Conquistare una maggiore fiducia in sé stessi e nelle proprie capacità rappresenta un obiettivo comune, tuttavia il percorso che porta a questo fine può essere disseminato di ostacoli e criticità che spesso derivano da una partenza sbagliata, da una concezione di autostima errata.

L’autostima non presuppone l’acquisizione di una maggiore forza e, soprattutto, non deriva dal mondo esterno e non aumenta in modo proporzionale ai successi raggiunti come si tende a pensare. Possedere autostima significa, invece, valutare le proprie azioni e darsi una votazione positiva nella maggioranza dei casi, indipendentemente dal vincere o perdere e senza tener conto del risultato.

=> Scopri significato e test dell’autostima


Prima di descrivere alcuni esercizi pratici che aiutano a potenziare l’autostima, è utile passare in rassegna alcune “strategie” comportamentali che possono agevolare il raggiungimento di questo scopo, agevolando l’incremento della fiducia nelle proprie capacità.

Coltivare l’autostima

Investire sulla propria preparazione, mantenendosi sempre aggiornati e informati, è il primo passo per la conquista di un’autostima elevata: agendo in questo modo si aumentano le chance di eseguire performance ottimali e a subire un incremento è anche il desiderio di migliorarsi costantemente.

Potrà sembrare banale, ma anche uno stile di vita sano e un regime alimentare equilibrato svolgono un ruolo importante nella ricerca dell’autostima, favorendo la salute e rendendo maggiormente capaci di affrontare e superare ansia e stress.

=> Scopri le frasi per far crescere l’autostima


Sforzarsi di arrestare lo sviluppo di pensieri negativi è altrettanto utile, in quanto questi ultimi possono essere molto dannosi per la crescita personale e per il benessere in generale.

Infine, portare a termine un compito o un progetto che ci si è prefissi di realizzare può rappresentare una spinta notevole per conquistare autostima.

Linguaggio non verbale

Rafforzare la fiducia in sé stessi attraverso il linguaggio del corpo non solo è possibile, ma è anche una strategia molto efficace: i gesti, la postura e il modo di proporsi influiscono enormemente sul modo in cui si è percepiti dagli altri, spesso contraddicendo ciò che si esprime a parole. Imparare a concordare i concetti detti a voce con la comunicazione non verbale è quindi fondamentale: è pertanto necessario esercitarsi per imparare a controllare la postura, per mantenere il contatto visivo con gli interlocutori, per esprimere positività con le espressioni del volto, per evitare di gesticolare esprimendo chiusura.

Elencare pregi e qualità

Può sembrare un esercizio di semplice esecuzione, tuttavia stilare un elenco delle proprie qualità e dei punti di forza che si ritiene di possedere può essere un’impresa ardua: per svolgere questo compito bisogna immaginare di rispondere ad alcuni quesiti relativi a cosa piace fare, ai successi raggiunti, alle sfide superate e soprattutto alle abilità che hanno consentito questo traguardo.

=> Scopri i fiori californiani per l’autostima


Anche indagare sugli aspetti di sé stessi che gli altri ammirano aiuta ad arricchire questo elenco, così come la trascrizione delle qualità che solitamente si apprezzano nelle persone.

Allo specchio

Prendendo spunto dalla lista di punti di forza e in particolare dalle virtù che si pensa di possedere, ripeterle davanti allo specchio ad alta voce rappresenta un ottimo esercizio per aumentare il livello di autostima, da svolgere una volta al giorno guardando negli occhi la propria immagine riflessa.

15 maggio 2017
Lascia un commento