L’eucalipto è un albero sempreverde originario dell’Australia. Lì trova il suo habitat preferito e può raggiungere nell’intero arco vitale l’altezza di 90 metri. L’Eucalyptus globulus è coltivato anche nel Centro e Sud Italia e sfruttato, soprattutto in inverno, per le sue molte proprietà curative naturali.

Molto apprezzato è l’olio essenziale di eucalipto, che si ricava dalle foglie di questo albero. I suoi impieghi curativi sono molteplici, anche se per lo più associati alle malattie respiratorie e ai malesseri invernali. Come rimedio naturale si rivela però molto utile anche nei problemi di tutti i giorni, dalla presenza di formiche in casa all’infestazione da pidocchi.

Tra le sue proprietà più note troviamo l’azione balsamica, espettorante, antinfiammatoria e antibatterica. Uno degli utilizzi maggiori dell’estratto o delle foglie di eucalipto fa riferimento ai sintomi da raffreddamento. Uno di questi è la tosse, il cui trattamento rimanda a uno dei rimedi naturali della nonna per eccellenza: i suffimigi.

Occorrerà tenere in infusione alcune foglie di eucalipto, meglio se accompagnate da alcune di menta, in un contenitore d’acqua bollente. Munirsi a quel punto di un asciugamano, con cui coprirsi il capo, rilassandosi e respirando in maniera lenta e naturale. L’azione balsamica ed espettorante garantiranno una migliore respirazione grazie alla fluidificazione del muco e del catarro presenti all’interno dei polmoni.

Azione balsamica svolta anche sotto forma di tisana naturale. Ne basterà lasciare in infusione circa 3 grammi di foglie secche per 10 minuti, tenendo coperta la tazza o la teiera per evitare che le componenti volatili benefiche vadano disperse nell’aria. Una volta pronto l’infuso “catturatene” i primi fumi con respiri profondi, così da sfruttarne a pieno il potenziale curativo.

Da non dimenticare inoltre l’effetto benefico garantito anche dal miele di eucalipto, in particolar modo se “potenziato” dall’aggiunta di alcuni chiodi di garofano. Rappresenta un potente rimedio nel trattamento dei più comuni sintomi influenzali, dal raffreddore alla tosse.

Con l’olio essenziale di eucalipto è possibile inoltre pulire in maniera efficace il proprio materasso per rimuovere gli acari, così come per il trattamento dei pidocchi. In questo secondo caso basteranno 3 cucchiaini di olio d’oliva caldo (non bollente) accompagnati da altrettanti di olio essenziale.

Valutare infine la possibilità di controindicazioni specifiche con il proprio medico curante, in special modo qualora l’utilizzo debba essere su bambini, donne in gravidanza e nel caso di ipersensibilità ad alcuni componenti.

18 dicembre 2013
I vostri commenti
Lunghi Gabriele , mercoledì 18 dicembre 2013 alle11:53 ha scritto: rispondi »

grazie sono molto appassionato alle erbe è attorno casa ne ho moltissime e con tante mi tengo curato sono affetto della gotta acido urico anche se mangio molta verdura è frutta pero sono un mangiatore purtroppo ,con le erbe faccio tanti liquori digestivi buonissimi specie il centerbe nocino prugnolo eucalipto è tanti altri ..vi ringrazio mi piace molto tutte le informazioni che mandate è una bellissima cosa grazie è BUONE FESTE HA TUTTI VOI ....

Lascia un commento