Malattie gatto

Sono tante le malattie dei gatti, alcune sono più comuni di altre come presentazione. Anche la gravità può variare. Per alcune la diagnosi è veloce, per altre richiede di procedere con diversi esami e test. È importante saper riconoscere i sintomi di queste malattie in quanto ti permette di capire che ci sia qualcosa che non va nel tuo micio. Spetterà poi al veterinario procedere con la visita e l’iter diagnostico più idoneo per cercare di stabilire cosa abbia il tuo gatto.

Una piccola nota: gatti in gravidanza, anzi, gatte in gravidanza non devono essere considerati come gatti malati in quanto la gravidanza è un processo fisiologico del corpo. Tuttavia anche in questo caso se compaiono perdite ematiche, perdite verdastre, il gatto incinta non mangia o presenta altri sintomi, è bene contattare subito il veterinario.

Malattie dei gatti: congiuntivite

Sintomi comuni di malattia nel gatto

Questi sono tutti sintomi e segni clinici che indicano la presenza di una o più malattie nel gatto:

  • nausea, vomito, diarrea, stipsi
  • inappetenza, dolore nella prensione dell’alimento, scialorrea
  • scuotimento della testa
  • prurito
  • tachipnea e dispnea (rispettivamente aumento della frequenza respiratoria e difficoltà respiratoria)
    scolo oculare, starnuti e tosse
  • zoppia
  • immobilità
  • tumefazioni sul corpo (spesso ascessi)
  • anisocoria (pupille di dimensioni diverse), procidenza della terza palpebra
  • abbattimento (il classico gatto che al proprietario sembra “triste”)

Malattie dei gatti: starnuto

Malattie dei gatti infettive e parassitarie

Fra le malattie dei gatti infettive e parassitarie più comuni abbiamo:

  • FIV: malattia virale da Retrovirus che provoca immunodepressione (Immunodeficienza Felina), anemia e linfomi. Si trasmette per via sessuale, tramite morsi o con il sangue;
  • FeLV: malattia virale da Retrovirus che provoca leucemia (Leucemia Virale Felina), anemia e linfomi. Molto contagiosa, può essere trasmessa tramite il contatto di lacrime, saliva, urina e da madre a feto;
  • Panleucopenia virale felina: causata da un Parvovirus, è la gastroenterite virale felina. Provoca grave vomito, diarrea e leucopenia. Spesso mortale nei gattini. Se colpisce durante la vita fetale, i gattini potrebbero manifestare una forma di sindrome cerebellare con tremori e barcollamenti;
  • Calicivirosi: malattia molto contagiosa che provoca ulcere in bocca e sulla lingua, stomatite e polmonite. Particolarmente grave nei gattini;
  • Rinotracheite virale felina: malattia provocata da un Herpesvirus, provoca raffreddore nel gatto con starnuti e scolo oculare/nasale;
  • FIP: la Peritonite Infettiva Felina è una malattia virale provocata da un Coronavirus. Il Coronavirus è presente in 2 forme: benigna, comune nell’intestino di molti gatti e la forma maligna che provoca la FIP. La FIP si presenta o in forma umida, con versamenti in torace o in addome (ascite) o in forma secca, con formazione di granulomi su diversi organi (cervello, occhi, fegato…);
  • Emobartonellosi: malattia batterica causata dal Mycoplasma felis. Trasmessa dalle pulci, provoca nei mici febbre, grave anemia e ittero;
  • Toxoplasmosi: l’infezione da Toxoplasma gondii nel gatto può decorrere in maniera asintomatica, provocare diarrea transitoria o dare sintomi gastroenterici, respiratori o neurologici;
  • Rogna notoedrica: l’acaro Notoedres cati provoca la rogna notoedrica con forte prurito e croste
  • Otoacariasi: infezione da acari delle orecchie che provoca prurito, lesioni da autotraumatismo, perdita di pelo intorno alle orecchie e la formazione di un tipico cerume nerastro secco.

Malattie della pelle dei gatti

A livello della cute i gatti possono manifestare:

  • allergia al morso della pulce: prurito, dermatite, alopecia e lesioni secondarie da grattamento (ferite e croste);
  • allergia al morso delle zanzare: provoca una tipica dermatite facciale con forte prurito;
  • atopia: la predisposizione a sviluppare problematiche allergiche può causare prurito, dermatite, alopecia e formazione di croste;
  • allergia alimentare: provoca dermatite allergica con prurito, tipica la forma di dermatite miliare con crosticine piccole su muso e collo;
  • Micosi o tigna: le infezioni da funghi causano alopecia con aree rotondeggianti prive di pelo. Nelle forme diffuse si ha perdita di pelo su tutto il corpo.

Procidenza terza palpebra gatto

Malattie oculari e respiratorie

Andando a vedere i problemi collegati a occhio o vie respiratorie abbiamo:

  • congiuntivite: l’infiammazione della congiuntiva provoca congiuntiva arrossata con scolo oculare da sieroso a purulento, dipende dalla causa. Tipiche le congiuntiviti da rinotracheite virale felina, allergiche, da corpi estranei come i forasacchi;
  • ulcera oculare: lesione spesso di origine traumatica (ma non solo) della cornea;
  • anisocoria: dimensione delle pupille diverse, causata da diverse patologie come FIP, sindrome di Horner, traumi…;
  • raffreddore: termine generico con cui si indica il gatto con starnuti e scolo nasale, può avere diverse cause (infezioni virali, polipi nasali, infezioni batteriche…);
  • tosse: la tosse nel gatto non è solitamente associata a problemi cardiaci come invece avviene nel cane. La tosse può essere indice di infezione virale delle prime vie aeree, ma anche di parassitosi polmonari da Strongili;
  • dispnea: difficoltà respiratoria connessa a diverse patologie solitamente gravi come asma felina non controllata, versamento toracico, ernia diaframmatica, neoplasie polmonari;
  • asma felina: patologia su base allergica con tosse e dispnea spesso scatenata da allergeni e odori particolari.

Malattie dell’apparato gastroenterico

Anche a livello dell’apparato gastroenterico il gatto può manifestare diverse malattie:

  • gastroenteriti: provocano nausea, vomito e diarrea da diverse cause fra cui infezioni batteriche, virali, cambi bruschi di alimentazione, ingestione di cibi non idonei o sostanze tossiche, forme infiammatorie croniche intestinali, forme infiltrative intestinali, parassitosi intestinali (Ascaridi, Ancilostomi, Coccidi, Giardia…);
  • triadite: patologia tipica dei gatti che si manifesta con diverse combinazioni di pancreatite, colangioepatite e IBD;
  • pancreatite: frequenti le forme acute (più gravi e con prognosi riservate) e le forme croniche (vomito e diarrea cronici, dimagramento);
  • stipsi: molti gatti soffrono di costipazione cronica. A volte questa è collegata ad altre patologie come l’insufficienza renale o il megacolon.

Malattie ormonali e metaboliche

Fra le malattie ormonali e metaboliche più comuni nel gatto abbiamo:

  • diabete mellito: tipicamente nel gatto si ha il diabete di tipo 2, quello insulino resistente. Sintomi classici sono polidipsia, poliuria, polifagia, obesità o anche dimagramento;
  • chetoacidosi diabetica: forma evolutiva del diabete mellito non controllato, assai grave;
  • ipertiroidismo: gatti anziani spesso soffrono di forme di ipertiroidismo con sintomi come nervosismo, polidipsia, poliuria, polifagia e dimagramento;
  • morbo di Addison: spesso sotto diagnosticato nei gatti, provoca sintomi aspecifici cronici di vomito, diarrea;
  • insufficienza renale: molti gatti anziani sviluppano forme di insufficienza renale cronica. Si presenta con sintomi come polidipsia, poliuria, anoressia, dimagramento e pelo brutto.

Malattie del gatto: prurito

Patologie varie

Qui di seguito alcune malattie varie:

  • granuloma eosinofilico: forma su base allergica/immunomediata che si manifesta in vari modi, fra cui l’ulcera indolente sul labbro, il granuloma eosinofilico in bocca (con scialorrea, arrossamento della mucosa orale e dolore durante la prensione e la masticazione dell’alimento), la placca eosinofilica addominale (area di dermatite con alopecia sull’addome) e il granuloma lineare sul bordo delle cosce;
  • patologie cardiache: il gatto può soffrire di malattie cardiovascolari sia congenite che acquisite. Solitamente provocano soffi, aritmie, ritmo di galoppo e versamento toracico. Fra le varie forme ricordiamo la miocardiopatia dilatativa da carenza di taurina e la miocardiopatia ipertrofica;
  • tromboembolismo arterioso: si ha la formazione di trombi in diverse aree del corpo con relativi sintomi. La sintomatologia è ad esordio acuto. Tipico il tromboembolismo degli arti posteriori con dolore, paralisi improvvisa e cianosi;
  • ascessi da morsi: a seguito di liti con altri gatti o aggressioni da parte di cani, il gatto potrebbe sviluppare ascessi cutanei. Si presentano come tumefazioni calde e dolenti, talvolta fistolizzate con fuoriuscita di pus misto a sangue. Localizzazioni tipiche sono le guance, le zampe e la zona perineale;
  • cistite e sindrome ostruttiva urinaria: spesso i gatti soffrono di cistite e ostruzioni urinarie. Riconosciamo forme idiopatiche, da stress, da infezione batterica o da calcoli. Il gatto con cistite urinerà spesso facendo poche gocce per volte, spesso con urine con sangue. Il gatto in blocco urinario vero e proprio cercherà di urinare, ma non emetterà neanche una goccia di urina, si muoverà poco, miagolerà dal dolore e starà accovacciato su stesso.

Cosa fare se il gatto è malato?

Se noti nel tuo gatto uno o più dei sintomi sopra descritti, contatta subito il tuo veterinario di fiducia. Alcune di queste malattie dei gatti non sono gravi, mentre per altre è bene non sottovalutare i sintomi in quanto possono evolvere rapidamente. Evita il fai-da-te soprattutto se non sia esattamente cosa abbia il gatto: somministrare farmaci a casaccio potrebbe far peggiorare velocemente la situazione.

Foto | Pixabay

Categorie correlate: Animali.

Dermatite allergica del gatto: sintomi e cure

Ultimi articoli

Dermatite allergica del gatto: sintomi e cure
Animali

Dermatite allergica del gatto: sintomi e cure

La dermatite allergica del gatto è tra le patologie dermatologiche più comuni per cui i mici vengono portati a visita. Le cause possono essere differenti, quali pulci e parassiti, atopia, allergia ambientale, allergia alimentare. I sintomi, seppur talvolta indicativi, non sempre sono patognomonici di questa o quella causa. La terapia dipenderà molto dalla causa. Una dermatite allergica da pulci non avrà la stessa cura rispetto a una dermatite da allergia alimentare.

Tenia gatto: cause, sintomi, cure
Animali

Tenia gatto: cause, sintomi, cure

La maggior parte dei nostri gatti, quando contrae la tenia, è positivo alla Dipylidium caninum, quella trasmessa dalle pulci. Tuttavia è bene ricordare che ci sono anche altri cestodi che possono colpire i nostri mici, anche se capita più spesso nei gatti outdoor che vivono in ambienti rurali. Difficile che il nostro gatto di casa prenda questi altri tipi di tenie. Ecco i principali tipi e i sintomi.

Parassiti nei gattini: quali sono i più comuni
Animali

Parassiti nei gattini: quali sono i più comuni

I gattini piccoli spesso presentano parassiti. Si parla sia di parassiti intestinali che di parassiti cutanei, variamente combinati fra di loro. Le combo principali sono pulci e ascaridi, pulci con ascaridi e coccidi, pulci con acari e ascaridi, ma non sottovalutare anche la presenza di strongili e tenie. Qui parleremo dei sintomi dai quali puoi accorgerti che il gattino ha una parassitosi e cosa puoi fare, con anche qualche riferimento alle possibili zoonosi.

FeLV gatto: sintomi, cause, cure
Animali

FeLV gatto: sintomi, cause, cure

Oltre alla FIV, fra le malattie virali del gatto abbiamo anche la FeLV. La leucemia virale felina è una malattia contagiosa che si trasmette con più facilità rispetto alla FIV. I sintomi sono variabili, si va da forme di anemia a linfomi, passando per una serie di sindromi diverse. La diagnosi di FeLV viene fatta tramite esami del sangue. Non esiste terapia specifica, anche se si può utilizzare una terapia sintomatica abbinata a interferone omega felino.

FIV gatto: sintomi, cause, cure
Animali

FIV gatto: sintomi, cause, cure

Con il termine di FIV solitamente si intende la sindrome da immunodeficienza acquisita dei gatti, anche se la sigla indica il virus responsabile della malattia. Si tratta di una malattia contagiosa che causa diversi sintomi e sindromi, ma che potenzialmente può rimanere latente anche per tutta la vita del gatto. Andiamo dunque a vedere come si trasmette la malattia, quali sintomi provoca e che terapia si possono mettere in atto.

Micosi nel gatto: sintomi e cura
Animali

Micosi nel gatto: sintomi e cura

Quando si parla di zoonosi nei felini, dobbiamo annoverare anche la micosi del gatto. Nota anche come dermatofitosi, funghi o tigna, si tratta di una patologia che colpisce cute e mantello. I gatti affetti manifestano zone alopeciche tondeggianti con prurito, ma attenzione: la micosi può essere trasmessa dal gatto all’uomo e dall’uomo al gatto. Fortunatamente esiste una terapia, ma per renderla efficace bisognerà eliminare dall’ambiente le spore fungine.

Dermatiti gatti, cosa fare
Animali

Dermatiti gatti, cosa fare

Le dermatiti nei gatti sono molto comuni, hanno numerose origini e sono a volte frustranti da curare. Le principali cause, i sintomi, cosa fare e le cure.

Coccidi in cane e gatto: cosa sapere e sintomi della parassitosi
Animali

Coccidi in cane e gatto: cosa sapere e sintomi della parassitosi

Fra le parassitosi intestinali di cane e gatto abbiamo anche i coccidi: ecco cause, incubazione, sintomi, diagnosi e terapia e no, non colpiscono l’uomo.

Ascaridi nel cane e nel gatto: sintomi e trattamento
Animali

Ascaridi nel cane e nel gatto: sintomi e trattamento

Tutto quello che c’è da sapere sugli ascaridi nel cane e gatto: tipi di vermi, sintomi, come fare una diagnosi, come curarli e in quanto tempo passano.

Pulci: cosa sono e come riconoscerle su uomo e animali
Animali

Pulci: cosa sono e come riconoscerle su uomo e animali

Le pulci in cani e gatti sono abbastanza comuni. In realtà basterebbe applicare regolarmente gli antipulci e si ridurrebbero di molto le infestazioni.

Giardia gatto: cause, sintomi e cure
Animali

Giardia gatto: cause, sintomi e cure

In questa guida le informazioni utili sulla Giardia nel gatto. Ecco cause, periodo di incubazione, sintomi, rimedi naturali, terapia e contagio con l’uomo.

Tigna del gatto: sintomi, cura, trasmissione
Animali

Tigna del gatto: sintomi, cura, trasmissione

La tigna è una malattia infettiva di origine micotica che colpisce il gatto: ecco i sintomi, la cura e le modalità di trasmissione.

Gatti malati: i 5 segnali più comuni
Animali

Gatti malati: i 5 segnali più comuni

Anche il gatto può cadere vittima delle malattie: comprendere il suo stato spesso è complicato, ecco tutti i segnali comuni da tenere sotto controllo.

Gatti: cinque malattie comuni
Animali

Gatti: cinque malattie comuni

Le malattie che colpisco più comunemente il gatto sono cinque: è importante poter riconoscere i segnali e i sintomi per una cura immediata e rapida.

Gatti e reni: 5 problemi comuni
Animali

Gatti e reni: 5 problemi comuni

Le problematiche reali colpiscono il gatto in età avanzata e possono giungere in modo improvviso oppure cronicizzarsi nel tempo: intervenire è importante.

L’anemia nel gatto, sintomi e terapia
Animali

L’anemia nel gatto, sintomi e terapia

Anemia del gatto: sintomi e cure contro la scarsa produzione di globuli rossi, che incide drasticamente sulla salute.

Clamidiosi del gatto: sintomi e cura
Animali

Clamidiosi del gatto: sintomi e cura

La clamidiosi è un’infezione che colpisce gli occhi del gatto: produce secrezioni purulente e si cura con gli antibiotici.

La costipazione nel gatto: i sintomi
Animali

La costipazione nel gatto: i sintomi

La stipsi è un problema serio che può condizionale la vita e il benessere del gatto, l’impossibilità di evacuare le feci può avere cause di varia natura.

Malattie oculari del gatto: sintomi e cure
Animali

Malattie oculari del gatto: sintomi e cure

L’occhio del gatto è un’arma fondamentale per la sua sopravvivenza ma spesso è esposto a infiammazioni da agenti esterni o malattie causate da batteri.

Perdita di pelo del gatto: cause e sintomi
Animali

Perdita di pelo del gatto: cause e sintomi

Cause e rimedi naturali per l’alopecia del gatto: come curare il pelo del nostro felino preferito.