Greenstyle Mobilità Auto Apple pronta all’auto elettrica: arriva nel 2024

Apple pronta all’auto elettrica: arriva nel 2024

Apple pronta all’auto elettrica: arriva nel 2024

Fonte immagine: Pixabay

Apple potrebbe lanciare un’auto elettrica targata mela morsicata, forse nel 2024. Sono queste le ultime indiscrezioni che provengono da Cupertino, sebbene i piani dell’azienda non appaiano poi così segreti. Di una possibile “Apple Car” si discute ormai da anni, in particolare sul ribattezzato “Project Titan” avviato in California ormai tempo fa. Ma oggi i dettagli si fanno ancora più interessanti, tanto che si parla addirittura di una “tecnologia rivoluzionaria” per le batterie.

Al momento non sono noti dettagli estetici sulla vettura, né quali potrebbero essere i partner produttivi di Apple. Sembra più certa l’introduzione di sistemi di guida autonoma, anche grazie ai test LiDAR che ormai da tempo la società sta conducendo sulle strade della California.

Apple e l’auto elettrica

Così come già accennato, in quel di Cupertino si discute ormai da tempo del “Project Titan”, il piano per lanciare sul mercato una vettura elettrica targata mela morsicata. Il progetto è stato modificato più volte nel corso degli anni, anche con una riduzione importante del team dedicato, tanto che nel 2019 alcune testate avevano segnalato un cambio di rotta da parte della mela morsicata. Dalle auto elettriche si era passati a sistemi per la guida autonoma e la realtà aumentata on-board, da vendere ad automaker di terze parti.

E invece pare che il desiderio di lanciare un’auto elettrica sul mercato non sia mai deceduto. E la deadline potrebbe essere tanto vicina quanto il 2024. Secondo alcuni report apparsi in Asia, e rilanciati da Reuters, Apple starebbe elaborando una “rivoluzionaria tecnologia” per le batterie e sarebbe ormai decisa al lancio della vettura fra quattro anni. La data non è forse casuale, poiché proprio nel 2024 è previsto il raggiungimento della parità di prezzo tra le elettriche e le benzina, grazie anche a una rete più capillare di colonnine di ricarica e costi ridotti per la produzione di batterie.

L’automobile di Cupertino sarà dotata di optional avanzati, come la guida completamente autonoma e, forse, anche di un sistema di realtà aumentata integrato direttamente nel parabrezza. Apple aveva registrato un brevetto a tema pochi anni fa, per consentire la visualizzazione di informazioni utili alla guida direttamente sul vetro frontale del mezzo. Ad esempio indicazioni e frecce di navigazione, che l’utente vedrebbe sovrimposte allo stesso manto stradale, senza quindi dover distogliere lo sguardo dal traffico per osservare lo schermo di uno smartphone oppure di un navigatore.

Il “Project Titan” è ora guidato da Doug Field, tornato in Apple dopo un’esperienza in Tesla. Come consuetudine, la società californiana non ha voluto confermare nessuna delle indiscrezioni emerse in questi giorni.

Fonte: TechCrunch

Seguici anche sui canali social