Greenstyle Benessere Rimedi naturali Rimani sveglio tutta la notte e non riesci a chiudere occhio? Con queste incredibili tisane naturali combatti l’insonnia e faciliti il sonno

Rimani sveglio tutta la notte e non riesci a chiudere occhio? Con queste incredibili tisane naturali combatti l’insonnia e faciliti il sonno

Rimani sveglio tutta la notte e non riesci a chiudere occhio? Con queste incredibili tisane naturali combatti l’insonnia e faciliti il sonno

Rimani sveglio tutta la notte e non riesci a chiudere occhio? Benvenuto nel club di coloro che soffrono di insonnia e non riescono a dormire bene.

L’insonnia è un disturbo del sonno che può colpire chiunque, in qualsiasi fascia d’età e anche piuttosto improvvisamente. E’ riferibile ad una particolare condizione di salute che rende obiettivamente difficile addormentarsi o mantenere il sonno nel corso della nottata o ancora riferibile ad una cattiva qualità del sonno.

Varie possono essere le cause alla base dell’insonnia. Tra questi vi sono ad esempio stress e difficoltà digestive, che rappresentano tuttavia soltanto due dei possibili fattori scatenanti del disturbo. Un’altra possibile origine del problema è un’alimentazione troppo grassa o troppo ricca di caffeina o bevande alcoliche.

L’insonnia è un disturbo davvero subdolo perché provoca effetti negativi anche nel corso dalla giornata, nel periodo di veglia. Chi rimane sveglio durante la notte lamenta sonnolenza di giorno, irascibilità, irritazione ingiustificata e le capacità lavorative e le relazioni sociali peggiorano drasticamente. Questo provoca un aumento dell’ansia e delle depressione che, a loro volta, peggiorano notevolmente la qualità del sonno e l’insonnia.

Si crea così un circolo vizioso che è sempre più difficile rompere; ma non disperare, combattere l’insonnia è possibile, anche senza l’uso dei farmaci.

Rimani sveglio tutta la notte e non riesci a chiudere occhio? Queste incredibili tisane naturali combattono l’insonnia e aiutano a dormire

Una delle tisane più consigliate per combattere l’insonnia è senz’altro la camomilla, le cui proprietà rilassanti vengono spesso associate a quelle antispasmodiche e digestive. Facile da reperire anche nella grande distribuzione, si rivela facile da preparare anche acquistandola sfusa: basterà portare l’acqua a ebollizione e lasciare per 4-5 minuti in infusione un cucchiaino abbondante di fiori essiccati.

La camomilla ben si sposa anche con altre possibili soluzioni per aiutare a dormire meglio. Ecco quindi che una seconda ricetta vede l’impiego di camomilla, melissa e passiflora. La miscela potrà essere così ottenuta: unisci insieme un cucchiaino abbondante da di camomilla a un pari quantitativo di melissa e altrettanta passiflora.

Mescola bene e utilizza per una singola tisana un singolo cucchiaino di preparato, da lasciare in infusione per circa 5 minuti. Filtra e consuma non appena la temperatura si sia stemperata a sufficienza da risultare bevibile senza scottarti.

Altro esempio di come la camomilla ben si sposi con altre soluzioni naturali è la tisana a base di camomilla, valeriana e malva. Prepararla è anche in questo caso molto semplice e basterà mescolare tre cucchiaini, uno per ciascun ingrediente, per ottenere la miscela desiderata.

Lascia in infusione per 5 minuti e filtra, consumando non appena bevibile. Questa ricetta offrirà benefici soprattutto qualora i problemi di insonnia siano derivati da difficoltà digestive, contro le quali interverrà non soltanto la camomilla, ma anche la malva.

Altra soluzione utile è la tisana alla verbena, utile sia per combattere l’ansia e lo stress, che per ridurre la febbre e il benessere delle vie urinarie. Si prepara lasciando in infusione 2-3 minuti due cucchiaini di foglie in acqua portata a ebollizione.

Utile infine anche provare una soluzione a base di biancospino, lavanda e tiglio. Si utilizzeranno in questo caso del biancospino essiccato e fiori secchi degli altri due ingredienti, un cucchiaino ciascuno come descritto in precedenza. Tempo di infusione 5 minuti.

Buona in quest’ultimo caso l’azione sedativa offerta da biancospino e tiglio, a cui si aggiungono le proprietà calmanti e rilassanti della lavanda. Quest’ultime possono essere sfruttate già prima di consumare il rimedio: il profumo di lavanda viene ritenuto in grado di contribuire di per sé alla riduzione dei livelli di ansia e stress.

Altri rimedi naturali contro l’insonnia

L’insonnia è una battaglia che può essere combattuta già a tavola. Secondo alcuni studi, per dormire meglio è indicato il consumo di pesce o di riso, oltre al consiglio di seguire un’alimentazione sana che non preveda al suo interno cibo spazzatura o piatti che contengano un’eccessiva quantità di grassi.

Ovviamente, limitarsi nel consumo di bevande alcoliche e non bere caffè prima di andare a dormire aiutano aiutano nettamente a migliorare la qualità del sonno.

Esistono inoltre pratiche benefiche per l’organismo come lo Yoga, la meditazione e la respirazione Zen. In particolare la prima è un’insieme di tecniche che possono in alcuni casi influire in maniera positiva non soltanto sulla riduzione dello stress, ma anche favorire una migliore digestione e libertà di movimento.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare