Quello della cosiddetta sciatica è un disturbo decisamente frequente nella popolazione: si tratta di un dolore che si irradia dalla bassa schiena all’intera gamba, limitando i movimenti nonché la qualità della vita di chi ne è affatto. Esistono degli esercizi fisici per migliorare il disturbo?

Prima di addentrarsi nella trattazione, è bene sottolineare come la diagnosi di un’infiammazione al nervo sciatico possa essere effettuata solamente dal medico o dallo specialista. Allo stesso modo, l’allenamento è un aiuto al disturbo, ma non sostituisce altri trattamenti prescritti o l’assunzione di farmaci.

Sciatica: cosa è?

Con il termine comune sciatica si indica un’infiammazione al nervo sciatico, ovvero quel nervo che ha origine nel plesso sacrale e attraversa in lunghezza tutto la gamba. Si caratterizza normalmente per un dolore intenso che si irradia per tutta la gamba, in particolare nella zona lombare della schiena e sui glutei, ma anche sulla parte posteriore delle cosce. Oltre al dolore, può generare dei fastidiosi formicolii, una debolezza muscolare diffusa e delle difficoltà di movimento.

Le cause possono essere le più svariate e, per questo, è necessario un consulto medico. Lo specialista, infatti, sarà in grado di distinguere il disturbo dalle cosiddette “false sciatiche”, dei dolori agli arti inferiori solitamente di natura muscolare o articolare. Il malessere può derivare da cattiva postura, ernie discali, traumi ripetuti alle gambe, restringimenti o neoplasie che, premendo sul nervo, lo mantengono costantemente infiammato.

Il trattamento dipende molto dall’origine dell’infiammazione. Di solito comprende una somministrazione farmacologica, con antinfiammatori e miorilassanti, quindi un percorso di fisioterapia riabilitativa per correggere gli errori di postura. Non è escluso, inoltre, che proprio per le necessità di correzione vengano imposti bustini e tutori. L’intervento chirurgico, invece, è destinato a quelle sciatalgie da compressione non altrimenti trattabili, come in caso di tumori, o per risolvere altre patologie da cui il disturbo origina, come l’ernia al disco.

Esercizi

Come già anticipato, le infiammazioni al nervo sciatico trovano buon giovamento in alcuni esercizi fisici. Data la natura del disturbo, nonché la complessità e l’invadenza dei sintomi, bisogna sempre farsi seguire dal medico e da un preparato fisioterapista: un movimento non corretto, uno sforzo eccessivo, un difetto di postura prolungato possono infatti peggiorare sensibilmente le condizioni del paziente.

Solitamente il lavoro che si effettua è di ginnastica dolce, dallo stretching alle discipline orientali come lo yoga e il pilates. Gli esercizi che verranno qui presentati hanno scopo solamente illustrativo: sono i più comuni in caso di infiammazioni al nervo sciatico, ma non possono essere considerati universali poiché ogni manifestazione è a se stante.

  • Stretching gamba: la pratica più comune di stretching per il nervo sciatico è quello dell’estensione della gamba. Da seduti, si estende la gamba destra mentre la sinistra rimane piegata all’interno, quindi con la pianta del piede in direzione della coscia opposta. Con la schiena dritta, ci si allunga fino a toccare con le mani la punta dei piedi: si mantiene la posizione per una quindicina di secondi, quindi si cambia arto. Non ci si deve sforzare nel tentativo di raggiungere il piede, ci si fermi nel punto di massima tensione e si interrompa l’esercizio in caso di dolore;
  • Sollevamento ginocchia: altra pratica utile, e indicata anche nei casi di mal di schiena, è quella del sollevamento delle ginocchia. Da supini, pian piano si piegano le gambe fino a portare le ginocchia il più possibile vicino al petto. Giunti in posizione, ci si aiuta con le braccia poco sotto la rotula e si rimane fermi per una decina di secondi. In questo modo si avrà una distensione a livello lombare, con il momentaneo sollievo dai sintomi;
  • Distensione e riposo: l’ultimo esercizio è di rilassamento e riposo e, fortunatamente, non necessita di grande preparazione per poter essere effettuato. Ci si procuri un supporto come un cuscino, alto 15-20 centimetri. In posizione supina, si posizioni il cuscino sotto i polpacci, così che siano lievemente sollevati. Le braccia, invece, dovranno essere distese e leggermente distanziate dal busto. A questo punto, si solleva una gamba senza piegarla troppo e la si mantiene a metà altezza per cinque secondi. Scendendo, si ripete l’esercizio con l’altro arto.

Oltre alla ginnastica, in caso di sciatica si consiglia di non sollevare pesi, non fare sforzi fisici eccessivi e di considerare il cambio del materasso per un riposo più confortevole.

13 dicembre 2014
I vostri commenti
Mariarosaria, sabato 5 novembre 2016 alle18:25 ha scritto: rispondi »

Gent.mi E' possibile patire in tutte e due le gambe di sciatica? Ho fatto per un po' sia yoga che pilates ma dopo gli allenamenti avevo ancora più male.

Maurizio, lunedì 18 luglio 2016 alle19:31 ha scritto: rispondi »

sono circa tre mesi che soffro di sciatalgia parte dal gluteo e si irradia su tutta la gamba sinistra dietro al polpaccio e alcune parti del piede sinistro ginnastica massaggi ghiaccio antidolorifici antinfiammatori nulla non ho risolto nulla.ho delle protrusioni L4 L5s1 ...cosa mi consigliate ultimamente sta facendo del ghiaccio che mia allieva relativamente durante la giornata grazie distinti saluti

onofrio, martedì 31 maggio 2016 alle10:29 ha scritto: rispondi »

Da circa 4 mesi a seguito di cattiva postura con conseguente cifosi e scoliosi nonché leggera protrusione dei dischi L4 L5 S1 ho una lombo sciatalgia con interessamento del gluteo e dell'intera gamba dx che non mi da pace. Sto facendo da 1 giorno ginnastica di respirazione diaframmatica e di posturologia. Contemporaneamente sto per iniziare fisioterapia singola. Poiché la situazione si è cronicizzata cosa posso fare ancora?

emilio mastantuono, giovedì 7 aprile 2016 alle4:46 ha scritto: rispondi »

ogni tre anni circa mi prendono dolori sciatici dal basso corpo e poi si estende lungo la gamba destra prendo antidoloranti e tramadol 50mg ma il dolore rimane per circa un mese. Vorrei provare con esercizi naturali

franco mondini, martedì 2 febbraio 2016 alle16:39 ha scritto: rispondi »

ho la sciatica nella parte destra che parte dalla parte destra del gluteo e si estende fino al ginocchio ho una autonomia alla guida di 15 minuti quindi mi devo fermare almeno per un paio di minuti per continuare vorrei qualcosa da mettere sul sedile dell'auto per non schiacciare il nervo grazie a sentirci a breve

Lascia un commento