Analisi del Sangue

Le analisi del sangue e quelle delle urine rappresentano due esami medici di routine che si rivelano molto efficaci anche a scopo preventivo, permettendo di monitorare il funzionamento di molti organi vitali e di salvaguardare la salute.
Vediamo tutte le informazioni utili per capire come leggerle correttamente e individuare i valori più importanti.

Come si svolgono le analisi del sangue

È il medico a prescrivere gli screening necessari indicando i parametri da analizzare: è sufficiente poi recarsi presso le strutture sanitarie locali, in ospedale o in un laboratorio privato, dove sarà il personale qualificato a prelevare il sangue dal braccio, in poco tempo e in tutta sicurezza. Solo per alcuni tipi di esami è indispensabile presentarsi a digiuno, mentre talvolta è possibile ottenere l’esito in giornata, sebbene nella maggioranza dei casi occorrono alcuni giorni per ritirare il referto, che dovrà essere interpretato dal curante.
Ecco una sintesi dei valori che vengono generalmente tenuti sotto controllo attraverso il prelievo del sangue, considerati campanelli d’allarme di alcuni disturbi e patologie:

  • emocromo;
  • colesterolemia e rischio cardiovascolare;
  • screening per il diabete;
  • test per svelare disturbi del fegato e dell’apparato digerente;
  • marker tumorali;
  • parametri utili a rilevare malattie autoimmuni;
  • esame delle urine.

Emocromo

L’emocromo è il test del sangue in grado di rilevare eventuali anemie o infezioni più o meno gravi, caratterizzato dalla valutazione di una rosa di valori relativi ai principali componenti ematici:

  • eritrociti o globuli rossi (RBC);
  • leucociti o globuli bianchi (WBC), spesso eseguito con formula completa che comprende la conta di neutrofili, eosinofili, basofili, linfociti e monociti;
  • piastrine (PTL);
  • emoglobina (HB);
  • ematocrito;
  • MCV, volume medio dei globuli rossi;
  • MCH e MCHC, concentrazione di emoglobina nei globuli rossi;
  • RDW, variabilità del volume dei globuli rossi.

Colesterolo e rischio cardiovascolare

Periodicamente è importante monitorare l’assetto lipidico plasmatico, vale a dire la quantità di colesterolo presente nel sangue.
Si tratta di valori utili per monitorare il rischio di sviluppare patologie a livello cardiovascolare, come infarto e ictus:

  • colesterolo totale;
  • colesterolo HDL;
  • colesterolo LDL;
  • trigliceridi.

Diabete

Prevenire e tenere sotto controllo il diabete significa innanzitutto sottoporsi a specifici screening per monitorare la glicemia (presenza di glucosio nel sangue) e la glicosuria (presenza di glucosio nelle urine), test consigliati soprattutto a coloro che soffrono di ipertensione e a chi si trova in stato di sovrappeso a causa di un’alimentazione squilibrata.

Patologie di fegato, stomaco e intestino

Anche la salute di stomaco e intestino può essere monitorata attraverso alcuni tipi di analisi del sangue, finalizzate a rilevare eventuali intolleranze alimentari e altre patologie come il morbo di Crohn e la sindrome dell’intestino irritabile ma anche la celiachia.
Un semplice test ematico, inoltre, può accertare la presenza di anticorpi contro l’Helicobacter Pylori, un batterio responsabile di causare gastrite, ulcere e a lungo andare anche tumori. Spesso, inoltre, per verificare uno stato infiammatorio è utile rilevare altri valori ematici come VES e PCR.

La salute del fegato, invece, si tiene sotto controllo esaminando la presenza nel sangue di particolari enzimi detti transaminasi:

  • GOT o AST;
  • GPT o ALT;
  • gamma GT;
  • lattico deidrogenasi(LDH);
  • fosfatasi alcalina.

Marker tumorali

Nel sangue è anche possibile ricercare alcuni marker tumorali specifici, indicatori biologici che si rivelano utili per sospettare o confermare la presenza di carcinomi ai danni di organi e tessuti.
È lo specialista a indirizzare verso i parametri più indicati a seconda della storia clinica del paziente.

Malattie autoimmuni

Le malattie autoimmuni si manifestano quando il sistema immunitario attacca le cellule dell’organismo, inspiegabilmente, producendo anticorpi che provocano danni a livello sistemico o che danneggiano singoli organi e tessuti originando uno stato infiammatorio. Le patologie che rientrano in questa categoria sono numerose e gli esami di laboratorio consigliati si differenziano in base al disturbo sospettato.
I livelli ematici degli ormoni T3, T4 e TSH, ad esempio, sono monitorati per tutelare la salute della tiroide e per escludere la tiroidite di Hashimoto.

Analisi delle urine

L’esame delle urine permette di rilevare infezioni e di verificare la funzionalità renale, evidenziando la presenza di batteri ma anche di tracce ematiche, proteine e globuli bianchi. Oltre a indicare alcune caratteristiche peculiari, come colore e limpidezza e odore, i l’esame rivela:

  • densità e PH;
  • proteine e glucosio;
  • presenza di corpi chetonici, generati dalle cellule epatiche
  • emoglobina e bilirubina;
  • nitriti;
  • globuli bianchi;
  • presenza di sali e cristalli indicativi di calcolosi renale;
  • cellule epiteliali.

Su GreenStyle puoi trovare numerosi approfondimenti e consigli per conoscere in modo dettagliato i valori indicati nei referti, ottenendo importanti indizi sullo stato di salute dell’intero organismo.

Leucociti nelle urine: valori alti o bassi, cause e rimedi
Analisi del Sangue

Leucociti nelle urine: valori alti o bassi, cause e rimedi

I leucociti nelle urine sono segno di infezione delle vie urinarie: diagnosi e terapia sono competenza del medico ma alcuni rimedi naturali possono aiutare.

Coagulo di sangue: cos’è e come si scioglie
Analisi del Sangue

Coagulo di sangue: cos’è e come si scioglie

Dove può manifestarsi un coagulo di sangue e come intervenire per evitare conseguenze molto pericolose per la salute: tutte le informazioni utili.

Eccesso di Vitamina B12: cause, sintomi e conseguenze
Analisi del Sangue

Eccesso di Vitamina B12: cause, sintomi e conseguenze

Un eccesso di vitamina B12 nel sangue può portare a conseguenze spiacevoli: ecco come accorgersene, nonché quali importanti consigli seguire.

Eritrociti (globuli rossi): valori normali, alti e bassi
Analisi del Sangue

Eritrociti (globuli rossi): valori normali, alti e bassi

Gli eritrociti sono i globuli rossi, nonché le cellule più abbondanti del sangue: vediamo a quali funzioni assolvono e i loro valori ottimali.

Vitamina D: le nuove linee guida dagli endocrinologi italiani
Analisi del Sangue

Vitamina D: le nuove linee guida dagli endocrinologi italiani

Nuove linee guida per la vitamina D dall’Associazione medici endocrinologi, ecco quali sono i valori normali e alcuni consigli utili.

Linfociti: valori alti e bassi, cosa sono e funzioni
Analisi del Sangue

Linfociti: valori alti e bassi, cosa sono e funzioni

I linfociti sono degli elementi molto importanti per la sopravvivenza dell’organismo umano, ecco quali sono e a cosa servono.

Prolattina: valori di riferimento per uomo e donna
Analisi del Sangue

Prolattina: valori di riferimento per uomo e donna

Cos’è la prolattina, a cosa serve e quali sono i valori ritenuti normali: tutte le informazioni utili per la salute delle donne e non solo.

TSH: valori normali, cos’è e cosa mangiare
Analisi del Sangue

TSH: valori normali, cos’è e cosa mangiare

Cos’è il TSH e come monitorare questo ormone fondamentale per il buon funzionamento della tiroide: tutte le informazioni utili dalle analisi.

Sideremia: cos’è e cause dei valori bassi o alti
Analisi del Sangue

Sideremia: cos’è e cause dei valori bassi o alti

Cos’è la sideremia, quali sono i valori normali e quali le spie da tenere sotto controllo per monitorare la quantità di ferro nel sangue.

Ormone GH (Growth Hormone): valori, cos’è, funzioni
Analisi del Sangue

Ormone GH (Growth Hormone): valori, cos’è, funzioni

Quali sono le funzioni dell’ormone della crescita e come monitorarne i livelli di GH per escludere malattie o scompensi nello sviluppo: le info utili.

Albumina nel sangue: valori alti, bassi e funzione
Analisi del Sangue

Albumina nel sangue: valori alti, bassi e funzione

L’albumina è una componente importante del flusso sanguigno, ecco cosa sono e quali sono valori e funzioni.

VES alta e bassa: sintomi, cause e valori
Analisi del Sangue

VES alta e bassa: sintomi, cause e valori

VES alta e bassa: ecco cos’è la velocità di eritrosedimentazione del sangue e quali sono le cause per valori più alti o più bassi rispetto alla norma.

Globuli rossi (eritrociti): cosa sono, funzioni e valori
Analisi del Sangue

Globuli rossi (eritrociti): cosa sono, funzioni e valori

Cosa sono i globuli rossi e quali sono funzione e valori, ecco le informazioni utili per comprendere meglio le analisi del sangue.

Come abbassare la glicemia con rimedi naturali
Analisi del Sangue

Come abbassare la glicemia con rimedi naturali

La glicemia alta può essere controllata anche con metodi naturali, incentivando l’attività fisica, con una dieta sana e alcuni rimedi di fitoterapia.

Linfociti bassi e alti: cause, sintomi e rimedi
Analisi del Sangue

Linfociti bassi e alti: cause, sintomi e rimedi

Linfociti alti e bassi: le cause più comuni che possono determinare l’aumento o la riduzione della quantità di linfociti circolanti, le informazioni utili.

Eosinofili alti e bassi: valori e cosa sono
Analisi del Sangue

Eosinofili alti e bassi: valori e cosa sono

Eosinofili alti e bassi: ecco le possibili alterazioni della conta degli eosinofili e quali sono le cause che il medico potrebbe individuare.

Transaminasi alte: cause, sintomi e valori normali
Analisi del Sangue

Transaminasi alte: cause, sintomi e valori normali

Transaminasi alte: che cosa sono e a che cosa servono questi enzimi del fegato, le cause dell’aumento della concentrazione nel sangue e i sintomi.

Fibrinogeno: valori bassi e alti, cause, cos’è
Analisi del Sangue

Fibrinogeno: valori bassi e alti, cause, cos’è

Il fibrinogeno è una proteina solubile che viene convertita in fibrina alla fine del processo di coagulazione: vediamo cos’è e i valori.

PCR (Proteina C-Reattiva): valori di riferimento e funzione
Analisi del Sangue

PCR (Proteina C-Reattiva): valori di riferimento e funzione

La proteina C-reattiva indica infezioni: che cos’è, che significato hanno valori più elevati della norma e quando il test viene prescritto dal medico.

CEA: valori di riferimento, cos’è e quando si fa
Analisi del Sangue

CEA: valori di riferimento, cos’è e quando si fa

CEA è l’abbreviazione di antigene carcino-embrionario: ecco quando viene prescritto il test e che cosa significano i valori aumentati.