Greenstyle Cani Dobermann

Dobermann

Dobermann

Fra le razze di cani più note (almeno di nome), figura il Dobermann. Di origine tedesca, questa razza non è una versione gigante del Pinscher. La confusione nasce dal fatto che il Pinscher si chiama in realtà Dobermann Pinscher e ha gli stessi colori del Dobermann, ma sono due razze differenti.

Prima di vedere aspetto, colori del mantello, carattere, prezzo e malattie, ricordiamo sin da subito che in Italia è vietato tagliare la coda e le orecchie dei cani.

Storia e origini

dobermann cane

Il Dobermann è una razza relativamente recente. La sua selezione iniziò intorno al 1850 ad Apolda, in Germania, grazie a Friedrich Louis Dobermann. L’uomo svolgeva diversi lavori, fra cui anche il messo comunale e l’esattore delle tasse, occupazioni che non gli fruttavano l’amore dei concittadini.

Assiduo frequentatore di mostre canine, decise di selezionare una razza di cane fedele e coraggiosa, del tutto leale al suo padrone. In questo modo avrebbe potuto proteggersi durante il suo lavoro.

Non si sa con esattezza quante e quali razze vennero utilizzate per creare il Dobermann. Di sicuro si partì dal Pinscher, ma ad esso vennero aggiunti l’antenato del Pastore Tedesco, il Rottweiler, il Greyhound, il Beauceron, l’Alano blu e il Bracco di Weimar. La razza venne ufficialmente riconosciuta nel 1898.

Durante la Prima Guerra Mondiale la razza venne usata dall’esercito tedesco, mentre attualmente viene usato anche come cane da utility, soprattutto per la ricerca e il soccorso, la difesa o la ricerca di esplosivi e stupefacenti.

Aspetto e colore del mantello del Dobermann

dobermann aspetto

Il Dobermann è la razza n. 143 della FCI. Originario della Germania, fa parte del Gruppo 2 – Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, Molossoidi e cani da montagna, Bovari Svizzeri, Sezione 1.1 – Pinscher e Schnauzer (con prova di lavoro). Usato come cane da compagnia, protezione e utilità, è un cane di media-grossa taglia, muscoloso e dalla forte costruzione. Tuttavia è anche molto elegante e fiero.

Standard di razza del Dobermann

Questo è lo standard di razza Enci del Dobermann:

  • Testa: cranio a forma di tronco di cono con osso occipitale non molto evidente, stop poco sviluppato, tartufo largo con grandi narici, nero nei soggetti neri e un po’ più chiaro in quelli marroni. Il muso è alto, le labbra sono pigmentate di scuro, più chiare nei marroni, le mascelle hanno la chiusura a forbice. Gli occhi sono ovali, scuri, leggermente più chiari nei marroni, le orecchie sono attaccate alte
  • Collo: asciutto, muscoloso e forma un arco elegante
  • Corpo: garrese uscente, dorso solido, corto e muscoloso, groppa solo leggermente inclinata, torace con coste ben cerchiate, linea inferiore con ventre notevolmente rilevato
  • Coda: attaccata alta
  • Arti: anteriori dritti, scapola muscolosa e obliqua, braccio muscoloso, gomiti ben aderenti e mai deviati, avambraccio dritto e muscoloso, carpo solido, metacarpo solido, piede corto con dita serrate e arcuate, unghie nere. Posteriori con muscolatura potente, paralleli, coscia molto muscolosa, ginocchio robusto, garretti forti e paralleli, metatarso corto e piede come l’anteriore
  • Andatura: passo elastico, elegante e sciolto

Colore del mantello del Dobermann

Il mantello ha il pelo corto, fitto e rude. Deve liscio e ben adagiato. Non deve essere presente sottopelo. I colori di mantello ammessi sono:

  • nero focato
  • marrone focato

Le focature devono avere una sfumatura ruggine e devono essere ben delimitate su occhi, guance, gola, petto, metacarpi, metatarsi, piedi, parte interna delle cosce, zona perianale e punta delle natiche.

Taglia: altezza e peso

Come dimensioni, l’altezza al garrese deve essere:

  • maschi: 68-72 cm
  • femmine: 63-68 cm

Il peso del Dobermann deve essere:

  • maschi: 40-45 kg
  • femmine: 32-35 kg

Quindi il Dobermann femmina deve essere più piccolo del maschio.

Difetti

Qualsiasi deviazione dallo standard viene considerata un difetto. Fra di essi abbiamo:

  • cane troppo leggero o pesante, ossatura fragile o alto sugli arti
  • canna nasale montonina
  • occhi chiari o rotondi
  • giogaia sul collo
  • groppa avvallata
  • deviazioni degli arti
  • focature non nette o carbonate
  • maschera troppo scura
  • zone senza pelo
  • presenza di sottopelo
  • cani troppo nervoso o mordaci
  • ambio

Sono considerati difetti eliminatori:

  • occhi gialli o di colori diversi
  • enognatismo, prognatismo, chiusura a tenaglia, denti mancanti
  • macchie bianche sul mantello
  • pelo ondulato o lungo, zone alopeciche
  • cane pauroso, nervoso o aggressivo
  • cane che supera di più di 2 cm lo standard di razza, in eccesso o in difetto

Carattere del Dobermann

dobermann marrone

Da standard di razza, il carattere del Dobermann deve essere amabile e pacifico. È un cane molto affettuoso in famiglia che ama i bambini. Molto intelligente, è facile da educare e assai zelante per quanto riguarda il suo lavoro. Deve essere coraggioso, efficiente ed equilibrato. Sempre attento a ciò che lo circonda, deve essere sicuro di sé, mai nervoso o pauroso.

Deve sempre essere leale e fedele al suo umano. È estremamente energico e talvolta non si rende conto della sua forza e dimensioni, lanciando zampate qua e là. Ha bisogno del contatto costante con la sua famiglia, non è un cane che può trascorrere troppe ore da solo.

A chi è adatto?

Il Dobermann è un ottimo cane da compagnia, da guardia e da difesa. Nel caso di neofiti che non hanno mai avuto cani, a causa della sua mole e delle sue potenzialità, conviene farsi affiancare nella sua educazione da un educatore cinofilo in modo da non compiere errori.

Se il cucciolo manifesta sin da piccolo atteggiamenti da paura, nervosismo o aggressività, contattare subito un educatore cinofilo e/o un veterinario comportamentalista.

Non è adatto a chi sta troppe ore fuori casa perché ha bisogno di contatto costante con la sua famiglia.

Alimentazione, salute e malattie

L’alimentazione del Dobermann non differisce da quella di altri cani di grossa taglia, meticci o di razza. Sia nel caso che tu scelga un’alimentazione commerciale fatta di crocchette e/o scatolette, sia che tu scelga un’alimentazione casalinga, chiedi sempre consiglio al tuo veterinario.

Suddividi sempre la razione in 2-3 pasti in modo da ridurre il rischio di dilatazione dello stomaco. Sempre per lo stesso motivo, evita di fornire grosse razioni di cibo subito prima e subito dopo avergli fatto fare intensa attività fisica e non fargli bere grossi quantitativi di acqua tutti insieme. Evita anche l’acqua troppo fredda.

Malattie

Oltre alle classiche malattie che tutti i cani possono sviluppare indipendentemente dalla taglia o dalla razza, ecco che nel Dobermann sono particolarmente frequenti:

  • displasia dell’anca
  • displasia del gomito
  • sindrome di Wobbler
  • emivertebre
  • mielopatia degenerativa
  • panosteite eosinofilica
  • cardiomiopatia dilatativa
  • complesso della dilatazione/torsione di stomaco
  • malattia di Von Willebrand
  • ipotiroidismo
  • epatite cronica attiva
  • alopecia da diluizione del colore
  • displasia renale ereditaria
  • microftalmia
  • atrofia progressiva della retina
  • dermatite responsiva allo zinco
  • adenite sebacea

Dove trovare un Dobermann

Puoi trovare un cucciolo di Dobermann in vendita presso allevamenti professionali, allevamenti amatoriali o talvolta anche presso privati che fanno cucciolate. L’alternativa è quella di cercare nei canili dei meticci che assomiglino al Dobermann o provare presso le Rescue che si occupano del recupero di specifiche razze canine.

Se trovi un Dobermann su un annuncio online, assicurati solo che provenga da siti affidabili.

Per legge, nessun cane può essere venduto, ceduto o regalato se sprovvisto di microchip, indipendentemente dal fatto che sia di razza o meno. Tocca al proprietario della madre del cucciolo applicare i chip a nome suo entro i due mesi di vita del cane e poi fare i passaggi di proprietà a nome del nuovo proprietario.

Quanto costa un cucciolo di Dobermann

dobermann cucciolo

Il costo di un cucciolo di Dobermann varia dai 1.200 ai 1.800 euro o più. Il prezzo, infatti, potrebbe salire anche a causa di linee di sangue e genealogie particolari. Non è dunque una razza dal prezzo di acquisto basso.

Per essere sicuro che quel cane che stai comprando sia davvero un Dobermann, esigi sempre il Pedigree: è l’unico modo per essere certo di star comprando veramente un cane di razza. Inoltre per la legge italiana non possono essere venduti come cani di razza, soggetti sprovvisti di Pedigree.

Cani senza Pedigree possono essere venduti, ma non definiti di razza: al massimo possono essere venduti come cani che fenotipicamente assomigliano a quella razza, ma che non possono essere definiti e venduti come di razza in quanto privi di Pedigree. E questo vuol dire che dovrebbero essere fatti pagare molto di meno.

Curiosità

Ecco alcune piccole curiosità sul Dobermann:

  • Ripetete dopo di me: esiste il Dobermann nero e il Dobermann marrone, ma non esiste il Dobermann blu. Se nasce un soggetto blu, è un difetto di razza da squalifica, non un pregio per farvelo pagare di più. Idem dicasi per il Dobermann bianco: non esiste, anche se sono stati segnalati Dobermann albini, ma anche qui si tratta di un difetto provocato da una patologia, l’albinismo per l’appunto
  • Non esiste neanche il Dobermann gigante o il Dobermann nano: soggetti fuori taglia sono da squalifica
  • Dobermann con le orecchie tagliate? Anche no, grazie. In Italia è vietato il taglio delle orecchie e della coda nei cani da qualche anno ormai. Quindi se arriva un soggetto con orecchie tagliate, alla scusa del “Si è ferito e abbiamo dovuto amputare” ormai non ci crede più nessuno. Ricordiamo che per legge sono punibili sia i proprietari che i veterinari che si prestano a effettuare la conchectomia e la caudotomia a meno di reale scopo terapeutico
  • Il Dobermann non impazzisce. Un tempo c’era questa leggenda metropolitana che sosteneva che i Dobermann impazzissero crescendo perché la scatola cranica si restringeva. Ora, fermo restando che la scatola cranica, essendo formata da osso, quella è e quella rimane, non si restringe e allarga quando gli pare, probabilmente il motivo alla base di questo mito era legato a soggetti non educati e socializzati correttamente che da adulti mostravano forme di aggressività
  • La durata di vita media di un Dobermann è di 10-13 anni: non è una razza molto longeva
  • Esiste pure il Pokémon Dobermann: è Houndoom, Pokémon di tipo Buio /Fuoco di seconda generazione che si evolve da Houndour

Perché prendere un Dobermann?

Il Dobermann è un cane che si affeziona tantissimo al suo umano, arrivando a essere quasi morboso e appiccicoso, anche se in senso positivo. Avendo una spiccata indole sia per la difesa che per la guardia, deve essere educato e socializzato bene fin da piccolo in modo da smorzare sin da subito atteggiamenti indesiderati.

Seguici anche sui canali social