Greenstyle Benessere Salute Blue Monday: cos’è e i 7 rimedi naturali anti tristezza

Blue Monday: cos’è e i 7 rimedi naturali anti tristezza

Il terzo lunedì di gennaio ricorre il Blue Monday, una giornata che, secondo alcuni, corrisponderebbe al lunedì più triste dell'anno. In barba alle bufale e alle superstizioni, possiamo risollevare l’umore e riequilibrare la salute emotiva grazie ad alcuni rimedi naturali e a delle sane e buone abitudini valide sempre.

Blue Monday: cos’è e i 7 rimedi naturali anti tristezza

Fonte immagine: Pexels

Il Blue Monday, data che ricorre oggi, 16 Gennaio 2023, è considerato il giorno più triste dell’anno. Quello del “lunedì blu” è un concetto nato in tempi piuttosto “recenti”; è stato infatti formulato nel 2005 da uno psicologo della Cardiff University, Cliff Arnall, il quale ha peraltro preso ben presto le distanze dalla sua stessa ipotesi.

La teoria fu lanciata nell’ambito di un piano di marketing promosso dall’agenzia “Sky Travel“, una compagnia di viaggi che sosteneva di aver individuato il giorno più deprimente dell’anno, quello in cui sarebbe stato utile iniziare a pianificare le vacanze future, giusto per tirarsi su di morale.

Il giorno in questione cadrebbe proprio il terzo lunedì del mese di Gennaio, una data che non è stata scelta per caso, ma sulla base di una serie di fattori, come le variazioni meteorologiche, tipiche dei mesi invernali, o la mancanza di denaro, dovuta perlopiù alle spese affrontate per acquistare i regali di Natale.

Ma a questo punto, vediamo come affrontare il blue monday e come evitare che superstizioni e teorie strampalate rovinino la nostra giornata.

Cosa si intende per Blue Monday?

Fonte: Pexels

Prima di tutto, però, vediamo cosa significa esattamente “lunedì blu“. Il significato del Blue Monday è molto semplice: secondo la teoria, pubblicata sulle pagine del quotidiano “The Guardian”, questo particolare giorno sarebbe da considerarsi il più triste del calendario.

Ma perché il Blue Monday è il giorno più triste dell’anno?

La teoria di Arnall si basa su un’equazione che comprende alcuni fattori che renderebbero il terzo lunedì di Gennaio di ogni anno, il giorno più deprimente dell’anno.

Tra i fattori presi in considerazione dallo psicologo vi sono:

  • Il rientro al lavoro a pieno regime dopo le vacanze di Natale
  • I primi passi falsi nei buoni propositi formulati per l’anno nuovo
  • Le nuove spese in programma
  • I pochi soldi a disposizione
  • Il meteo instabile e tendenzialmente piovoso.

Questi e diversi altri elementi concorrerebbero a rendere questo particolare giorno il più deprimente dell’anno.

In realtà, più verosimilmente, la tristezza che alcune persone potrebbero sperimentare in questo periodo andrebbe attribuita al cosiddetto “winter blues“, una sorta di depressione o ansia legate alla privazione delle ore solari, tipica del periodo invernale.

Una profezia che si auto-avvera

Sebbene sia chiaro a tutti quanto la teoria del “lunedì triste” sia improbabile e discutibile, secondo diversi studiosi, concetti di questo tipo potrebbero finire con il produrre delle conseguenze reali.

Insomma, il “Blue Monday” rappresenta una sorta di bufala che rischia di trasformarsi in quella che viene definita “una profezia che si auto-avvera”, una previsione che, per il solo fatto di essere stata espressa, potrebbe avere degli effetti reali sulla vita delle persone.

In poche parole, il rischio che si corre nel “credere” a teorie stravaganti come quella del Blue Monday, è quello di finire per “trovare” le prove della sua stessa efficacia.

D’altro canto, sarebbe più saggio considerare questa giornata come un momento prezioso per aumentare la consapevolezza sui problemi che riguardano la salute mentale.

Che tu creda o no nell’effetto del cosiddetto “giorno blu”, vogliamo segnalarti alcune strategie, valide 365 giorni l’anno, per migliorare il tuo umore e fare il pieno di energia positiva, per vivere al meglio il 2023 che è appena iniziato.

7 rimedi naturali per affrontare il “Blue Monday”

Fonte: Pexels

Oggi, come ogni altro giorno dell’anno, è certamente utile e importante prendersi cura del proprio benessere interiore e mettere in pratica dei comportamenti che possano aiutarci a migliorare l’umore e affrontare al meglio le sfide quotidiane.

Alcune pratiche, come lo yoga, il Tai Chi Chuan e la meditazione, ad esempio, possono aiutarci a ridurre ansie e stress, mentre una semplice passeggiata all’aria aperta, meglio se in un’area verde, può aiutare a ristabilire il contatto con la natura e con il proprio io più profondo.

Di seguito abbiamo selezionato una lista di semplici modi per migliorare l’umore e affrontare sensazioni spiacevoli come l’ansia o la tristezza.

Sport per migliorare l’umore

Per portare nuova energia nella tua vita, inizia a muoverti e a praticare lo sport che trovi più divertente e stimolante. Non occorre trascorrere ore e ore in palestra. Anche solo 30 minuti di camminata all’aria aperta saranno sufficienti.

Balla, salta con la corda, corri o esegui degli esercizi in casa, in modo da stimolare il rilascio di sostanze chimiche nel cervello associate alla sensazione di benessere.

Aromaterapia

Sapevi che alcuni profumi e odori possono risvegliare il buon umore? Ad esempio, l’olio essenziale di pompelmo può ridurre la tristezza e migliorare la memoria, l’olio essenziale di lavanda e quello di camomilla, invece, possono infondere un senso di serenità e calma.

Sorseggia una tisana contro la tristezza

Esistono diverse tisane anti-stress che possono favorire il relax e migliorare l’umore. Fra le ricette più efficaci contro la tristezza vi sono quelle a base di camomilla, melissa e valeriana, utili per alleviare ansia e stress.

Una tisana alla lavanda, invece, può migliorare l’umore, mentre una  tisana di zenzero e cannella, addolcita con un cucchiaino di miele, può aumentare le tue energie.

I cibi anti stress

Sul fronte dell’alimentazione, anche durante questo Blue Monday 2023 ti ricordiamo l’importanza di bere almeno 2 litri di acqua ogni giorno, per mantenere il corpo ben idratato.

A questo consiglio, si aggiunge quello di consumare almeno 5 porzioni di frutta e verdura, e di limitare i cibi grassi e trasformati.

Sebbene non esista una vera e propria dieta contro la depressione e la tristezza, è stato dimostrato che mangiare in modo sano ed equilibrato può farci sentire meglio, sia fisicamente che emotivamente.

Affronta i pensieri negativi

Fonte: Pexels

Spesso, a turbare le nostre giornate sono dei pensieri negativi e intrusivi che sembrano sbucare dal nulla, pronti a farci sentire inadeguati, a farci credere che non siamo mai abbastanza bravi, intelligenti, amati, che non siamo sufficientemente magri, in forma e così via.

Non lasciare che questi pensieri prendano il sopravvento.

Piuttosto, usa la logica, e analizza il tuo dialogo interiore. Pensi davvero di essere la persona meno amata o meno apprezzata al mondo? Davvero credi di essere la più inutile e inadeguata del pianeta?

Affronta questi pensieri in modo razionale, sfida le tue convinzioni negative, di volta in volta acquisirai gli strumenti più adatti per affrontarle al meglio.

Fai ciò che ti fa stare bene

Che sia ballare, fare le parole crociate, leggere un libro mentre sorseggi una cioccolata calda, uscire con un’amica, fare una passeggiata sulla spiaggia: non dimenticare di concederti degli attimi solamente tuoi, dedica del tempo a ciò che ti fa stare davvero bene.

Non mettere a tacere le tue emozioni

Se senti di aver bisogno di piangere, fallo. Se avverti emozioni come rabbia, frustrazione o ansia, non soffocarle dietro un sorriso.

Lascia che queste emozioni trovino il loro spazio per potersi manifestare in modo sano. Dopo un pianto liberatorio, probabilmente vedrai le situazioni da un’altra prospettiva. Riuscirai ad analizzare con più chiarezza ciò che suscita determinate reazioni, così saprai affrontarle in modo più consapevole.

Se la tua tristezza non va via, o se pensi di soffrire di depressione, non esitare a chiedere supporto emotivo a uno psicologo.

 

Fonti

Le informazioni riportate su GreenStyle sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Lattitolo: cos’è e cosa serve
Salute

Il lattitolo è un membro della famiglia dei polioli o polialcoli. Questo ingrediente ha un discreto potere dolcificante, ma a differenza dello zucchero apporta pochissime calorie e non incide sui livelli della glicemia. Ciò lo rende un valido sostituto dello zucchero per i diabetici. Puoi trovare il lattitolo nella lista degli ingredienti di molti prodotti, dalle caramelle ai prodotti da forno, ma questo composto è apprezzato anche in campo medico, per via dei suoi effetti blandamente lassativi.