Yucca in vaso, cura della pianta

Yucca in vaso, cura della pianta

Fonte immagine: Pixabay

Come mantenere sempre verde e rigogliosa una pianta di yucca tenuta in vaso: consigli pratici e istruzioni per tenere lontani i parassiti.

Pianta sempreverde che appartiene alla famiglia delle Agavaceae, la yucca è originaria del Messico, della California e dei Caraibi. Abituata a un clima tropicale, per crescere sana e lucente ha bisogno di alcune cure specifiche sia all’aperto sia in appartamento. La yucca, infatti, è una delle piante da appartamento più gradite grazie al suo aspetto verde e rigoglioso. Esistono diverse varietà di yucca, come la Yucca rostrata e la Yucca filamentosa, perfette per essere coltivate in vaso, mentre la Yucca elephantines si caratterizza per uno sviluppo arbustivo che richiede molto spazio e non si presta bene alla coltivazione in appartamento.

La Yucca ha un fusto abbastanza robusto e legnoso, con pochi rami e numerose foglie appuntite di colore verde intenso, prive di spine e dal portamento molto rigido. La pianta fiorisce da agosto a settembre, producendo fiori campanulati molto chiari e molto profumati.

Come curarla

Yucca

La Yucca, come accennato, è una pianta di origine tropicale e necessita di un adeguato contatto con la luce solare. La collocazione ideale in appartamento, durante la stagione invernale, è quindi in prossimità di una finestra. Nei mesi estivi, invece, il vaso può anche essere collocato all’esterno per fare il pieno di luce solare. Per quanto riguarda l’apporto d’acqua, invece, la Yucca necessita di molta acqua in quanto cresce al meglio in un ambiente umido. In inverno è possibile innaffiare regolarmente facendo in modo che il terreno sia sempre umido, evitando tuttavia di usare acqua a una temperatura troppo fredda, mentre in estate è fondamentale vaporizzare le foglie molto spesso per garantire sempre una idratazione ottimale. È anche importante, infatti, prestare molta attenzione ai possibili ristagni l’acqua nel sottovaso.

La Yucca non ha bisogno di vere e proprie potature, tuttavia è sempre opportuno eliminare le foglie secche periodicamente. La pianta, inoltre, potrebbe avere bisogno di un travaso che le permetta di crescere in modo uniforme: il periodo più indicato è la fine della stagione invernale, oppure l’inizio della primavera.

Malattie e soluzioni

Yucca

La yucca teme il marciume delle radici, un rischio che si corre a causa delle irrigazioni molto frequenti. Per tenere lontano questo pericolo è fondamentale fare in modo che il terreno sia sempre ben drenato, anche perché la presenza di una ferita alla base potrebbe causare un attacco batterico nocivo per la pianta. Nel caso in cui la pianta mostrasse delle foglie ingiallite, è possibile che soffra a causa di una carenza di luce solare. La prima cosa da fare, quindi, è spostare la pianta in una zona più illuminata. Le foglie ingiallite e secche, inoltre, possono essere causate dalle comuni infestazioni di cocciniglie, parassiti che possono essere eliminati adottando rimedi naturali a base di alcol denaturato da passare sulle foglie e sulle zone coinvolte con un dischetto di cotone. Eventuali macchie brune o puntiformi, infine, possono essere una spia di malattie fungine particolarmente dannose, così come di infestazioni di acari da trattare tempestivamente per salvaguardare la salute della pianta. Un altro parassita potenzialmente dannoso per la yucca è il cosiddetto Whitefly, una piccola mosca bianca che si nutre delle foglie causando tuttavia danni evidenti.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Giardinaggio, come facilitarlo