Greenstyle Casa & Giardino Orto & giardino Giardinaggio Acqua gel piante: come si usa

Acqua gel piante: come si usa

Acqua gel piante: come si usa

Fonte immagine: Pixabay

Prendersi cura delle piante è un’attività rilassante e soddisfacente, ma può esserlo ancor di più grazie a uno speciale alleato, l’acqua gel. Come di certo saprai, non sempre abbiamo la possibilità o il tempo per irrigare le nostre petunie o il nostro Ficus Bonsai con la giusta frequenza.

Può capitare, ad esempio, di dover lasciare le piante incustodite per qualche giorno, a causa di un viaggio di lavoro o per andare in vacanza. Con l’arrivo dell’estate probabilmente starai già vagliando qualche idea, non è vero? Ma chi si occuperà delle piante mentre sarai via? Insomma, come dare acqua alle piante quando si va in vacanza?

In situazioni del genere, finiamo spesso per chiedere un favore a vicini di casa, amici o parenti. Ma se non ci fosse nessuno disposto ad annaffiare i nostri arbusti? In casi del genere puoi trovare un validissimo aiuto in un prodotto molto particolare. Stiamo parlando delle palline in acqua gel per le piante, un alleato noto anche con il nome di idrogel o palline gelatinose per piante.

Ma di cosa si tratta esattamente? Come si usa l’acqua gel per piante? E dove trovare queste “simpatiche” palline? Preparati a scoprire tutto quello che c’è da sapere in merito all’acqua gel, per avere piante sempre perfettamente irrigate e in salute.

Cos’è l’acqua gel per piante?

Acqua gel piante
Fonte: Pixabay

Prima di scoprire come si usano le palline gel per le piante, vediamo esattamente di cosa stiamo parlando.

Ti sarà probabilmente già capitato di vedere queste palline dal fioraio, dove puoi trovarle opportunamente inserite all’interno di vasi trasparenti per decorare e irrigare le piante.

Le palline di acqua gel sono composte da una soluzione in gel a base di acqua (pari al 97%), al cui interno si trovano cellulosa e fibre vegetali, che permettono di gelificare il prodotto e conferirne la consistenza adatta.

Per coloro che non hanno la possibilità di innaffiare le piante tutti i giorni, l’acqua gel può rappresentare la soluzione ideale, in quanto permette di idratare la pianta in perfetta autonomia, per un periodo massimo di 30 giorni.

Tale prodotto è indicato per qualsiasi genere di pianta e per tutti i tipi di vasi, dai più grandi fino ai più piccoli.

A ognuno il suo formato

Puoi trovare l’acqua gel in diversi formati, dai grani alle confezioni di gel, fino alle micro-sfere, che rappresentano la tipologia più apprezzata dagli amanti delle piante, non solo perché sono molto semplici da utilizzare, ma anche perché risultano estremamente decorative.

Le sfere di acqua gel sono infatti disponibili in diversi colori, si rivelano la soluzione ideale per realizzare delle composizioni floreali moderne e originali.

Come funziona?

Ma come funziona esattamente l’acqua gel per le piante? Dopo aver versato le sfere all’interno del vaso (a breve vedremo come inserirle in modo corretto), i microrganismi presenti nel terriccio le disgregano, trasformandole in acqua che verrà quindi assorbita dalle radici, che servirà a idratare adeguatamente la pianta durante i periodi in cui non puoi occupartene personalmente.

Puoi suddividere le palline di acqua gel in diversi vasi; la durata di irrigazione non verrà ridotta per via del frazionamento, per cui le piccole sfere assicureranno un’idratazione costante per i successivi 30 giorni.

Questo semplice espediente permetterà di ridurre il rischio di marciume radicale e altri classici problemi spesso dovuti a un’irrigazione eccessiva o, al contrario, a delle annaffiature non sufficienti.

Come creare le palline di acqua gel?

Fonte: Pixabay

Per prima cosa, bisognerà versare le palline in una ciotola e aggiungere dell’acqua (fredda o tiepida) seguendo le dosi indicate nella confezione del prodotto. Quindi, lasciale in ammollo per alcune ore, in modo che l’acqua venga assorbita perfettamente.

Spesso viene consigliato di lasciare i granuli o le sfere in ammollo per tre o quattro ore. Tuttavia, in alcuni casi può essere utile lasciarli immersi nell’acqua per l’intera notte, in modo che le sfere possano assorbire tutto il liquido possibile.

Le palline dovranno raggiungere un volume maggiore rispetto a quello iniziale, diciamo raddoppiato o persino triplicato, allora saranno pronte per essere utilizzate.

Acqua gel piante: come si usa?

Come si usano le palline di gel per piante? Come abbiamo anticipato, l’utilizzo di questo prodotto è davvero molto semplice.

Dopo aver idratato le sfere di gel, avrai di fronte a te due opzioni, potresti inserire la pianta all’interno del contenitore in cui si trovano le palline d’acqua, procedimento valido per le piante che crescono solo in acqua, oppure potresti inserire alcune perle d’acqua gel all’interno del terriccio, così che le piccole sfere si prendano cura della tua pianta.

Quante perle d’acqua usare?

Non esiste un quantitativo preciso da utilizzare. In generale, tieni a mente che la quantità di palline d’acqua dovrebbe essere adeguata al tipo di pianta e alla dimensione del vaso.

Per non rischiare di commettere qualche errore, chiedi consiglio al tuo venditore di piante di fiducia.

Acqua gel per piante: opinioni

Acqua gel piante: come si usa
Fonte: Pixabay

Ma le perle d’acqua sono davvero così vantaggiose come sembrano? Certo, avere a disposizione un prodotto capace di trattenere grandi quantità di acqua e di rilasciarla nel terreno in modo lento e costante può essere utile in determinati periodi e in certe circostanze.

Inoltre, l’acqua gel aiuta a scongiurare il rischio di  annaffiature eccessive o troppo frequenti. Insomma, possiamo senz’altro affermare che si tratta di un valido aiuto per chi vuole prendersi cura delle proprie piante. Chi le utilizza assicura infatti che questa soluzione è l’ideale quando non si ha la possibilità di annaffiare regolarmente.

Ma sorgono comprensibili preoccupazioni in merito al loro impiego se in casa vi sono animali domestici o bambini. Soprattutto questi ultimi potrebbero infatti ingerirle accidentalmente o inserirle nel naso o nelle orecchie.

Per questa ragione, è sempre importante usare prodotti di questo tipo con attenzione e tenerli fuori dalla portata di animali o bambini.

Perle d’acqua per piante: dove comprarle?

Tali prodotti sono facilmente reperibili nei negozi di giardinaggio e sono anche piuttosto economici. Nei siti on line come Amazon puoi trovarli facilmente nei diversi formati. Inoltre, potresti rivolgerti al tuo fioraio di fiducia, o potresti scegliere di acquistare acqua gel per piante in negozi come Brico o Leroy Merlin.

Seguici anche sui canali social