• GreenStyle
  • Pets
  • Cane che lecca ovunque: spesso un problema di salute

Cane che lecca ovunque: spesso un problema di salute

Cane che lecca ovunque: spesso un problema di salute

I cani che leccato ovunque non sempre lo fanno per un problema comportamentale: una ricerca svela come la leccata nasconde problemi all'apparato digerente.

Quante volte sarà capitato di osservare il proprio cane intento a leccare qualsiasi oggetto catturi la sua attenzione? Giocattoli, mobili, tappeti, palline, addirittura il pavimento e la terra del giardino. Per alcuni esemplari leccare gli oggetti è un semplice modo per conoscere la realtà che li circonda, per gli altri un vero e proprio disturbo. Una ricerca recente dimostra, però, come l’eccessivo comportamento non sia sempre un vizio, bensì segnale di un disagio più profondo.

>>Scopri i problemi di digestione del cane

In ambito veterinario anglosassone la leccata compulsiva è considerata una vera e propria patologia, chiamata ELS (Excessive Licking Of Surfaces). Fino a oggi il disturbo è stato trattato come un problema comportamentale di Fido, ovvero un’azione compulsiva assunta per una sbagliata educazione del cane, per capriccio o semplicemente per dipendenza. Una ricerca pubblicata sul Journal of Veterinary Behavior, tuttavia, svela come questa ossessione canina sia spesso collegata a problemi di salute latenti.

Gli studiosi hanno analizzato a fondo 19 cani affetti da ELS per cercare una motivazione comportamentale all’atto, tuttavia è emersa la presenza di alcune patologie che spingono il cane a leccare ovunque, forse per trovare sollievo a fastidi interni. In 14 dei 19 cani studiati, infatti, è emersa la presenza di problemi come la giardiasi, l’eosinofila, l’infiltrazione linfoplasmacellulare del tratto gatrointestinale, un ritardato svuotamento gastrico e la pancreatite cronica. La gran parte del campione, inoltre, ha presentato i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile. Sottoposti gli animali ad adeguate cure, alcune risolutive ed altre di contenimento, la gran parte degli esemplari ha ridotto sensibilmente le ripetizioni delle leccate compulsive, mentre più della metà è completamente guarito dall’ELS.

La ricerca aprirà di certo nuove strade nella diagnosi veterinaria del comportamento canino, permettendo così di agire con più tempestività contro delle patologie – come l’intestino irritabile – che possono rimanere silenti per molti anni. Ai proprietari, invece, si consiglia di prestare maggiore attenzione: se Fido leccasse ovunque senza precise ragioni o ripetendo l’atto in modo estenuante nel corso della giornata, è il caso di rivolgersi a un esperto.

Seguici anche sui canali social