Comprendere un gatto non è spesso semplice: a differenza dei cugini cani, molto espliciti nelle loro manifestazioni, i felini appaiono diffidenti e scostanti. Il loro linguaggio principale non è la voce bensì il corpo, ma non è sempre immediato capire cosa vogliano comunicare. Si è già parlato in passato della comunicazione felina, oggi quei concetti arrivano in video per migliorare il rapporto con il proprio gatto e, soprattutto, evitare di essere inutilmente graffiati.

>>Scopri come capire il linguaggio dei gatti

Elaborato dall’associazione inglese Cat Protection, il filmato vuole aiutare i proprietari a tradurre ogni piccolo movimento del corpo del gatto così da anticiparne desideri e comportamenti. Quante volte, infatti, ci si avvicina a un felino erroneamente giudicato sereno e ci si ritrova con le mani grondanti di sangue per i graffi ricevuti? Di seguito, i consigli:

  • Coda ritta in alto: è un atteggiamento di serenità, il gatto solleva la coda e si avvicina al proprietario quando vuole salutarlo, quando vuole un po’ di coccole o semplicemente per attirare l’attenzione;
  • Sfregamento: si è soliti pensare che quando il gatto si struscia – sugli oggetti o sulle gambe del proprietario – stia manifestando affetto o riconoscenza al proprietario. In parte è vero, ma la principale motivazione è quella di marchiare il territorio. Quando il gatto si sfrega sulle gambe del proprietario è perché vuole nascondere un odore esterno con il proprio;
  • Occhi chiusi e testa di lato: quando il micio chiude gli occhi e inclina la testa a destra o a sinistra, indica di essere rilassato e di non percepire la presenza degli umani come una minaccia;
  • Orecchie abbassate: se il gatto si accovaccia e abbassa le orecchie, sta manifestando fastidio e stress. In questo caso, è meglio non avvicinarsi perché il rischio di essere graffiati è molto alto;
  • Pancia esposta: quando il felino mostra la pancia, comunica fiducia e riconoscenza al proprietario. Attenzione, però: non è un invito a grattarla o accarezzarla. Il gatto interpreterà il tocco come un abuso di questa fiducia e non si tratterrà dal graffiare o dal mordere il proprietario;
  • Lingua sulle labbra: la leccata delle labbra – un comportamento spesso compulsivo, indica sia il senso di fame che la nausea o lo stress. Quando il gatto mostra la lingua, è il caso di lasciarlo in pace e di fornirgli un nascondiglio, come una cuccia o una scatola, dove possa rilassarsi;
  • Fusa: le fusa non hanno bisogno di troppe presentazioni, indicano che il gatto è sereno e soddisfatto. A volte, però, potrebbero sottolineare anche uno stato di dolore: il micio vi ricorre per calmarsi.

1 agosto 2013
Fonte:
Lascia un commento