essere condite a piacere con olio o burro.

Se si preferisce la classica cottura al forno, è necessario sbucciare le patate e tagliarle a piccoli pezzi uniformi, versandole su una teglia coperta con carta da forno e bagnarle leggermente con olio extravergine di oliva o burro prima di cuocerle a 200 gradi per circa mezzora: le patate americane si sposano bene con diverse spezie, dal cumino alla paprika, dal rosmarino al peperoncino.

Torta di patate dolci

Una ricetta originale si basa sulla preparazione della torta di patate dolci, un piatto prelibato e facile da preparare. Si inizia facendo bollire mezzo chilo di patate intere, con la buccia, in abbondante acqua per circa mezzora. Dopo aver grattato via la buccia, è necessario schiacciarle e ridurle in purea aromatizzando con della scorza di limone. Al composto devono essere aggiunti altri ingredienti:

  • 150 grammi di zucchero;
  • un uovo;
  • 30 grammi di burro fuso;
  • 50 grammi di farina bianca;
  • una bustina di lievito;
  • due mele tagliate a fettine sottili.

Dopo aver amalgamato tutto, si versa l’impasto in una tortiera con cerniera foderata con della carta forno, da passare in forno a 180 gradi per circa un’ora. La torta può essere servita semplice o farcita a piacere.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Mozzarella fatta in casa, ricetta