La dieta anticellulite è a tutti gli effetti fatta di alcuni importanti suggerimenti da seguire ogni giorno. Le indicazioni alimentari, in merito alla quantità ed alla qualità del cibo da scegliere, sono efficaci se inserite in un stile stile di vita sano: alimentazione equilibrata, secondo il modello della dieta mediterranea, e esercizio fisico.

In pratica la dieta anticellulite aiuta a ridurre il senso di pesantezza alle gambe ed i gonfiori, localizzati o diffusi, dovuti al rallentamento del circolo venoso.

Le 5 regole della dieta anticellulite

Ecco le 5 regole della dieta anticellulite:

  1. Bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno. In aggiunta, o se non si riesce anche in sostituzione dell’acqua, può essere utile bere 3-4 tazze di te verde caldo o freddo e non zuccherato. L’efficacia del te verde e dei suoi estratti nel favorire la perdita di peso e nel ridurre i depositi di grasso è ancora controversa in letteratura. Una revisione pubblicata a marzo 2014 su Nutricion Hospitalaria Journal conclude che i benefici del te verde sulla perdita di peso non sono significativi, mentre sono più promettenti i risultati sulla riduzione della massa grassa.
  2. Evitare il sale ed i cibi confezionati troppo salati: il sodio favorisce la ritenzione idrica e il gonfiore dei tessuti, oltre che aumentare il rischio di soffrire di pressione alta. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) nelle sue linee guida ha stabilito che una persona adulta dovrebbe assumere al massimo 2 g di sodio al giorno, ed in questa quantità va considerato anche il sale “nascosto” negli alimenti, soprattutto se acquistati pronti: pane, affettati, pizza, pollo arrosto, zuppe pronte e panini farciti sono alcuni degli alimenti pronti più “salati” secondo l’American Heart Association.Particolare attenzione va posta al sale “nascosto” perché indicato in etichetta con altri nomi, come: Na, cloruro di sodio, fosfato monosodico, bicarbonato di sodio o glutammato di sodio. In ogni caso si tratta di sale! Ridurre la quantità di sale, anche nelle proprie ricette preferite, è facile perché esiste un’ampia varietà di spezie da aggiungere, in preparazione o alla ricetta finita, a seconda dei propri gusti personali. In merito alle spezie, chi segue una dieta anticellulite non deve farsi mancare la curcuma: utile per stimolare la circolazione e ridurre il gonfiore.
  3. Scegliere i cereali integrali: aumentano il senso di sazietà e contengono una maggiore quantità di antiossidanti, utile per ridurre l’accumulo di tossine.
  4. Mangiare sia a pranzo che a cena una porzione di contorno, e scegliere spesso, anche 2-3 volte alla settimana, una porzione da 200-250 g di broccoli al vapore. I broccoli sono ricchi di antiossidanti e sali minerali oltre che di acido lipoico, efficace per migliorare il metabolismo dei grassi. In tutti gli altri pranzi o cene è utile scegliere verdura ricca di vitamina C come ad esempio pomodori e germogli di soia.
  5. Mangiare almeno 3 porzioni da 150 g di frutta al giorno e scegliere tra la frutta quella più ricca di vitamina C e antiossidanti come: frutti di bosco, fragole, arance, kiwi, pompelmo, prugne fresche, albicocche e pesche. Un buon accorgimento per chi desidera seguire una dieta anticellulite è iniziare la giornata con uno yogurt naturale, una porzione da circa 40 g di cereali integrali e 150 g di frutti di bosco o fragole freschi. Le altre due porzioni di frutta della giornata dovrebbero includere frutta ricca di acqua come anguria, melone o fragole per favorire la diuresi e frutta ricca di potassio come albicocca, ananas, ribes o ciliegia. Il potassio, infatti, stimola il drenaggio linfatico e così decongestiona il tessuto adiposo.

Ecco come potrebbe essere una giornata tipo di chi segue una dieta anticellulite equilibrata in accordo con il modello della dieta mediterranea:

  • Colazione: una tazza di tè verde senza zucchero, uno yogurt con i cereali integrali e la frutta fresca.
  • Spuntino: una porzione di frutta fresca o un centrifugato di frutta e verdura.
  • Pranzo: una “insalatona” di verdura fresca, 50 g di pane integrale e circa 100 g di carne bianca sgrassata alla griglia. In ogni caso è utile evitare di aggiungere il sale: l’insalata potrebbe essere condita con dell’origano, ricco di vitamina C e attivo nella stimolazione del circolo sanguigno, e la carne con un cucchiaino di curcuma.
  • Merenda: una porzione di frutta fresca o un centrifugato di frutta e verdura
  • Cena: un piatto unico come la pasta con le seppie e le zucchine o con i gamberi ed i carciofi ed una porzione di contorno. In accordo con il modello della dieta mediterranea ogni giorno è necessario assumere l’energia dal 55-60% di carboidrati, 10-15% di proteine e 25-30% di grassi. L’equilibrio nutrizionale e la scelta delle proprietà e della qualità degli ingredienti è essenziale per ottenere dei risultati con una dieta anticellulite e soprattutto per rispettare e proteggere la salute.

In questo contesto è utile che chi desidera ottenere degli evidenti benefici dalla dieta anticellulite segua nel complesso uno stile di vita sano:

  • dieta equilibrata e sana;
  • esercizio fisico costante e regolare per migliorare la circolazione, ridurre l’accumulo di grassi e accelerare il metabolismo;
  • niente fumo.

3 giugno 2014
I vostri commenti
roberta, lunedì 8 febbraio 2016 alle10:19 ha scritto: rispondi »

Buongiorno, vorrei sapere se è possibile usare sia la curcuma (un cucchiaino sulle verdure) 1 volta al giorno che la tisana al rosmarino 1-2 volte al giorno dopo i pasti, per depurare il fegato . Per quanto tempo dovrei utlizzare la tisana? Premetto che sono entrata in menopausa e ho sia cellulite che sovrappeso. Infatti stavo riguardando un po' tutta l'alimentazione. Saluti Roberta

Lascia un commento