Greenstyle Cani Chow Chow

Chow Chow

Chow Chow

Il Chow Chow è una razza di media-grossa taglia di origine asiatica. Il suo aspetto molto particolare lo fa assomigliare ad un leone. Nonostante qui da noi sia considerato un cane da compagnia, non dimenticarti che nasce come cane da caccia e come cane da guardia. Ma andiamo a scoprire qualcosa di più sul suo carattere, aspetto, colore del mantello e anche prezzo di un cucciolo.

Storia e origini

Chow Chow chiaro
Fonte: Pixabay

Si sa che la storia e le origini del Chow Chow sono antiche, ma non si sa con certezza quando venne creata questa razza. Un fatto certo è che sia nata in Cina: ci sono numerosi reperti storici antichi nei quali si vedono cani molto simili agli attuali Chow Chow.

In Inghilterra vennero portati nel 1875, ma l’allevamento iniziò solamente nel 1887. Il riconoscimento avvenne nel 1894. Questo anche perché la politica isolazionista della Cina fece sì che questa razza venne scoperta tardivamente.

Aspetto e colore del mantello del Chow Chow

Chow Chow lingua blu
Fonte: Pixabay

Il Chow Chow è la razza n. 205 della FCI, Gruppo 5 – Cani di tipo Spitz e di tipo primitivo, Sezione 5 – Spitz asiatici e razze affini (senza prova di lavoro). È un cane originario della Cina, ma il patronato è della Gran Bretagna.

Standard di razza del Chow Chow

Questo è lo standard di razza Enci del Chow Chow:

  • Aspetto: attivo, compatto, aspetto leonino, portamento dignitoso e con lingua nero-bluastra
  • Testa: cranio piatto e largo, stop non pronunciato, tartufo grosso e largo, sempre nero, tranne che nei cani crema e in quelli quasi bianchi dove il tartufo è più chiaro e in quelli blu e cerbiatto dove il colore è uniforme al mantello, anche se il nero è sempre preferibile. Labbra e palato neri, con lingua nero-bluastra, con colori più diluiti nei blu, cerbiatto, crema e bianchi. Le mascelle hanno un chiusura a forbice, gli occhi sono scuri e ovali, nei blu e cerbiatto possono essere in sintonia col mantello. Le orecchie sono piccole e spesse, lievemente arrotondate in punta, dritte e rigide
  • Collo: forte, non corto e lievemente inarcato
  • Corpo: dorso corto, orizzontale e forte, torace largo e con cosce ben cerchiate, mai a botte
  • Coda: attaccata alta e portata bene sul dorso
  • Arti: anteriori con spalle muscolose e oblique, avambraccio dritto, piedi piccoli e rotondi. Posteriori con coscia ben sviluppata, gamba sviluppata e metatarsi dal garretto in giù dritti, piedi piccoli e rotondi
  • Andatura: passo corto

Colore del mantello del Chow Chow

Il pelo può essere:

  • lungo: abbondante, fitto, dritto, ma non troppo lungo. Il pelo di copertura è ruvido, con sottopelo morbido e lanoso. Intorno al collo è molto fitto e forma una criniera o collare. Presenza di culotte dietro le cosce
  • corto: abbondante, fitto, dritto, mai piatto, simile a un “peluche”

È concesso regolare solamente il pelo dei piedi.

Come colori del mantello, sono accettati i seguenti monocolore:

  • nero
  • rosso
  • blu
  • cerbiatto
  • crema
  • bianco

I colori possono essere sfumati, ma mai pezzati o pluricolori.

Taglia: altezza e peso

Come taglia, l’altezza al garrese deve essere:

  • maschi: 48-56 cm
  • femmine: 46-51 cm

Lo standard di razza non cita il peso, ma di solito è:

  • maschi: 25-32 kg
  • femmine: 20-27 kg

Difetti

Qualsiasi deviazione dallo standard viene considerato un difetto. Fra i difetti eliminatori abbiamo:

  • cane timido o aggressivo
  • qualsiasi anomalia fisica o comportamentale

Carattere del Chow Chow

Chow Chow cane leone
Fonte: Pixabay

Il Chow Chow è un cane dal carattere tranquillo, indipendente e fedele. È distaccato, riservato ed ha uno spiccato senso per la guardia. Con la sua famiglia si dimostra leale e affettuoso, senza esagerare.

Può adattarsi a vivere tranquillamente sia in appartamento che in giardino. Necessita di fare esercizio fisico tutti i giorni. Il mantello richiede una cura costante.

Abbaia poco e non sempre è socievole con gli altri cani. Non adatto alle famiglie con bambini.

A chi è adatto?

Il Chow Chow è un cane adatto a persone esperte nella gestione di cani da guardia dal carattere indipendente e territoriale. Non adatto ai neofiti, a chi è abituato a razze dall’indole più morbida o a chi è insicuro. Non una razza di prima scelta per chi ha bambini piccoli. Considera anche che è una razza che, potenzialmente, soffre di parecchie malattie e che richiede spesso cure veterinarie frequenti.

Alimentazione, salute e malattie

Come alimentazione, il Chow Chow non differisce da altre razze di cani. Sia che si scelga un’alimentazione commerciale (crocchette o scatolette) che un’alimentazione casalinga, chiedi sempre informazioni al tuo veterinario o al tuo nutrizionista veterinario.

Malattie

Oltre alle classiche malattie che tutti i cani possono sviluppare, indipendentemente da razza o taglia, nel Chow Chow sono descritte soprattutto:

  • entropion
  • ectropion
  • distichiasi
  • glaucoma
  • cataratta
  • cheratocongiuntivite secca
  • allergie e atopie
  • ipotiroidismo
  • diabete mellito
  • complesso della dilatazione/torsione dello stomaco
  • displasia dell’anca
  • displasia del gomito
  • lussazione della rotula
  • rottura del legamento crociato
  • panosteite eosinofilica
  • sindrome di Wobbler
  • tumori

Dove trovare un Chow Chow

Puoi trovare un cucciolo di Chow Chow in vendita presso allevamenti professionali, allevamenti con affisso Enci, allevamenti amatoriali o da privati che fanno cucciolate.

L’alternativa è provare a cercare presso le Rescue che si occupano del recupero di questa specifica razza o presso canili e rifugi.

Se decidi di affidarti alla ricerca di annunci online, assicurati di scegliere siti affidabili e sicuri.

In ogni caso, l’unico modo per vedere se un Chow Chow è originale è richiedere il Pedigree. Ricordati che per la legge italiana, un cane per essere venduto come appartenente a una specifica razza deve avere il Pedigree.

Cani senza Pedigree non possono essere venduti come cani di razza, ma solo come cani che vi assomigliano fenotipicamente, ma che non possono considerarsi di razza perché sprovvisti di microchip. All’atto pratico questi cani senza Pedigree sono considerati dei meticci.

Quanto costa un cucciolo di Chow Chow

Chow Chow cucciolo
Fonte: Pixabay

Il costo di un cucciolo di Chow Chow varia dai 700 ai 1.300 euro. Tuttavia il prezzo può salire in caso di genealogie o linee di sangue particolari.

Quando prendi un cucciolo, assicurati che abbia già il microchip. Per la legge italiana, infatti, nessun cane può essere venduto, ceduto o regalato se non ha il microchip. Il microchip deve essere intestato al proprietario della fattrice che provvede poi a effettuare il passaggio di proprietà a nome del nuovo proprietario.

Curiosità

Queste sono alcune piccole curiosità sul Chow Chow:

  • Non esiste né il Chow Choe nano né il Chow Chow gigante: da standard di razza esiste un’unica taglia. Soggetti più piccoli o più grandi di quanto definito dallo standard sono squalificati da gare e competizioni
  • Il Chow Chow è famoso per la lingua blu: è una caratteristica di razza che non va confusa con la cianosi
  • Il Chow Chow è una delle razze canine più antiche del mondo
  • Il Chow Chow è una razza di cane primitiva
  • Il nome Chow Chow in cantonese vuol dire “nutrimento”
  • C’è una leggenda cinese che parla del colore blu della sua lingua. Un giorno un monaco si ammalò gravemente, non poteva alzarsi dal letto per andare a prendere la legna per il fuoco. Così i suoi cani andarono nel bosco per raccoglierla al posto suo. Solo che alcuni alberi erano stati bruciati e per terra c’erano dei ciocchi carbonizzati. I cani li raccolsero comunque portandoli in bocca, da quel giorno le loro lingue divennero scure. Un’altra leggenda, invece, dice che quando il Buddha decise di dipingere il cielo d’azzurro, ecco che era seguito da un Chow Chow che leccava tutte le gocce di colore caduto

Perché prendere un Chow Chow?

Il Chow Chow è un cane dall’aspetto leonino molto particolare, capace di conquistare i cuori delle persone. Ma attenzione: è un cane da guardia dal temperamento forte, non adatto a tutti, soprattutto ai neofiti (in questo caso meglio farsi affiancare da un educatore cinofilo esperto della razza). Inoltre è un cane che richiede del tempo tutti i giorni per la cura del suo mantello, oltre a non godere di una salute robustissima.

Seguici anche sui canali social