Cani e gatti: 5 modi per contrastare pulci e zecche

Pulci e zecche, parassiti temibili del pelo canino, sono una problematica ricorrente in tutte le stagioni, con una certa preponderanza in estate. Se le basse temperature possono influire, il caldo al contrario aumenta la proliferazione di queste presenze. A pagarne le spese sono gli animali di affezione e da allevamento: non solo cani e gatti, ma anche cavalli e molte altre specie. Contrastare l’infestazione è doveroso, per il benessere dei nostri amici e per la salute dell’ambiente casalingo. Si tratta di animaletti fastidiosi e inopportuni, che possono irritare e ferire la pelle, creando infezioni, attaccando anche l’uomo, e causando malattie negli animali come la febbre delle Montagne Rocciose e la malattia di Lyme.

Antiparassitari classici

Il primo step per annullare i parassiti esterni è quello di acquistare prodotti specifici come shampoo, polveri, creme, lozioni, ma anche e principalmente collari e spot-on. Questi ultimi svolgono un ruolo preventivo arginando la problematica e proteggendo l’animale da zecche e pulci, impedendo che lo attacchino e infestino. Importante sempre consultare il veterinario, che potrà segnalare il prodotto più adatto al benessere del proprio amico, considerando alcuni fattori importanti come età, quadro clinico, peso ed eventuali predisposizioni ad allergie. Senza dimenticare il dosaggio e la tempistica suggerita dal prodotto stesso.

Controllo del pelo

Spazzolare con costanza il cane o il gatto di casa favorisce un controllo presente del pelo, quindi l’individuazione immediata dei fastidiosi parassiti. Nel caso delle zecche, la rimozione va sempre effettuata con le apposite pinzette, reperibili in commercio, utili per l’estirpazione totale della stessa compresa la testa. Per effettuare la manovra è necessario disinfettare l’attrezzatura, proteggere il piano, indossare i guanti e chiedere supporto al veterinario che potrà suggerire il movimento corretto da mettere in atto, così da togliere il parassita e tutti i residui, scongiurando la formazioni di infezioni e malattie.

=> Scopri i rimedi naturali contro le pulci


Rimedi naturali

Proteggere Fido e Fufi con prodotti di origine naturale è possibile, grazie anche alla vasta presenza in commercio e alla possibilità di crearli in casa. Aceto, limone, lavanda, tea tree oil, timo, citronella, aglio e camomilla sono solo alcuni degli ingredienti più efficaci contro questi parassiti, ma prima di miscelare è importante chiedere consiglio al veterinario per un dosaggio preciso. La possibilità di favorire irritazioni e allergie non è remota, per questo è importante non improvvisare.

Pulire accuratamente

In caso di zecche e pulci, dopo aver trattato accuratamente l’animale di casa, è importante passare al setaccio l’abitazione così da stanare eventuali presenze per eliminarle. Quindi pulire con l’aspirapolvere e lavare accuratamente tutto, gettando stracci e stoffe infestate, che potrebbero trasformarsi in un veicolo di trasmissione. Trattamento da estendere al giardino, mantenendo l’erba corta e gli spazi puliti con prodotti specifici, quindi al box o la cantina se frequentati dal cane o dal gatto.

=> Scopri l’allarme pulci e zecche in inverno


Passeggiare con attenzione

La prevenzione migliore nasce dalla scelta del luogo per la sgambata quotidiana, uno spazio dove la corsa o i rotolamenti non si debbano trasformare in una raccolta di parassiti. Meglio evitare zone boschive dove l’erba e la vegetazione è alta e rigogliosa, quindi facilmente infestata da zecche e pulci. Oppure campagne e aree montane dove vivono animali selvatici o di allevamento, soggetti a spostamenti come le greggi di pecore e ovini. In questi casi è bene proteggere il cane con gli antiparassitari di fiducia, aumentando la copertura con repellenti appositi per Fido, ma anche per il proprietario che dovrà indossare abiti lunghi e coprenti.

1 dicembre 2017
Lascia un commento