L’Anglo-Francaise Petite Venerie è una razza canina che viene dalla Francia, riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 6, quello dei segugi e cani per pista di sangue.

Selezione e aspetto dell’Anglo-Francais de Petite Venerie

Nata dall’incrocio e la selezione con altri cani, quali: il Petit bleu de Gascogne, il Petit Gascon Saintongeois, l’Harrier e il Beagle.

Si tratta quindi di un cane di taglia medio-piccola molto adatto a svolgere compiti relativi all’attività venatoria, dotato di una costituzione robusta e solida senza però presentare un fisico pesante è, in generale, un cane molto ben proporzionato.

Con comportamenti tipici dei segugi l’Anglo-Francaise Petite Venerie si fa notare per un fiuto eccezionale e una grande resistenza, cosa che permette di utilizzarlo anche per molte ore consecutivamente.

Il manto di quest’animale è costituito da un pelo corto, fitto e liscio per il quale le colorazioni ammesse sono quella tricolore, il bianco e il nero con focature vive nel caso in cui l’Anglo-Francaise Petite Venerie avesse il tartufo nero, se invece quest’ultimo fosse color tabacco le colorazioni ammesse sono: il bianco e nero con focature pallide o il bianco e arancio.

Carattere e impieghi dell’Anglo-Francais de Petite Venerie

In Francia l’Anglo-Francais de Petite Venerie è molto diffuso e principalmente impiegato in muta durante le battute di caccia alla volpe, per quanto riguarda altre nazioni se ne se segnala un discreto numero di allevamento nella Maremma toscana, dove viene essenzialmente usato per la caccia al cinghiale.

È in possesso di un carattere tanto deciso ed energico sul lavoro quanto dolce e accomodante quando ha a che fare con il suo padrone, aspetto, quest’ultimo, che ne facilita l’addestramento.

8 marzo 2014
Lascia un commento