Greenstyle Mobilità Auto Tesla, presto nuova stazione di ricarica più grande al mondo

Tesla, presto nuova stazione di ricarica più grande al mondo

Tesla, presto nuova stazione di ricarica più grande al mondo

Fonte immagine: Pixabay

Tesla è determinata a migliorare un suo precedente primato, quello relativo alla stazione di ricarica per auto elettriche più grande al mondo. Il gruppo di Elon Musk sta infatti pensando di estendere una delle sue aree Supercharger negli Stati Uniti, battendo così il primato già raggiunto in Cina con una soluzione analoga. A pieno regime, la nuova struttura di Tesla potrà caricare più di 100 vetture contemporaneamente.

La rinnovata stazione di ricarica dovrebbe sorgere all’Harris Ranch, in California, così come confermano tramite social network i gestori della stessa area. Il sito è infatti di proprietà dell’Harris Ranch Inn & Restaurant, esercizio che da qualche anno ha stretto una collaborazione proprio con l’azienda di Musk.

Tesla, la stazione di ricarica da record

Sul fronte delle stazioni di ricarica rapida per auto elettriche, Tesla aveva già raggiunto un importante primato pochi mesi fa: quello dell’inaugurazione dell’impianto Supercharger di Shanghai, dove vi sono 72 postazioni per le vetture del marchio. Negli Stati Uniti, invece, il gruppo ha nelle ultime settimane terminato la stazione presso la californiana Firebaugh, con 56 colonnine ad alta capacità.

Attualmente presso l’Harris Ranch sono disponibili 18 colonnine Supercharger, abilitate alla ricarica rapida e ultra-rapida. Secondo quanto riferito dai gestori dell’area, Tesla avrebbe fatto richiesta di poter aggiungere altre 82 postazioni, raggiungendo così le 100 totali. Non è però tutto, poiché l’azienda di Elon Musk sta anche pensando di implementare dei grandi accumulatori a batteria, per permettere la ricarica delle vetture anche durante i blackout o, in ogni caso, evitare di pesare troppo sulla rete locale durante i momenti di picco nella richiesta di energia elettrica. Non mancheranno nemmeno pannelli solari, per recuperare parte dell’energia consumata.

Le colonnine che Tesla ha intenzione di implementare saranno da 250 kW, contro i modelli di 120 kW installati in Cina. Al momento, non è dato sapere quando l’imponente impianto californiano verrà terminato, anche se si ipotizza entro la fine dell’anno.

Fonte: ElecTrek

Seguici anche sui canali social