Mal di reni: sintomi e possibili cause

Mal di reni: sintomi e possibili cause

Come si manifesta il dolore ai reni, quali sono le cause scatenanti e qualche consiglio di prevenzione per preservare la salute di questi preziosi organi.

Chiamati a depurare l’organismo da scorie e tossine, i reni svolgono una funzione primaria per garantire la salute in generale e per garantire che i liquidi in eccesso vengano smaltiti in modo equilibrato. Responsabili di regolare la pressione arteriosa, possono essere messi a rischio da uno stile di vita inadeguato, provocando una serie di disturbi più o meno gravi.

Il dolore ai reni può essere legato a un malfunzionamento di questi due organi, tuttavia spesso si rende a ipotizzare una patologia renale anche quando il malessere è provocato da cause differenti che creano uno stato di sofferenza proprio nella parte inferiore della schiena.

Sintomi del mal di reni

Fisioterapia alla schiena
Fonte: Chiropractor examining a cute woman's back in a room via Shutterstock

Si parla di mal di reni quando si percepisce un dolore nella regione lombare che talvolta si irradia ai fianchi, percepito come sensazione dolorosa continua oppure come fitta di varia intensità, che compare in determinate situazioni, tra cui uno sforzo fisico notevole. Può provocare dolore anche il mantenimento di una posizione scomoda, un colpo di freddo o un movimento brusco, soprattutto se non si è sufficientemente allenati.

È necessario rivolgersi al medico per escludere problemi più seri, soprattutto se a questi sintomi se ne aggiungono altri più specifici: tra questi compaiono febbre, brividi di freddo, stanchezza, prurito, difficoltà nella minzione e bruciore, cambiamenti inerenti il colore e la consistenza delle urine.

Cause dei dolori ai reni

Problemi all'intestino
Fonte: Mature woman sitting on bed and having stomach ache via Shutterstock

A causare dolore ai reni può essere una situazione di insufficienza legata a questi organi, dovuta anche a una idratazione carente e a un aumento della concentrazione di ossalati. Da prendete in considerazione sono anche i calcoli renali così come vere e proprie infezioni locali, nefriti e pielonefriti, mentre se compare dolore durante la minzione e l’urina appare scura o presenta tracce di sangue, potrebbe trattarsi di un’infezione alle vie urinarie.

Nelle donne il dolore in corrispondenza dei reni può essere collegato al ciclo mestruale, sebbene anche nella prima e nell’ultima fase della gravidanza non sia insolito accusare fastidio in questa zona.

In alcuni casi il dolore ai reni può celare un disturbo dell’apparato gastrointestinale, come la sindrome del colon irritabile. Anche l’infiammazione dell’appendice potrebbe provocare una certa sofferenza nella parte bassa della schiena, tuttavia anche in questo caso il fastidio sarebbe accompagnato da altri sintomi ben distinti.

Consigli e prevenzione

Bottiglia d'acqua
Fonte: Close-up Pouring glass of water from a plastic bottle on blue background / Shutterstock

Esistono una serie di comportamenti che limitano la probabilità di soffrire di problemi renali, abitudini che sono caratteristiche di uno stile di vita sano. Assicurarsi un ottimale apporto quotidiano di acqua è sempre il primo passo da compiere, eventualmente consumando saltuariamente tisane che aiutano a purificare le vie urinarie.

Mantenere il peso forma e fare attività fisica in modo regolare aiutano a favorire la salute anche di questi organi, sul cui funzionamento influisce anche la scelta dei cibi ingeriti ogni giorno: gli alimenti di origine vegetale sono da preferire, mentre sarebbe opportuno limitare quelli che possono alterare la pressione del sangue provocando un sovraccarico di lavoro per i reni. Le diete troppo ricche di proteine, ad esempio, rischiano di sottoporli a uno sforzo eccessivo.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

5 usi insoliti del limone