Greenstyle Sostenibilità Consumi Superbonus 110%, proroga al 2023 grazie al Recovery Plan?

Superbonus 110%, proroga al 2023 grazie al Recovery Plan?

Superbonus 110%, proroga al 2023 grazie al Recovery Plan?

Fonte immagine: iStock

Possibile proroga al 2023 per il Superbonus 110%. Il sistema di incentivi è attualmente in scadenza al 2022, ma secondo alcune indicazioni potrebbe rimanere in vigore fino all’anno seguente grazie al Recovery Plan. Non la versione definitiva del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), ma una sua nuova e aggiornata versione preliminare.

La proroga del Superbonus 110% fa riferimento alla cosiddetta Missione 2, che va sotto il nome di “Green Revolution“. Si tratta di un passo deciso per allineare maggiormente le iniziative italiane a quelle che sono le richieste da Bruxelles e ai target UE sul clima.

Sulla base di quanto indicato nella nuova bozza il Superbonus 110% resterebbe in vigore fino al 31 dicembre 2023. Come sottolineato anche a pagina 102 del documento:

Il Milestone identificato è l’approvazione dell’estensione della misura del Superbonus per interventi effettuati fino al 31 dicembre 2023.

Durante l’audizione presso le Commissioni riunite di Ambiente e Attività produttive di Camera e Senato il Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani è intervenuto sulla questione. Secondo il responsabile del dicastero di via Cristoforo Colombo quasi certamente il provvedimento sarà soggetto a proroga, sebbene non abbia tuttavia commentato in merito alla possibilità di estensione al 2024.

Superbonus 110%, scadenza attuale dicembre 2022

Attualmente il bonus ha una scadenza massima variabile, come stabilito dalla Legge di Bilancio 2021. Validità entro il 30 giugno 2022 per i condomini, estendibile al 31 dicembre 2022 nel caso in cui sia stato completato almeno il 60% degli interventi approvati.

Differente regime per gli immobili IACP (Istituti autonomi case popolari), per i quali la scadenza minima è fissata al 31 dicembre 2022 e la massima può estendersi fino al 30 giugno 2023 (sempre in caso si avanzamento dei lavori almeno al 60%).

Fonte: IlSole24Ore

Seguici anche sui canali social