Greenstyle Sostenibilità TCO Certified: 5 cose da sapere sulla certificazione di sostenibilità IT

TCO Certified: 5 cose da sapere sulla certificazione di sostenibilità IT

La TCO Certified è una certificazione di sostenibilità per strumentazione IT e dispositivi informativi. Attiva sin dal 1992, oggi coinvolge la maggior parte dei produttori mondiali, affinché vengano rispettati elevati standard ambientali, sociali ed etici per la produzione di questi prodotti. La certificazione copre 12 categorie di dispositivi e impone numerosi criteri che i singoli produttori devono rispettare per ottenerla.

TCO Certified: 5 cose da sapere sulla certificazione di sostenibilità IT

Fonte immagine: Wikipedia

Sarà capitato a molti di notare, dopo acquistato prodotti per l’ufficio o dispositivi informativi, la presenta del marchio TCO Certified. Si tratta di un’importa certificazione di sostenibilità per gli strumenti IT, che garantisce al consumatore finale il rispetto di elevati standard ecologici ed etici in fase di produzione di questi prodotti. Ma come funziona questa certificazione e quali aspetti vengono presi in considerazione?

Nata nel 1992, la certificazione TCO rappresenta ogni un importantissimo strumento, tanto da essere stata adottata da tutti i principali produttori di dispositivi elettronici a livello mondiale. Di seguito, tutte le informazioni utili.

Cos’è la certificazione TCO Certified

Con il termine TCO Certified si indica una certificazione, introdotta per la prima volta nel 1992 dal TCO Development della Swedish Confederation of Professional Employees, pensata per i dispositivi elettronici. Utilizzata negli anni principalmente per i monitor, oggi comprende computer, tastiere, stampanti, telefoni, forniture da ufficio e altri dispositivi elettronici.

Tramite questa certificazione, si verificano che questi prodotti – destinati perlopiù all’universo IT – seguano dei precisi standard di produzione, suddivisi su tre macroaree principali:

  • gli standard ambientali, affinché questi dispositivi siano il più sostenibile possibili;
  • gli standard sociali, per una produzione equa;
  • gli standard etici, affinché la produzione stessa avvenga nel pieno rispetto dei diritti dei lavoratori.

Come già accennato, oggi la certificazione TCO ha assunto un’estesa rilevanza a livello internazionale ed è stata scelta da la gran parte dei produttori di attrezzature e strumentazioni IT al mondo. La TCO Certified è diventata di fatto la leader di settore, come marchio non solo di qualità ecologica, ma anche etica.

TCO Certified: cosa sapere sulla certificazione di sostenibilità IT

Come già evidenziato, la TCO Certified rappresenta oggi un vero e proprio standard di mercato, a cui la maggior parte dei produttori mondiali di dispositivi IT ha scelto di adeguarsi. Ma quali sono i cinque elementi che la caratterizzano, cosa sapere su questa certificazione di sostenibilità IT?

TCO Certified: 8 aree di verifica

Dispositivi IT

Innanzitutto, è utile sapere che la certificazione TCO Certified si basa sull’analisi di numerosi criteri sui prodotti IT, per verificare che rispettino dei requisiti ambientali, sociali ed etici di produzione. In sintesi, la certificazione si concentra su otto macro-aree di verifica, a loro volta suddivise in molteplici criteri diversi:

  • Informazione sui prodotti e sulla loro sostenibilità;
  • Produzione socialmente responsabile;
  • Produzione responsabile dal punto di vista ambientale;
  • Salute e sicurezza degli utenti;
  • Prestazioni del prodotto;
  • Estensione della durata del prodotto;
  • Riduzione delle sostanze pericolose;
  • Recupero dei materiali.

Per ottenere la certificazione TCO Certified, i produttori devono soddisfare tutti i criteri previsti, come ad esempio l’utilizzo di materiali sostenibili, l’implementazione di sistemi di efficienza energetica sui dispositivi, una gestione responsabile dei prodotti per tutto il loro ciclo di vita, una produzione che garantisca condizioni di lavoro eque e molto altro ancora.

12 categorie di prodotti CTO Certified

Dopo aver individuato le aree di verifica e i relativi criteri, è utile sapere che la certificazione CTO Certified copre 12 categorie principali di prodotti:

  • display e monitor;
  • notebook e laptop;
  • tablet;
  • smartphone;
  • desktop;
  • PC all-in-one;
  • proiettori;
  • cuffie;
  • dispositivi di imaging;
  • dispositivi di rete;
  • dispositivi per l’archiviazione di dati;
  • server.

20.000 ore di test per TCO Certified

Affinché un prodotto IT possa ottenere la certificazione TCO Certified, viene sottoposto a verifica dei criteri previsti da parte di esperti accreditati, che si operano per eseguire una valutazione indipendente. Se i requisiti previsti vengono rispettati, la certificazione viene accordata. In caso contrario, vengono fornite indicazioni precise ai produttori, con un piano temporale per risolvere i punti critici rilevati.

Per le attività di certificazione, ogni anno vengono dedicate più di 20.000 ore di test indipendenti sui prodotti, sulla valutazione delle catene di fornitura e sulle condizioni dei lavoratori. La verifica è poi continua nel tempo: non si limita all’ottenimento della certificazione, ma viene effettuata ciclicamente per tutta la validità dello stesso certificato.

Aggiornamento dei criteri ogni 3 anni

In un universo produttivo in rapida e continua evoluzione – come appunto quello tecnologico, dove di continuo si lanciano nuove innovazioni – è fondamentale avere a disposizione criteri sempre aggiornati, proprio per cogliere le sfide ambientali, produttive, sociali ed etiche che queste novità comportano.

Per questa ragione, ogni tre anni viene sviluppata una nuova generazione di criteri aggiornati, in particolare concentrandosi sull’utilizzo di sostanze pericolose, la produzione socialmente responsabile, la produzione ecologicamente responsabile, la circolarità e molto altro ancora.

Vantaggi per i consumatori da TCO Certified

TCO Certified, vantaggi utenti finali
Fonte: Unsplash

La certificazione TCO Certified rappresenta per i produttori un vero e proprio impegno di sostenibilità a 360 gradi, che rappresenta anche una vera e propria garanzia per i consumatori. Grazie ai test e le verifiche condotte, i consumatori possono approfittare di diversi vantaggi:

  • la certezza di usare prodotti affidabili e di alta qualità;
  • la possibilità di approfittare di dispositivi realizzati con alti standard ambientali, sociali ed etici;
  • l’uso di dispositivi largamente testati, anche in termini di sicurezza, design, ergonomia e confort.

Fonte:

Seguici anche sui canali social