Lavare il cane in casa spesso può trasformare la pratica in un momento difficile, in particolare se Fido non ama immergersi in acqua. Che sia una necessità da ripete con frequenza o un passaggio occasionale in vasca, pulire la pelle e il manto di Fido è molto importante. Specialmente per la sua salute, per combattere la presenza di fastidiosi parassiti e garantire una felice convivenza casalinga. Una cute sana, pulita e protetta garantisce salute e benessere per l’animale, che eviterà così di grattarsi e ferirsi.

Come anticipato, il bagno per Fido dovrà risultare un momento piacevole, sereno e tranquillo. Vietato costringerlo all’acqua, oppure trascinarlo con forza verso la vasca o la bacinella. Importanti invece parole calme e dolci, accompagnate da carezze, massaggi e coccole. Possibilmente in presenza di giochini e pupazzetti che possano invogliarlo e distrarlo al contempo.

Preparazione al bagno

Cane doccino

Jack Russell Dog Taking A Bath In A Bathtub via Shutterstock

Proteggete lo spazio accanto alla doccia, o alla vasca, appoggiando per terra asciugamani vecchi che impediscano a entrambi di scivolare. Quindi graduate l’acqua così che sia tiepidamente calda, piacevole al tatto e immergete il cane con calma bagnando il pelo con delicatezza. Se Fido lo permette utilizzate il doccino, quindi insaponate la cute e il pelo senza eccedere con il prodotto, oppure utilizzate il classico bicchiere per versare l’acqua sul corpo. Evitate di versare il detergente negli occhi e nelle orecchie, che pulirete in un secondo momento, per evitare irritazioni e otiti. Evitate di lavarlo se è appena stato vaccinato, oppure se non è in perfetta salute, o magari è vittima di un periodo stressante.

I migliori prodotti per il lavaggio sono quelli che rispettano la pelle di Fido, senza favorire allergie, irritazioni e stress cutaneo. Il PH del cane è pari a 7, quindi i prodotti per uso umano con PH 5 non sono indicati per la cura del pelo di Fido. L’aceto ad esempio possiede un PH molto basso, può aiutare a profumare il mantello ma non a detergerlo. Mentre alcuni prodotti veterinari al latte di avena possono igienizzare l’animale, senza privare la cute del sebo naturale e necessario per l’idratazione di base. Importante procedere distribuendo l’acqua con la mano lungo il corpo dell’amico, perché accolga il gesto senza ansia.

Prodotti naturali

Per lavare Fido è bene utilizzare prodotti di tipo naturale, più delicati e rispettosi della cute e del pelo, considerando la tipologia di manto, la lunghezza ed eventuali allergie. I detergenti più in uso, a secco o liquidi, contengono argilla verde che aiuta la cicatrizzazione di ferite o irritazioni, quindi allontana batteri e parassiti. Ma anche equiseto, forte cicatrizzante, bardana che contrasta i cattivi odori del pelo umido e grasso, quindi poche gocce di lavanda e tea tree oil contro zecche, pulci e insetti. Ma anche shampoo all’olio di neem, all’olio essenziale di niaouly per pulire a fondo la pelle in modo delicato e igienizzante. Non superare il numero di tre massimo quattro bagni l’anno, se non indicato dal veterinario, così da non incidere sulla produzione naturale del sebo disidratando la cute. Per rinfrescare il pelo dell’animale durante il periodo estivo preparate un’acqua profumata con qualche goccia di lavanda, geranio, menta piperita e lemongrass, quindi massaggiate con cura lungo tutto il corpo. Asciugate sempre il cane con panni o asciugamani asciutti, se lo concede con l’asciugacapelli mantenendo una distanza di sicurezza per non scottare la cute.

9 maggio 2014
Lascia un commento