Patate al forno croccanti, ricetta con poco olio

Patate al forno croccanti, ricetta con poco olio

Fonte immagine: Pixabay

Croccanti, saporite, gustose e poco unte: la ricetta e i segreti per preparare ottime patate al forno leggere e digeribili, anche a casa.

Le patate al forno sono un contorno sempre molto apprezzato e gradito, un piatto che si sposa bene con qualsiasi secondo ma che può essere anche consumato da solo tenendo conto del suo apporto energetico. Il rischio che si corre preparando questa pietanza, tuttavia, è spesso quello di renderla eccessivamente oleosa irrorando le patate con abbondante olio sperando di ottenere un livello di croccantezza eccellente. In realtà, la quantità di olio utilizzata non deve essere elevata ed esistono numerose strategie per fare in modo che le patate risultino ben cotte senza impregnarle di condimenti, anche al fine di renderle più digeribili e ridurre il valore calorico.

Consigli utili

Patate

È importante, ad esempio, scegliere una varietà di patate adatta alla cottura al forno, come le novelle che hanno una forma abbastanza regolare oppure come quelle rosse o a pasta gialla, la cui consistenza compatta e soda agevola la cottura lunga. Le varianti più farinose, come le patate bianche, si prestano bene per la preparazione di purè o gnocchi ma potrebbero non essere valorizzate al meglio se cucinate al forno. Entrando più nel dettaglio dei nomi, sono adatte per essere cotte al forno le varietà Agata, Monalisa, Spunta, Arinda e Novella. È anche determinante tagliare le patate in modo uniforme cercando di ottenere pezzi della medesima dimensione non troppo grandi, in modo da agevolare una cottura uniforme. Adoperare una teglia abbastanza capiente ed estesa in lunghezza, inoltre, permette di disporre le patate su un unico strato senza sovrapposizioni. Ecco la ricetta passo per passo.

Patate al forno: ricetta con poco olio

Patate rotonde al forno

Per preparare una teglia di patate al forno croccanti e poco unte occorrono i seguenti ingredienti:

  • 1 chilogrammo di patate a scelta;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • sale fino quanto basta;
  • erbe aromatiche e spezie a piacere (rosmarino e timo ma anche peperoncino, paprika e curcuma per ottenere sapori più decisi);
  • uno spicchio d’aglio (facoltativo);
  • pangrattato o semola di grano duro.

Il primo passaggio da compiere è la precottura delle patate, infatti sbollentarle per alcuni minuti può aiutare ad abbreviare la cottura al forno e soprattutto a uniformarla. Occorre semplicemente tagliare a pezzi le patate dopo averle sbucciate, versandole in una pentola d’acqua fredda da portare a ebollizione per circa tre minuti. Dopo averle scolate è consigliabile lasciarle raffreddare completamente, evitando così di sfaldarle e rendendo più facile la stesura del condimento: a tal proposito può essere utile un dosatore spray, tuttavia è sempre indispensabile versare l’olio sulle patate disposte dentro un contenitore in modo da girarle bene in modo uniforme.

Dopo averle salate, condite con le spezie o le erbe aromatiche e disposte sulla teglia da forno, è infine utile spolverizzare poco pangrattato o della semola di grano duro, un “trucco” che aiuterà a conferire croccantezza senza appesantire. Infine, la teglia deve essere riposta in forno già caldo a 200 gradi facendo cuocere per circa quaranta minuti, provvedendo a girare le patate a metà cottura.

Seguici anche sui canali social