Greenstyle Benessere Salute Tisana drenante: ingredienti e come farla in casa

Tisana drenante: ingredienti e come farla in casa

Tisana drenante: ingredienti e come farla in casa

Fonte immagine: Pixabay

Una tisana drenante fatta in casa – i cui ingredienti e modalità di preparazione variano a seconda delle erbe utilizzate – è una coccola utile per il proprio benessere. Si tratta di bevande ricche di benefici anche se non prive di controindicazioni che bisogna conoscere. Quando berla, e dopo quanto fa effetto una tisana drenante?

Ecco tutto quello che bisogna sapere a riguardo.

Cos’è una tisana drenante

Le tisane drenanti sono degli infusi caratterizzati da una composizione a base di piante naturali con proprietà diuretiche. Vengono prodotte attraverso l’utilizzo di radici, foglie, semi e parti di fiori delle stesse. Il loro potere drenante può avere un effetto diuretico.

Hanno naturalmente un sapore diverso a seconda degli ingredienti e, nel caso in cui risultino poco gradevoli al palato, possono essere dolcificate a piacere con dolcificanti naturali. Anche se se ne consiglia il consumo al naturale.

A cosa serve

Il suo scopo primario è quello di eliminare la ritenzione di liquidi e, di conseguenza, sgonfiare. Ma anche di fornire un aiuto se si sta cercando di dimagrire. Molto spesso, infatti, quando ci sentiamo appesantiti, può non trattarsi esclusivamente di grasso accumulato, bensì di liquidi trattenuti.

Un infuso di erbe è anche un ottimo disintossicante. Aiuta infatti ad eliminare le tossine dal corpo. Ma non finisce qui, la tisana drenante apporta numerosi altri benefici che approfondiamo di seguito.

Quando berla

Quando si beve la tisana drenante? Sappiamo che i medici e i nutrizionisti raccomandando di consumare da uno a due litri di acqua al giorno. A questa possiamo aggiungere le tisane. Ma quando è meglio berle, nel corso della giornata? Nonostante si possano sorseggiare in qualsiasi momento, quello ideale è al mattino a stomaco vuoto.

Si sconsiglia invece di farlo la sera, in tal caso ci si dovrebbe alzare più volte nel cuore della notte per fare pipì. Per sapere, invece, quante volte al giorno si deve bere, la dose consigliata in fatto di tisana drenante è in genere una o due tazze al dì.

Dopo quanto fa effetto

A chi si chieda, invece, dopo quanto fa effetto la tisana drenante, rispondiamo che potrebbero volerci una o due ore dal momento dell’assunzione. La tempistica dipende dal soggetto e dalla sua situazione di partenza. Oltre che, naturalmente, dagli ingredienti che si trovano all’interno dell’infuso che si è bevuto.

Tisana drenante: ingredienti e come farla in casa
Fonte: Pixabay

Qual è la migliore tisana drenante?

Ci si chiede cosa bere per drenare e dimagrire. Esistono diverse tisane drenanti veramente valide. Tra quelle più efficaci citiamo la tisana drenante ottenuta da un mix di equiseto, gramigna, anice e ortica. Ma un cenno meritano anche il tè di giava e la pilosella, unitamente al carciofo e alla bardana.

La pilosella, in particolare, viene impiegata per curare infezioni urinarie e per contrastare la ritenzione idrica. Altre piante che vantano effetto drenante sono betulla, ciliegio, che possiede anche proprietà depurative, drenanti, diuretiche e leggermente lassative e tarassaco.

Quali sono le migliori tisane per dimagrire?

Tra le migliori tisane per dimagrire, senza approfondire troppo i singoli ingredienti, possiamo citare il tè verde, l’ibisco, la tisana di tarassaco e il tè alla rosa. L’ibisco, in particolare, o meglio i flavonoidi che contiene, agiscono sull’obesità controllando il metabolismo lipidico.

Il tarassaco – o dente di leone – oltre alla proprietà diuretica favorisce il lavoro del fegato per diverse ore, accelerando, di fatto, il metabolismo.

Tisana drenante, benefici

Le tisane drenanti aiutano a combattere la ritenzione idrica perché portano il corpo ad espellere liquidi e tossine. Possono portare alla diminuzione del gonfiore dello stomaco, dei glutei e delle gambe. Tra gli altri benefici, sono capaci di:

  • Regolarizzare l’intestino, rigenerando la flora intestinale
  • Rafforzare unghie e capelli
  • Agire contro la stitichezza
  • Migliorare la circolazione sanguigna nei reni
Tisana drenante: ingredienti e come farla in casa
Fonte: Pixabay

Tisana drenante, controindicazioni

Le tisane drenanti, se anche rimedi naturali, devono essere assunte con moderazione. Spesso, infatti, se ne fa un uso smodato per ottenere una maggiore eliminazione dei liquidi ed una veloce perdita di peso. Niente di più sbagliato: assunte in maniera eccessiva, possono esplicare importanti effetti collaterali negativi.

Tra le controindicazioni di una tisana drenante possono annoverarsi infatti:

  • Perdita di elettroliti, disidratazione
  • Scompenso della pressione sanguigna o ipotensione

Ci può anche essere interazione con alcuni farmaci. Pertanto si consiglia di chiedere parere al proprio medico.

Tisana drenante, ricetta per farla in casa

Fin qui tutto chiaro. Ma come farla in casa? La tisana drenante è di facilissima preparazione. Basta radunare gli ingredienti necessari, dotarsi di un pentolino, una tazza ed un colino o una garza e procedere come segue. Ma, prima, qualche consiglio:

  • Se lasciate che l’acqua arrivi a completa ebollizione prima di aggiungere le erbe, fate in modo di non farla bollire eccessivamente. Un minuto, al massimo
  • Se usate erbe fresche strofinatele qualche secondo tra le mani prima di aggiungerle all’acqua per favorire la fuoriuscita dei loro oli essenziali
  • Se usate una pallina da tè o un infusore, non riempiteli completamente, ma solo per ¾ in modo che l’acqua abbia modo di scorrere agevolmente tra gli ingredienti e di estrarne al meglio il sapore

Ingredienti

  • 3 cucchiai di fiori di tarassaco essiccate
  • 2 cucchiai di foglie di betulla essiccate
  • 250 ml di acqua bollente

Preparazione

  1. Versate l’acqua bollente in una tazza e aggiungete il tarassaco e la betulla.
  2. Lasciate in infusione per 10 minuti.
  3. Filtrate l’infuso con un colino e bevetelo tiepido o anche freddo.

Tisana drenante anticellulite, ricetta

Un’altra proposta ottima sia per drenare che per combattere la cellulite è la tisana di echinacea, radice di tarassaco e liquirizia. Va bevuta al mattino e risulta particolarmente piacevole al palato per via della liquirizia.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di echinacea
  • 1 cucchiaino di radice di tarassaco
  • 1 cucchiaino di liquirizia
  • 2 tazze di acqua

Preparazione

  1. Fate bollire l’acqua in un pentolino, quindi unite l’echinacea, la radice di tarassaco e 1 cucchiaino di liquirizia.
  2. Coprite l’acqua e le erbe aromatiche e fate sobbollire su fuoco basso per 15 minuti.
  3. Trasferite la tisana, facendola passare attraverso un colino di metallo, in una tazza.
Tisana drenante all’ortica
Fonte: Pixabay

Tisana drenante all’ortica

L’ortica ha proprietà astringenti e diuretiche. Ciò la rende un’ottima alleata contro la ritenzione idrica oltre che benefica nella risoluzione di varie problematiche delle vie urinarie, come la cistite. Per preparare una semplice tisana all’ortica procedete così.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di ortica
  • 2 tazze di acqua

Preparazione

  1. Portate ad ebollizione l’acqua, spegnete la fiamma e versate l’ortica.
  2. Lasciate l’erba in infusione per 10 minuti, quindi filtrate e trasferite in una bottiglia.
  3. Consumate la tisana nel corso della giornata, preferibilmente lontano dai pasti.

Tisana drenante al prezzemolo e limone

La tisana prezzemolo e limone è una bevanda drenante che si prepara a freddo. Se non è la miglior tisana drenante e dimagrante rientra comunque tra le più valide. Il prezzemolo infatti è un diuretico naturale, che non priva l’organismo del potassio.

Ingredienti

  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 limone
  • 1 tazza d’acqua

Preparazione

  1. Tritate il prezzemolo a mano con una mandolina oppure con l’aiuto di un frullatore.
  2. Spremete il limone fresco per ricavarne il succo.
  3. Trasferite entrambi in un frullatore e unite l’acqua. Frullate qualche istante.
Tisana drenante all’ortica
Fonte: Pixabay

Tisana drenante al carciofo

La tisana al carciofo, oltre che trovarla in erboristeria, potete prepararla da voi così.

Ingredienti

  • 1 tazzina di succo di limone
  • ½ carciofo
  • 1 litro di acqua
  • 1 cucchiaino di miele, facoltativo

Preparazione

  1. Lavate le foglie e i gambi dei carciofi sotto l’acqua corrente.
  2. Versate l’acqua in una pentola capiente e accendete la fiamma mantenendola bassa.
  3. Al primo accenno di bollore, unite in pentola le foglie, i gambi e il succo di limone, quindi spegnete il fuoco.
  4. Lasciate in infusione per almeno 30 minuti, mescolando di tanto in tanto.
  5. Quindi filtrate e gustate addolcendo a piacere con del miele o altro dolcificante naturale.

Le informazioni riportate su GreenStyle sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social