Greenstyle Mobilità Auto Auto elettriche, Volkswagen non teme Apple

Auto elettriche, Volkswagen non teme Apple

Auto elettriche, Volkswagen non teme Apple

Fonte immagine: Unsplash

Il mercato delle auto elettriche è pronto ad allargarsi a nuovi player, ma Volkswagen non sembra temere particolarmente la concorrenza. Il gruppo automobilistico, già in prima linea sul fronte della mobilità sostenibile, non vede infatti il possibile ingresso di un player come Apple nel settore. A confermarlo è il CEO Herbert Diess, in una recente intervista riportata da Reuters.

I piani di Apple non sono ancora ben chiari. Si vocifera ormai da anni che la società sia al lavoro su un misterioso progetto, ribattezzato “Project Titan”, forse proprio per lo sviluppo di un’auto completamente elettrica e basata sulla guida autonoma.

Auto elettriche, tra Volkswagen e Apple

Così come già anticipato, Apple potrebbe ormai essere pronta a entrare nel mercato delle auto elettriche. Il “Project Titan” è ormai attivo da diversi anni e, negli ultimi giorni, sono emerse possibili collaborazioni con Hyundai e Kia per la costruzione di una vettura targata mela morsicata. I due automaker sudcoreani hanno smentito le indiscrezioni circolate, in ogni caso Cupertino potrebbe avere già stretto delle altre partnership. Secondo gli esperti, la vettura potrebbe vedere la luce nel corso del 2024.

In un’intervista per il Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung, riportata da Reuters, il CEO di Volkswagen non ha espresso timore per il possibile arrivo di Apple fra i suoi competitor:

L’industria automobilistica non è il tipico settore tecnologico, che puoi conquistare in un solo colpo. Apple non sarà in grado di gestirlo dal giorno alla notte. […] In ogni caso, non siamo spaventati.

Diess sostiene che l’interesse di Cupertino per le auto elettriche sia “logico”, considerando come la società californiana abbia già acquisito grandi competenze sul fronte delle batterie al litio – oggi impiegate nei suoi device – e ovviamente sulla produzione di hardware e software. Ancora, può disporre di grandi fondi che le permetterebbero di sviluppare una vettura elettrica senza grande fatica.

Fonte: Reuters

Seguici anche sui canali social