Le auto elettriche sbarcano in Vaticano, alla presenza di cardinali, monsignori e altre autorità. Lo Stato della Chiesa, infatti, ha ricevuto in dono due pulmini elettrici a emissioni zero, forniti gratuitamente da LeasePlan Italia, operatore attivo nel noleggio a lungo termine e da tempo impegnato nella diffusione su scala nazionale e internazionale della mobilità sostenibile.

I due pulmini elettrici, da 14 posti ciascuno, saranno messi a disposizione dei Musei Vaticani per accompagnare i visitatori – soprattutto quelli a mobilità ridotta o quelli in età avanzata o in età prescolare – all’interno dei Giardini Vaticani. A tal proposito, per la prima voltai sarà garantita la mobilità all’interno del cuore verde del Vaticano a queste categorie di persone.

I due veicoli sono stati consegnati direttamente al Cardinale Giuseppe Bertello, presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, a Monsignor Giuseppe Sciacca, segretario generale, del professor Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, di Domenico Giani, direttore dei Servizi di Sicurezza e Protezione Civile, di Giovanni Amici, direttore dei Servizi Generali e di Alfonso Martinez Cordero, managing director di LeasePlan Italia.

Alfonso Martinez Cordero, amministratore delegato del gruppo LeasePlan Italia, ha commentato:

LeasePlan è lusingata di essere al fianco del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano in questo progetto finalizzato alla mobilità elettrica all’interno dei Giardini Vaticani. La nostra azienda è estremamente sensibile alle problematiche ambientali e da anni è impegnata nella sua salvaguardia con progetti specifici e con la costituzione di un’Electric Community che ha l’ambizione di rappresentare un think tank nel mondo della mobilità eco-sostenibile.

A bordo dei due minibus elettrici al 100%, gli ospiti avranno a disposizione un’audioguida in diverse lingue.

Le vetture accompagneranno i visitatori lungo sentieri dei giardini e, dal prossimo autunno, raggiungeranno gli scavi archeologici della Necropoli Vaticana lungo la via Triumphalis, piccolo gioiello archeologico musealizzato di recente.

26 luglio 2012
Lascia un commento